............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

lunedì 12 dicembre 2016

Calma sotto il fiume


Si avvicina a passi da gigante il Natale e tutte le Festività connesse e io incomincio ad avere le mie solite tensioni emotive fatte di enorme solitudine, lacerazione e  tristezza.Lo sapete , non voglio ripetermi..poi c'è la reazione cattiva proprio nei giorni " rossi" e poi piano piano svanisce..è così da tre anni e non smette di affliggermi. Perdonatemi e crogiolatevi in questo clima di festività tra film  mielosi e commoventi, storie tragiche, canzoni da lacrime...perchè io lo esorcizzo in questo modo...E allora chi di più triste di Jeff Buckley?Lo sento da giorni e il cuore si stringe..non è cattiveria quello di proporlo anche a voi..Ho già scritto di lui, ma oggi lo sento immensamente e allora ve lo regalo ancora.
Risultati immagini per tim buckley  no copyrightRisultati immagini per jeff buckley  Grace no copyrightRisultati immagini per jeff buckley no copyrightCerchiamo di rivivere dal vivo questa terribile storia, così strana imprevista subitanea..chiudiamo gli occhi e buttiamoci dentro. Una bella serata di fine primavera a Memphis...c'è un po' di vento, se alziamo gli occhi il cielo non ha stelle , due giovani fermano la macchina sul Wolf River ..chissà si godono il tramonto con un cd portatile. I ragazzi cantano sulle note dei Led Zeppelin , Robert Plant è un grande affabulatore eppure è presente un qualcosa di sinistro nell'aria, il destino è in agguato?Non sente tutto questo Jeff, è compreso ancora nella stesura di un album che deve terminare, è  un'altra grande occasione, un'altra sfida, un incubo.L'ha pensato cento volte questo ragazzo bellissimo e fragile, neanche i consigli del grande Tom Verlaine lo aiutano.Sa cosa vuole Jeff? Una cosa sicuramente che non assomigli a " Grace " il suo primo album.Un successo strepitoso, fila di persone ad ascoltarlo, produttori pronti a sedurlo..ma non si possono ricreare le stesse atmosfere, soprattutto se sono supportate da un animo fragile e difficile. Ma è proprio questa profonda sensibilità che ha colpito il pubblico, c'era dentro la sua musica una vita spirituale che  commuove sempre, per vie di sangue da padre a figlio si sono ritrasmesse, l'angelico falsetto è passato da Tim Buckley a Jeff.
Forse " Grace" ha fatto accettare a Jeff il fantasma ingombrante del padre, chissà...ha sistemato qualche conto in sospeso con lui, forse ha perdonato al padre di avere abbandonato la famiglia senza neppure volerlo vedere e conoscere, ma per Jeff tutto è sempre " il passato" e deve staccarsi da  questo, si va avanti non si torna indietro...
Vuole suoni più graffiati, un rock caldo, una spontaneità nella sua soul music. Ha scritto, stracciato, cambiato band, ricominciato da zero ed è stata trovata questa benedetta strada?
Lo studio è prenotato per il giorno seguente, il suo amico Keith Foti vuole fargli scaricare la tensione, fargli trovare la giusta concentrazione mentre i Led Zeppelin continuano il loro sound. Jeff entra in acqua vestito, senza togliesi neppure gli stivali pesanti, l'ha già fatto qualche volta, come una purificazione indiana, cammina e poi si mette a nuotare diritto deciso, senza neppure vedere un battello che avanza. Keith urla all'amico di fare attenzione, il battello è passato e Jeff non c'è più!Un attimo, solo qualche istante...Ritrovato una settimana dopo cadavere impigliato tra i rami di un albero sotto uno dei ponti di Beale Street la via principale di Memphis.
La commozione è stratosferica : muore uno dei principali talenti emergenti, muore una parte del rock quella delicata ed intensa così difficile da trovare e si ritorna al padre Tim morto per overdose quasi alla stessa età. Cosa ci rimane? La sua incomparabile grazia e la luminosa bellezza delle sue canzoni. La madre ha anche scoperto una sua antologia postuma( budget di mestiere o realtà non è dato sapere) :Sketches for my sweetheart the drunk, eredità morale del figlio gestita con oculatezza, sicuramente quello che Jeff non desiderava, ma possiamo trovarci la sua mano, la sua passione, il suo spirito forte e gentile.
Non sarà un personaggio da dischi natalizi , questo è certo, ma perchè non sentirlo anche nelle feste , secondo voi è proprio fuori luogo...provare per credere..Quando il vostro animo è invaso da tanta purezza e sensibilità, non è in accordo con le Festività ricorrenti e perchè non estendere tutta questa meraviglia,a quando ne abbiamo bisogno? Datemi torto o ragione , non so fate voi..io ve l'ho regalato!
 Serena serata amici cari.

38 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Nella , ti lascio in fretta un caro saluto, ora che la Danila incomincia a stare un po meglio, e i dolori sono un po migliorati.
Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Patalice ha detto...

...per me il periodo natalizio è il più piacevole di tutti...
di solito è così, perché quest'anno mi sento un pochino giù di corda e non so come andranno questi giorni... sebbene stiano correndo veloci veloci...

kilara ha detto...

Non sapevo che fosse modo in questo modo terribile!Chissà.
Comunque non lo trovo fuori luogo,anche se la sua voce è triste mi piace sempre ascoltarlo.
Io amo il periodo natalizio,anche se non è una cosa che mi hanno trasmesso i miei (tuttaltro).Ma posso capire le tante persone per cui questo periodo è solo un grosso peso nel cuore.

Maura ha detto...

Jeff, Jeff...conosciuto per caso anni fa, non smetterei mai di ascoltarlo e mentre lo faccio mi sento avvolta smepre di più, un labirinto infinito di emozioni fortissime.
Mi scuote il suo ascolto, solleva le emozioni più dolorose che tengo celate...
Cara Nella, le luci, i colori del natale non mi fanno più effetto, solo ricordi nostalgici di chi non c'è più, mentre quelli che fisicamente sono rimasti risultano ancor più lontani dal mio cuore.
Tengo duro e vado avanti, tanto per fortuna tutto passa...
Ti abbraccio con affetto, a presto e grazie...

massimiliano riccardi ha detto...

Cavoli Nella, che bell'articolo, che omaggio a questo artista sfortunato.

carmen ha detto...

Ciao Nella carissima, mi dispiace molto per questo ragazzo ...credo che nella musica, come nella poesia, i sentimenti di tristezza, dolore e nostalgia si esprimano meglio di quelli gioiosi o forse siamo noi che ci "sintonizziamo" più facilmente quando proviamo le stesse emozioni ...io cerco di accettare quello che provo e non faccio troppo caso alle date, mi dà fastidio dover festeggiare per forza...ti abbraccio con tanto affetto!
Carmen

keypaxx ha detto...

E tu hai fatto benissimo a regalarcelo! Ci sono emozioni che non sono immediate: perché non le conosciamo, perché sono meno evidenti di altre. Poi, per fortuna, ci sono i tuoi articoli che, come un faro nella rete, riescono a illuminare senza pensare alle mode e alla retorica. Lo fanno con estrema efficacia ed illuminazione.
Un sorriso per la settimana.
^____^

silvia de angelis ha detto...

Un destino crudele per questa stella nascente....ma credo che ognuno di noi abbia un percorso prestabilito, che non può modificare!
Natale mi mette un senso di grande tristezza da quando non ci sono più i miei genitori, punto cruciale della famiglia, che sembra dissolta, in mancanza di quelle presenze fondamentali....
Ti abbraccio forte, cara Nella,silvia

Nella Crosiglia ha detto...

Non sapevo nulla della Danila caro TOMASO, spero non sia nulla di grave e che stia velocemente migliorando..
Anch'io per molti motivi non sto al meglio e la mia salute ne risente abbastanza...Facciamoci forza e come dici sempre tu affrontiamo la vita con un sorriso...
Ti stringo forte!

Nella Crosiglia ha detto...

Questo periodo dovrebbe essere normalmente il più felice e sentito dell'anno, poi arrivano anche le turbative( non d'asta) e allora crolla tutto..Ma questa è un'altra storia.
Spero che tu ti riprenda al meglio cara PATALICE e vedrai che le tue Festività brilleranno come sempre.
Bacione di mezzodì!

Nella Crosiglia ha detto...

Si KILARA quasi tutti abbiamo amato questo periodo , poi arrivano delle fulminate così forti che ti scuotono da capo a piedi e stenti a stare in equilibrio..A me capita spesso in questo periodo, unendovi poi le enormi difficoltà quotidiane,....
Una famiglia maledetta quella dei Buckley purtroppo, talenni buttati via, dolcezza e tristezza infinita..
Ti stringo forte

Nella Crosiglia ha detto...

MAURA mia sei una fotocopia della mia persona..a volte provo a mettermi una maschera , ma non sono abituata mi soffoca. Hai centrato in pieno quello che provano un certo tipo di persone in questo periodo.
Per quanto riguarda Jeff, questo talento così fragile, complessato, triste, sensibile e sfortunato come il padre anche se in maniera diversa, ma con affinità impressionanti , compresa la somiglianza fisica, come dici tu ci avvolgono in un labirinto di emozioni......
Godiamocelo,noi che lo capiamo bene vero Maura mia?
Un bacio specialissimo

Nella Crosiglia ha detto...

Mi tocca tanto in questo periodo MASSIMILIANO caro, la scontentezza, l'ineguatezza, la voglia di fare e non fare , la tocco quotidianamente ..poi risorgo e non mi butto a fiume, ma il Natale, è troppo mi soffoca e mi annienta..Risorgerò!!!!
Ti voglio bene

Nella Crosiglia ha detto...

Bella la mia CARMEN..anche in tempi molto migliori di questi , l'imposizione delle Festività mi dava noia, ma la seguivo con diligenza e mi abituavo..Ora c'è la sopita ribellione e tanta tristezza.
Vero quello che dici, le canzoni migliori si fanno nei momenti più bui e tristi della nostra vita, noi captiama maggiormente questo senso di sgomento, ci invade , ci intimidisce quasi a volte...
Una famiglia molto particolare questi Buckley...grandi artisti , ma molto sfortunati..
Un bacio del buon pranzo mia cara

Nella Crosiglia ha detto...

Che bel commento mio caro KEYPAXX, ma ricordare o cercare di farlo lo sgomento e la tristezza della musica dei Buckley, forse non è per molti abbastanza natalizia.
Io trovo possa ricordarci anche quante persone vivono se non la stessa, ma una sensazione di perfetta solitudine, di povertà e di nullità in questo momento..
Ti stringo forte con il mio solito sorriso!

Nella Crosiglia ha detto...

Ti capisco SILVIETTA cara, la mancanza di qualcuno così importante per noi, sradica proprio l'albero, resti indifesa e scoperta alla mercè di ciò che potrebbe capitare...Poi ci si riaccosta alla realtà e andiamo avanti, ma sicuramente qualcosa è cambiato e non sarà mai più come prima.
Un bacio soave mia cara

Sabrina Rabbia ha detto...

CIAO CARA COME STAI??SCUSA SE NNO SONO PIU' PASSATA MA SONO SUPER INDAFFARATA CON IL LAVORO E LO STUDIO E IL BLOG E GLI AMICI BLOGGERS SONO PASSATI UN PO' IN SECOND PIANO, MI SPIACE. MA ADESSO PER NATALE CERCO DI ESSERE UN PO' PIU' PRESENTE. QUESTO PERSONAGGIO NON LO CONOSCO, MA SEGUIRO' IL TUO CONSIGLIO, PROVERO' A SENTIRLO. UN BACIONE SABRY

Nella Crosiglia ha detto...

Non ti preoccupare mia cara SABRY , capisco il periodo e capisco tutto , ma certo non ti ho dimenticata...
Se sei con lo spirito giusto Jeff potrebbe piacerti, certo l'allegria non è di casa..
Ti stringo forte mia cara...

Paola S. ha detto...

La storia del battello, mamma mia :-O
Comunque non conoscevo per nulla questo artista, quindi non posso sapere se sia o meno adatto alle feste. Certo è, però, che dove c'è Natale c'è Michael Buble, quindi non so se me la sento di sostituirlo :-)
Spero che le tue vacanze si stiano avvicinando al meglio, mia carissima Nellina :-** ormai non manca troppo :)
Ti abbraccio fortissimo in questo freddissimo!
Ps. la recensione del nuovo CD del mio Tiziano è prevista?:-P

Nella Crosiglia ha detto...

Bella come sempre la mia PAOLETTA...
Jeff non è affatto un cantante delle festività, la sua sensibilità e introversione può toccare l'animo umano questo si, considerando la storia di tutta la sua sfortunata e ricca famiglia.
Io non amo questo periodo, quando si hanno dei meravigliosi ricordi, ti vengono sbattuti in faccia senza pietà e tra la salute i problemi , non curo per nulla tutte queste feste, auguri compresi da un pochino di anni. Poi magari gli altri me lo ricordano e allora li ringrazio senza dubbio, ma preferisco passare come a poker...
Purtroppo io non sono destinata molto spesso alla musica italiana. A volte capita che io la faccia. proverò a chiedere. Per te questo ed altro e dopo tutto Ferro piace anche a me.
Ti stringo forte

Alessandra ha detto...

Non conoscevo questo personaggio e la tragica storia del battello...MI spiace per le tue lacerazioni, purtroppo la vita ci segna spesso in modo atroce.
Bacioni Alessandra

Realtà di carta ha detto...

I brividi ascoltandolo..

Andreina ha detto...

forza cara Nella vedrai che anche questo momento passerà....la vita ci riserva ogni giorno delle sorprese, cerchiamo sempre il lato positivo e non diamola vinta alla tristezza e alla negatività... TVB

Nella Crosiglia ha detto...

Si ALESSANDRA mia e aspetti sempre che queste lacerazioni spariscano , ma ti accorgi proprio in questi periodi che si riaprono e fanno molto male!
Poi ti butti proprio in storie e vite laceranti chissà per soffrire meno o pensare che altri sono stati peggio di te..non so..
Ti stringo forte

Nella Crosiglia ha detto...

Si REALTA' DI CARTA, c'è tutto il dolore, la sensibilità , la pena di una vita lacerante e la sua voce dimostra tutto questo con i testi delle sue canzoni.
Un bacio serale

Nella Crosiglia ha detto...

Periodo sempre durissimo cara ANDREINA per me, si rinnovano dolori e si aprono lacerazioni..desidero come sempre passi tutto e si arrivi all'Epifania
Ti voglio bene!

Rosy ha detto...

Carissima Nella grazie mille per l'articolo come sempre estremamente interessante e coinvolgente:).Leggere la storia di questo ragazzo così ricco di talento mi ha colpita e al tempo stesso rattristata,una volta venuta a conoscenza del suo tragico destino.....
Le festività possono mettere tanta tristezza perché,quando ci sono ricordi indelebili legati a persone care che mancano,le ricorrenze sembra che,in modo beffardo e insensibile,li fanno riaffiorare alla memoria (premettendo che questi sono sempre presenti dentro di noi)ma caricandoli ulteriormente di infinita tristezza....questo è l'effetto negativo delle festività in determinate situazioni.........
E allora non vediamo proprio l'ora che passino e più in fretta possibile......
Ti abbraccio fortissimo cara Nella:))
Rosy

Nella Crosiglia ha detto...

Si ROSY mia cara hai centrato perfettamente il problema , io le rifuggo come la peste da tre anni a questa parte e non c'è niente che mi alleggerisca la pena, le mancanze , il dolore..poi passa un po'..aspettiamo.
Infatti , da masochista quale sono, scelgo argomenti che mi fanno pensare a quanto il dolore possa portare a fare quando l'elastico è tirato allo stremo..Se si spezza siamo rovinati.
Ti voglio tanto bene!

Marco Grande Arbitro ha detto...

Nella hai scritto un ottimo articolo.
E' una storia che colpisce dentro...

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie mio caro MARCOGRANDEARBITRO..l'intento era quello , il periodo mi aiuta, almeno penso che a te sia arrivato.
Un bacio special!

Maurizio C ha detto...

A prescindere dai periodi, credo che la voce di Jeff vada sempre bene, ha quell'intensità davvero... che tocca dentro :)
Per il resto io mi avvicino al Natale con grande attesa perchè sto per rivedere la mia Paola e mi manca proprio tanto, quindi... sarà bello bello ritrovarla :)

Un abbraccio a te :)

Nella Crosiglia ha detto...

Capisco mio caro MAURIZIO così devono essere sentite e passate le Feste..con chi si ama e con chi si ha da condividere le cose che contano
Jeff sicuramente non ha nulla di natalizio se non la sua profonda sensibilità che lo ha portato ad avere una vita infelice combattuta e sempre in lotta con il so passato...
Ti stringo forte

Pamela ha detto...

E' davvero una storia triste, poi se paragonata anche a quella del padre, sembra davvero un brutto scherzo del destino...
A molte persone non piace il periodo natalizio, soprattutto se gli associano brutte esperienze, è comprensibile... Io con il passare del tempo invece, non sento più la magia di quando ero piccola e lo vedo molto come una festa commerciale. Mi piace sempre, ma lo trovo meno genuino di una volta...
Un bacione!

Nella Crosiglia ha detto...

Mia cara PAMELA il Natale è una festa bellissima se non hai avuto recenti lacerazioni che te la fanno sembrare un inferno con tutti i ricordi che si porta dietro...
La storia della famiglia Buckley è veramente tragica.
Due grandi artisti padre e figlio, mai conosciuti e morti così giovani per un tragico destino...Quanta tristezza
Ti stringo forte!

Santa S ha detto...

Credo che in mezzo a tanta ipocrita piacioneria che ci viene rifilata, il tuo consiglio merita un applauso. A volte il dolore va condiviso, tanto non passa di certo con un motivetto modaiolo.
Circondati e fai come per farti prendere dalle persone che ti amano, che ci sono ancora...
Con affetto.

Nella Crosiglia ha detto...

Bella la mia SANTA, non so se le persone che mi amano ci siano ancora,..quella che ho amato e che ci siamo amati veramente, purtroppo non c'è più..ma si tira avanti e questo tirare mi disturba , io che immodestamente ho avuto il meglio...
Ma ce la farò,qualcosa succederà, passeranno anche queste festività con le mie scombinate elucubrazioni e un amica come te che mi capisce!
Ti voglio bene!

Giovanni ha detto...

Nella tirare avanti, specialmente afflitti dalle feste natalizie, è pesante per molti, lo è anche per me, e così ti capisco benissimo, la tua irritazione e voglia che passino presto.
La solitudine è pesante per 360 gg l'anno, e lo è ancor di più nella settimana di natale. Anche per me sarà difficile e già so che i pesi sull'0animo si faranno sentire tantissimo.

Non so che musica cercherò, per quei giorni, ma Grace forse ci si infilerà, a traadimentoi, perché fin dalla prima volta che l'ho sentita, anni fa, in una situazione di grande solitudine (è una mia condizione che appare invicibile), mi aveva commosso.

Vorrei che non fosse più il tempo, la stagione dlele lacrime, ma dei sorrisi caldi e delle cose che funzionano, del cuore e dei sogni.

Nella Crosiglia ha detto...

Quante cose caro Il mio GIOVANNI io vorrei, il fatto è che molte sono impossibile ormai da realizzare...
In questo momento vorrei solo che cessasse questo inferno di pioggia e neve che ci ha già donato molto e poi di arrivare volando all'Epifania, come è sempre stato da pochi anni a questa parte...
Ti stringo forte amico d'oro!

prova

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.