............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

domenica 27 febbraio 2022

Problems


 

Miei cari tanto per farvi sapere che non sono ancora deceduta, vi informo che in questo periodo è molto difficile per me essere presente con la musica. Volete darmi una mano e farmi tornare alla normalità? Chi vuol fare il volontario sarà ospite a casa mia per tutto il tempo che desidera( breve o lungo che sia) e forse le cose miglioreranno un pochino... A parte gli scherzi..ma mica tanto scherzi..... vi informo che la mia salute non va poi così male come prima, il mio dente è stato( forse) salvato, ma sono le condizioni pratiche che latitano!!! Ridete pure..io molto meno... Oltre  le cose pratiche, giardino da sistemare trovando per fortuna altre persone, casa da rinfrescare( chissà forse vendita con una più piccola...ma il periodo non è propizio!!), questioni burocratiche , è arrivata  quella signorina che vedete nella foto. Sapete già che la mia vecchia cagnotta ha passato il ponte dell'arcobaleno e il mio veterinario ha pensato bene , per non vedere più lacrime , di regalarmi questa bella cagnolona. E' un griffone bleu de Bordeaux, cane noto per la caccia, con una piccola macchia, lei , chiamata Aska è completamente negata! Tenuta cinque anni in un recinto con altri 15 cani, fuori paese, un pasto al giorno pane secco e croccantini, usata per la cattura al cinghiale, era idonea solo per scoprire colline sentendo traccia di selvatico, ma non tornava indietro dal terrore delle legnate che le erano somministrate. Quindi la new entry ( ed ero all'oscuro della verità raccontata da un cacciatore) è terrorizzata di tutto, ha scavato 720 metri di recinzione, ed ora con estrema dolcezza , e tono di voce mellifluo, cerco di domarla. Obbedisce solo a me, continua a scavare buchi dove passare e noi continuiamo a rifare i cordoli. E' un ottimo passatempo per la schiena, si fa una ginnastica senza palestra per stanarla, ma ora dopo una nottata chiusa fuori per mia volontà( a mali estremi estremi rimedi) impaurita e tremante, sembra avere qualche margine di miglioramento. Mi sono di nuovo ricomparsi i muscoli della danza, la mia linea è perfetta e Aska è ingrassata. Avete voi dei sistemi migliori? Penso di no. Solo la pazienza e il tempo mi darà vinta la battaglia, ma quanto tempo non ve lo so proprio dire. Volete dimagrire, volete non andare più in palestra, ma smaltire i kili in eccesso all'aria pura in campagna? Vi offro io un metodo alternativo: trovare il cane quando scappa!!! Vediamo chi si offre volontario..vitto e alloggio gratis..Sto ridendo di gusto e aspetto le vostre risposte. Vi prometto che la prossima volta parlerò di musica, quale non so , ma qualcosa vi dirò..ciao statemi bene.....



giovedì 10 febbraio 2022

Non c'è il due senza il tre


 


Miei cari riuscirò a finire questo post anche dopo molto tempo? Chi lo sa..proviamo..Pensavate che le mie problematiche fossero finite, ma vi sbagliate. Allontaniamo il volo, godiamoci ancora il dolore della bruciatura, intortiamo il tutto con la morte della mia povera cagnotta. Aveva sedici anni e ha fatto una agonia terrificante. Ora ne ho una nuova regalatami dal  mio veterinario , ma preferisco descriverla in un altro post. Si dice spesso " volevi la bicicletta ed ora pedala "..si, ho vinto la Milano -Sanremo con lei!!! Ma andiamo avanti..Sembrava un periodo di transizione , ma le pugnalate sono sempre in agguato e infatti dopo secoli che non vado dal dentista, improvvisamente un dolore da tirare la testa contro i muri. Si inizia nel vedere qualche stellina luccicante in cielo, una lama trafigge la gengiva, non è un dolore continuo e allora che faccio? Vado avanti..Tempo un paio di giorni , credete, ho visto Gesu' in croce e mi ha detto che ha sofferto meno di me.. Subito il mio amico dentista che è bravissimo ed è veramente un amico, se non fosse per la sua terrificante professione!!! Premolare, ascesso , antibiotici per una settimana, coagulo di sangue alla base del nervo, salto sul soffitto dopo l'iniezione calmante, ritorno a terra, rimozione del nervo fino alla base, sangue vivo che esce dalla mia bocca. Avete visto la pellicola "il Maratoneta", dove Dustin Hofmann ha una tortura senza anestetico dal dentista, ecco questa è una cosa ridicola se la paragoniamo al mio dolore.E sinceramente sono una persona che sopporta bene questo maledetto dolore, ma tornando a Gesù in croce , la sofferenza era uguale , cambiava la durata: io avevo il Toradol dopo 40 minuti di strada ululante.Ora continuano le cure, perchè il dente non è del tutto non dolente e volete sapere come finirà? A mio avviso lo toglieranno e tutta questa agonia non è servita a nulla. Sono qui con voi è vero, ma stordita più di sempre dalle medicine, colliri, creme , medicamenti vari  e questa settimana sarà la prova del nove. O la va o la spacca. Tutta questa sofferenza per nulla. Vediamo chi ci indovina! Ho pensato di cambiare il nome al mio blog, perchè di musica, a parte i miei ululati non se ne parla più. Che ne dite dei " Dolori della non più giovane Nella"? puo' andare bene.?Per me non è male se continuiamo di questo passo. Ragazzi, godetevi i vostri denti, i vostri succulenti pasti, mentre io sono in dieta ospedaliera. E vai con. Dios!!!.Alla prossima , ho un po' paura di dirlo , perchè alla prossima cosa? Disgrazia..beh lasciamo perdere sono una pessimista con molto ottimismo.  Ci vediamo, presto non posso dirlo, senza un dente è un po' più realistico. Buona


 serata per voi tutti!

domenica 23 gennaio 2022


 

Eccomi, non sono morta ...stentate a crederlo? Avete ragione. E pensavate che io me la cavassi solo con un volo di due metri? Ma no, non finisce qui..anzi continua la " Sfiga" più vigorosa che mai. Ventitrè giorni senza poter muovere un braccio , dolori lancinanti, una gamba ridotta male ..che è successo? Fuoco balla con me, si certo io sono come David Linch, e non mi faccio mancare nulla. Ne dubitate ? Sentite questa. Esco dal poliambulatorio vaccinale , niente di grave , avevo solo freddo, ma per le condizioni metereologiche, vado a casa e decido di riposare un po' nel letto. Certo in campagna il freddo è più pungente , siamo in piena serata, e decido di scaldare una semplice boule di acqua calda. Che poi l'acqua della boule con copertina, per fare calore non è calda ma bollente..quindi aspetto ed eccomi pronta a raggiungere il letto . Che bel tepore, che piacevole calore, ma..che succede? Zuppa d'acqua bollente nel braccio sinistro e gamba. Ma come è successo? Non mi rendo conto del perchè, solo un dolore atroce e penso a Giovanna D'arco, urla sovrumane ( io che con il dolore sono amica) Ho tutti i vestiti di lana attaccati alla pelle, e perchè? Perchè ho dimenticato il tappo della Boule!!! No, non è una barzelletta è una cosa vera, quando la mente pullula di pensieri, quando la realtà a volte è troppo gravosa per chi la deve portare avanti. E' morto anche il cane , ho quella nuova che mi zampetta sul letto toccando, anzi raspando proprio i punti cruciali. L'altro cane è ammutolito, non abbaia, non piange, mi guarda stupito. Io non urlo mai! Devo svestirmi completamente sono sola, chi toglie lana , vestiti, misti a pelle , senza proferire parola? Me ne sono venute tante, ma non le scrivo. Strappo tutto con furia, telefono ad un amico che corra in farmacia, mi servono garze e pomate, il dolore è lanciante, ma posso resistere. Arrivano i rinforzi, ma tanto il danno è fatto. Avrò un mese , forse più per ritrovare il giusto movimento degli arti, non parliamo di cicatrici perchè quelle saranno come tatuaggi indelebili, ed io soffro ancora con le mie tachipirine giornaliere. Avete uno sciamano , uno stregone, un sant'uomo che mi liberi da questi malefici terrestri? Se il duemila ventidue prosegue come iniziato , sono rovinata, non ne vedrò la fine....Medicamenti a non finire , ma appena tocchi qualcosa che indossi, non si scherza , il dolore è pungente e non siamo in estate non posso essere vestita leggera, così continua la sofferenza , stoicamente sopportata. Termino qui, vi devo dire alla prossima, ma alla prossima di cosa? Altra avventura o andiamo sul leggero? Per ora vi offro una canzone che adoro , anche se il tema non è proprio invidiabile per me. Buon ascolto e pregate per la sottoscritta


!!!!

sabato 1 gennaio 2022

...E' arrivato il 2022


 ..e allora ragazzi miei questo 2022 è arrivato..come si è presentato? Spero benissimo per voi ma per me la rogna mi è sempre alle calcagna, e peggio di così non so cosa raccontare anche se ho un sorriso sulle labbra. Non ho più scritto non perchè non lo desideravo, ma le mie  braccia e mani non potevano essere tenute a lungo sulla tastiera. Ora vi racconto! Sapete che vivo in campagna, non lontanissima dalla città, l'ho sempre fatto quando tornavo dai concerti avevo sempre bisogno di pace e tranquillità, anche per la mania dei miei tanti animali, ma qui ho rischiato la pace eterna! Possiedo 7250 metri di terreno, e bastano per far scorrazzare i cani che mi sono rimasti ( tra cui uno moribondo ma sempre voglioso di vivere), conosco stradine, sentieri, boschi , scorciatoie a menadito,  e mai mi era successo nulla. Volevo delle novità? eccole! Porto il cagnino più giovane ed intelligente con me, insieme alla vecchia che non trova neppure la porta di casa per la stradina più comoda circondata da muri a secco per la coltivazione delle olive, Cammino tranquilla, ho fatto la stradina milioni di volte, non è chiarissimo potrei anche essere bendata e so quanti passi sono necessari per arrivare a casa. E' vero sono avvolta dai mille pensieri di questi ultimi tempi, problemi da risolvere, e cose varie tra cui il terzo vaccino. Seguo la strada che è malamente lastricata, ma ad un tratto provo una sensazione leggera, mi sembra di non essere più nello stesso luogo, non ricordo nulla, non so quanto tempo sia passato. E' buio pesto, sono stesa sull'erba a due centimetri da grandi massi di pietra. Servono per salire sulla strada sovrastante, ma io dove sono? A malapena ricordo queste fasce di rovi, erbacce , pietre, e sento il cane che guaisce dall'alto.  Mi accorgo di essere volata da due metri, non ho nessuna strada per tornare sulla strada maestra, non una casa vicino a me. Il cane guaisce più forte, devo salire ma devo alzarmi e trovare l'appiglio! Dolore acuto, ho battuto la testa, le gambe, le braccia, e anche la schiena , un corpo morto in aria che galleggia e sprofonda in questo luogo. Sono magra ed elastica per fortuna, ma la botta è stata terrificante. Sangue da tutte le parti, ne sono piena, cola su viso sui vestiti. Devo alzarmi!! Lo devo fare , nessuno passa di li e devo cercare il cane vecchio. Mi sono alzata , ma il muro non ha appigli, che fortuna nella sfortuna, ci sono i grandi massi vicino a me e mi arrampico. Sono gattoni sul ciglio e sento il cemento. Sono arrivata al sentiero. Stento a respirare  e il sangue brucia, ma vedo il cane piccolo, ed in lontananza la massa del cane anziano fermo come uno scoglio. Riesco a raccoglierli, andiamo a casa pianissimo, lo sento il calore del sangue in quella notte fredda, sento il dolore, ma siamo salvi. Mi lavo completamente, disinfetto le ferite. Come sempre a casa non c'è anima viva ma riusciamo a ritornare delle anime viventi!!! Devo avere un grande santo protettore, non l'ho mai creduto, ma questa volta la sua presenza mi ha salvato la vita. Sono passati i giorni ed ora ci sono le conseguenze, tra le urla del mio medico . La solita figlia di chirurgo che fa la prode, che aspetta, senza andare in ospedale, perchè ora stento a camminare , le spalle molte volte mi si piegano e le gambe non reggono. Mi fanno anche male le mani, le ferite non sono totalmente chiuse, ma camminare è la cosa più difficile. Il respiro mi si tronca dal dolore e ora all'ospedale ci devo andare per forza. Evviva il 2020!!!!! Passate giorni felici, riempitevi di risate, sperate invano in periodi migliori...  sapete

cosa vi dico ? La vita è bella ed io vi voglio bene!

giovedì 16 dicembre 2021

Sta arrivando...


 


Eh si sta arrivando, il periodo più critico dell'anno per me, più passa il tempo e più tento disperatamente di fare l'indifferente, ma la mia prima sensazione è di strappare dal calendario il mese di Dicembre.Poi lo tengo , mi serve per le mie consuete visite, commissioni, appunti da ricordare e vedo che il tempo passa. Terrore? no....Fastidio..moltissimo...perchè i pochi amici che mi sono rimasti , anche grazie a queste vaccinazioni, green pass , tamponi, lo faccio non lo faccio cosa mi succederà etc etc..mi immergono in una sensazione di profondo fastidio. Allineo le festività con il Covid. Devo fare il booster il 14 gennaio: mai stata così male fisicamente, dimagrita, con altre patologie , altri esami negativi, ma il dolore resta sempre , si insinua fastidioso come il Natale! Ho la lista dei regalini( per obbligo da fare) ..non mi sono ancora mossa da casa, anche se trovo scuse so che li farò e mi sentirò ripetere le solite cose, i soliti noiosi auguri, per me doppi perchè ci aggiungiamo anche quelli per la salute che è sempre misteriosa e non definita!!!Mi capitano sempre cose strane e noiose in questo periodo, non ne esiste una positiva. Si rompe il riscaldamento e per una villetta tutta vetri , diventa un clima siberiano, meglio fuori che in casa, la mia cagnotta anziana non sta bene, ha 16 anni cosa volete di più..Anche lei arranca come me, chiamo il veterinario e mi dice con molta gentilezza che iniezioni per ringiovanire non esistono. L'avete visto voi? I no. Mi morirà in casa, forse allora potrò vederlo..chissà. Inspiegabilemente si rompono cose che hanno durato mille anni,forse è per questo motivo? Ma perchè proprio nel periodo delle feste.? ho spaccato il televisore del soggiorno quello grande. Si deve cambiare..fatto! Documenti sulla rottamazione per lo sconto, manco fossimo ladri di oggetti, perdo i fogli della vaccinazione e devo rifarli, fatto..sicuramente li riperderò..Sparisce internet dal computer, lavori sulla piattaforma, il 5 G impazza. Qualche applicazione sul cellulare non si riesce a mettere a posto. Chiamo un tecnico, poi un altro, tutti mettono le mani ma persiste il guasto. Non riesco a lavorare. Tuoni e fulmini dalla redazione. Faccio silenzio o passiamo agli insulti! Domani un altro tecnico. Il tre è un numero perfetto, così si dice e vediamo che cosa succede. Il signore che mi aiuta in giardino si è piazzato in casa. Per fortuna al piano inferiore. Non poteva non avendo nessun vaccino andare avanti e indietro da casa sua a casa mia. Così ho anche lui in casa che sforna pietanze da colite acuta . Io riesco a tollerare la colazione, per il resto è un dono divino. La temperatura esterna ma anche interna è glaciale e umidissima, adatta per la mia fibromialgia che mi fa ululare come un lupo a volte, ma siamo in campagna nessuno ci fa caso! Mi piacciono le luminarie che qualcuno mette , meno di prima, solo perchè in queste stradine  campestri avanzo la pila. Non allarmatevi, non ero così una volta . Ricordo Natali meravigliosi, pieni di amici, con le feste che iniziavano il 24 dicembre per finire il 6 gennaio. Un fatica da bestie , ma risate a crepapelle. E ora? La ma casa sembrava Piedigrotta, ora la trovi per fortuna perchè le luci sono accese, spesso salta la corrente perchè si accende tutto, il cane vecchio si perde , i neuroni si stanno spegnendo e bisogna aiutarla, senza contare il resto. Io comincio ad avere le prime lacrimucce. Ho subito bisogno di un altro cane , questo è certo, non dimenticando mai quelli che ho avuto. Sono in bella mostra in libreria , compreso gli altri animali e il cuore mi si stinge ancora. I miei più cari amici! Voglio sperare voi non siate come me, anzi ne sono certa. Godetevi queste benedette feste, io farò digiuno per protesta. Capisco che non sia il solito post natalizio, ma il mio , se riesco a farlo è sempre di questa portata. Vi voglio bene e vi invio la solita ed unica musica che mi mette allegria senza farmi venire il magone quando sento le canzoni di Natale. Che dire " Buon Natale " ? Io dico solo tanta felicità e salute, ma sicuramente lo dico con il cuore.


mercoledì 1 dicembre 2021

L'anima tranquilla dei Rollin'


 


Periodo strano, ogni giorno si rompe qualche cosa , attendo la terza dose del vaccino e non faccio commenti, non ne ho più voglia, non celebro le scomparse di persone o artisti vicino al giorno della dipartita, soprattutto quando mi stavano simpatiche , quando avevano delle caratteristiche diverse dal solito. Non l'ho mai fatto, e anche questa volta lo faccio con estremo ritardo.  Il primo  motivo è che sento maggiormente la loro mancanza quando il tempo scorre, il secondo so già che scritto nel momento giusto, ce ne sarebbero moltissimi sicuramente migliori del mio post. Non per quest' ultimo lo faccio, ma perchè sarebbe inutile scrivere per esempio dieci post sulla stessa persona. Oppure più utile? non lo so. Io la penso così. Mi fa piacere staccarmi da tutte le condoglianze per la morte di una celebrità e così avviene anche nella mia vita di tutti i giorni. Sento la loro mancanza mentre il tempo scorre. Vedo , in questo caso , un' altra persona alla batteria e la cosa mi è strana , stonata , inverosimile. Watts era la pietra pulita dei Rolling Stones, quasi capitato per caso, , quasi trasparente, l'anima tranquilla che dirigeva il tutto. Strano vero, come le persone più nascoste sono quelle che ci fanno poi godere un perfetto concerto! Carattere particolare ed originale, se pensiamo che non ha mai avuto una batteria in casa, poteva dare fastidio ai suoi familiari, soprattutto all'adorata moglie , sempre la stessa, regola trasgressiva per il gruppo con il quale si esibiva .Viveva in un villaggio poco distante da Londra, tranquillo , con il suo allevamento di cavalli arabo- polacchi, la sua collezione di abbigliamento dandy che il suo animo gli imponeva, una collezione pregevole di auto d'epoca che mai aveva guidato semplicemente perchè non aveva la patente. Anche questo un contrasto notevole per il suo adorato gruppo! Ascoltava il rombo dei motori, lo trasportavano nel suono dell'amata batteria, sentiva il ritmo crescere come nei suoi famosi piatti e tutto serviva a migliorare le performances. Altra stranezza inconsueta...Ma non ha mai fatto quello che qualsiasi artista musicale  avrebbe coltivato a casa: suonare. Come poteva deludere Shirley che odiava il rumore? Quella donna sposata un anno dopo l'entrata nei Rolling Stones. Non si deludono mai le donne che si amano veramente, peccato non ce lo possa spiegare più di persona, impareremo molte cose, ma noi sapremo applicarle? Charlie se voleva suonare lo faceva solo in tournée , lo aveva spiegato con flemma ,aveva anche confessato la mancanza della sua casa quando era lontano, e il disagio di dormire  fuori e fare le valigie. Sperava sempre che ogni concerto fosse l'ultimo, mentre invece si ritrovava in un circolo vizioso. Si rifiutò una sola volta  per il tour sospeso poi a causa della pandemia e destinato a ripartire negli States a settembre. Watts non stava bene , aveva subito un intervento al cuore, con humor britannico diceva di essere andato per una volta fuori tempo, doveva riposare, suggerendo ai compagni il nome del suo amico Steve Jordan. Aveva vinto la tossicodipendenza, l'alcolismo, un tumore alla gola, ma era stato sconfitto nell 'ultima battaglia. Morto pochi giorni dopo in un anonimo ospedale londinese per cause ancora non chiare e il mondo del rock era rimasto in silenzio, un triste silenzio che accompagnava un gigante rispettato da tutti.La vita di Charlie era un inno crudele alla bellezza dei fuochi di artificio del duo Jagger-Richards, pieno di botti luci e colori e il buio intorno a quel caleidoscopio era ancora più buio perchè Watts guardava tutto da dietro in mille stadi e luoghi. Stava tranquillo, picchiava con garbo, preciso con la sua batteria minimale, uguale a quella dove andava a suonare jazz, un'altra sua passione, aveva il suo quintetto, e non suonava rock, quella musica da ballo che non sarebbe mai cresciuta, come lui diceva .Eppure non esiste canzone degli Stones dove non si senta la sua batteria ritmica, basta ascoltare " Satisfaction", ma chi ti martella nel cuore la canzone è lui. Ora il martello è fermo, non si scalderà più dietro le quinte con balletti strani prima di entrare in scena e suonare. Ma ci lascia un tesoro nascosto che molti non conoscono. Il suo diario illustrato che ha tenuto dal 1968 in poi, notte dopo notte, disegnando camere d'albergo dove non voleva dormire, sognando il suo grande letto, senza riuscire a smettere perchè amava la batteria.


venerdì 19 novembre 2021

Un po' di riposo in bianco


E allora ragazzi miei credevate che io fossi sparita improvvisamente? E invece no ..eccomi qui. Esami..perchè..perchè come sempre anche se ho patologie strane dopo avermi rivoltato come un calzino non trovano nulla , E allora ? Si ricomincia da zero. Divertente vero? Per gli altri forse , per me un po' meno. Ora c'è la pausa vaccini e anche l'antinfluenzale, ma come la metteremo, che cosa si farà prima. Sinceramente non lo so, ma non lo sanno neppure i grandi capi. Forse la prossima settimana avrò una risposta, precisa esatta , voi credete? Ho molti dubbi..vedremo. Posso dire che in questi giorni di esami mi sono pure riposata, mi rimpinzavano di giornali non certo nuovi, ma di ameno mesi fa, ma ho letto cose che non conoscevo e ve le propongo se gradite. Ho letto una biografia di Jean Paul Belmondo( non mi era molto simpatico) non lo conoscevo molto, non mi sembrava così uno sciupafemmine..e invece..mi sbagliavo .

Quel viso così strano che tutti pensavano si desse alla boxe, mai fatta , nato da una famiglia agiata, non era povero ed infelice come il suo rivale di sempre Alain Delon, ma ha portato la sua infanzia  allegra e piena d'amore fino all'ultimo.Padre scultore ( piemontese) e madre pittrice, fu costretto a frequentare scuole lussuose ma non durò molto. Il suo naso fu ridotto così per una rissa tra amici e in un collegio di prestigio, non poteva essere accettata. E' mancato ad 88 anni, ma sempre con la sua .filosofia" Mille vite , la mia!" Non ha mai aspettato nulla, vivendo le sue esperienze come un gioco e con estrema naturalezza. Una macchina cinematografica perchè si divertiva, tra telefoni impazziti e un successo assicurato dopo la pellicola "Fino all 'ultimo respiro" diventato  un manifesto della nouvelle Vague, un cinema  selvaggio, che andava a meraviglia con il suo sorriso sfrontato, pur non sentendosi un simbolo. Prendeva tutto, dai film di grandi registi,  ai polizieschi, all'avventura, alle commedie, fino a diventare il re degli incassi francesi. Era una icona, bastava il suo viso, il suo sorriso, il suo nome, e la pellicola poteva essere terminata, qualsiasi trama era indifferente , bastava dire " C'è Belmondo dentro" e il gioco era fatto. All'Accademia il suo professore era convinto che non avrebbe mai potuto abbracciare una donna con quel viso, ma lo vide con Ursula Andress in teneri atteggiamenti e si schernì dicendo" Si fa poi quel che si può" . Da ragazzina mi disturbava , ma da adulta apprezzo questo suo modo di vivere le cose, perchè entrava nel suo DNA con naturalezza, con semplicità in poche parole era se stesso. Gli amici lo chiamavano Pepel , il ladruncolo di turno, trasformato poi in Bebel per tutta la vita, Nome così adatto non poteva indossarlo che lui, affascinante e non convenzionale, quattro figli da due mogli, senza contare gli amori, intensi e passionali che fecero epoca con la Andress e la nostra Laura Antonelli. Sembravano sempre i più giusti .... e poi finivano! Mi sono anche chiesta chi i francesi in maniera particolare avrebbero preferito ; Belmondo o Delon  due opposti, uno stile di vita, un sorriso caldo contro uno sguardo gelido, una battuta pronta contro un eloquente silenzio. Sono stati rivali, amici, interpreti di film assieme, come" Borsalino" successo internazionale. Solo una volta Bebel reagi', quando il suo contratto prevedeva il suo nome prima di Delon, fece causa e vinse. Oggi ne resta solo uno che ancora pensa di esserne completamente devastato. Tutto questo mi fa pensare quanto la naturalezza sia l'arma vincente in una persona, soprattutto oggi che manca persino la naturalezza fisica, oltre il comportamento che ci incastra nei ricordi del passato, nella paura di fare gli stessi errori, , nei rimpianti, nelle delusioni. E allora si sbaglia, ma meglio sbagliare andando avanti con naturalezza , che portarsi dietro un fardello ricco di rimpianti. Bebel non l'ha mai fatto. Guardava avanti e prendeva quello che gli piaceva..Vi inserisco una canzone nuova e sempre dello stesso autore , questo giovane ragazzo  Andy Matteo che aveva le porte già aperte  e le ha dovute abbattere per rinnovarsi. Mi piace questa freschezza, dove vedo intorno a me  anche cose , non molte, pregevoli, ma forse precostituite o che mi ricordano qualche altra cosa. Mi piace vedere i ragazzi che tentano ancora di risalire dove le botte che hanno prese sono state quasi mortali e dove la completa pulizia della persona deve essere ancora migliorata. Non la pulizia morale , ma la pulizia verso il passato, perchè è come rinascere a nuovo e il passato non esiste più, se non come qualche ricordo sfumato o fa male. Bruce Springsteen ha fatto una sua canzone intitolata " No surrender" e ripete pure " No ritreat"..nessuna ritirata e nessuna resa, sono parole ma quanto importanti. Non si torna indietro mai, non serve a nulla. E in questa bella nuova canzone che vi propongo" She was meant for me"  ( era destinata a me)c'è ancora della polvere da togliere, perchè si può giocare con la malinconia e rattristarsi sulle cose non fatte , ma lo sguardo deve essere rivolto sempre davanti o si è è ancora fermi sullo stesso punto. Ma ve la voglio far conoscere, perchè senza banalità ricercate si parla di un amore che poteva anche essere quello giusto , ma il potere no è lo stesso che riaverlo e non si devono trovare surrogati per lo stesso amore, solo il nuovo ci serve sempre anche se può esser sbagliato. Si fa come Bebel, si va oltre, si va avanti, si arriva alla meta. Ma ascoltatela , se non altro non ci saranno le solite parole di luna e amore, cielo e lacrime, nostalgia e pianto, ma sicuro c'è un nuovo pregevole stile. E dico ancora bravo Andy! A voi la parola! https://youtu.be/SO0cYyMmlQI

   

sabato 6 novembre 2021

Oriana


 


Sono stata malata , perdonatemi, la solita tachicardia dovuta come sempre ad un supplemento di vari lavori ma eccomi qui. Come ho superato i momenti peggiori? Beh, con la cardio conversione come sempre , a ritmo di musica..uno ..due ..tre...go.. e poi eravamo sotto Halloween ed  ho vinto la  migliore maschera da morta senza alcun trucco. Parola mia . Credetemi! Beh ho fatto anche altre cose. Ho sentito per depurarmi altre canzoni del nostro carissimo Andy Matteo, non brontolate ve la unisco in finale e ho letto ancora qualcosa sulla mia amica Oriana( Fallaci) naturalmente che mi sta proprio simpatica. Pace all'anima sua! Un esempio di donna con le palle e lo sapete tutti, simpatia o antipatia ci possa essere. Una leggendaria giornalista, autrice di famosi best seller che piacciano o meno , visse di persona la tragedia delle Torri Gemelle vivendo  a New York, scosse il mondo denunciando la crisi occidentale senza peli sulla lingua, di fronte al terrorismo islamico scrivendo il libro "La rabbia e L'orgoglio". Rileggo sempre " Lettera ad un bambino mai nato" , l'avro' regalato per Natale milioni di volte, mi tocca l'anima, mi fa soffrire e mi fa capire la forza di questa donna che voleva essere mamma. Aveva un talento indescrivibile,  una narratrice e una giornalista con i fiocchi, unito da una aspra fierezza legata ad essere donna e soprattutto fiorentina. Aveva raccontato il mondo : già a 14 anni era partigiana, giovanissima prima firma dell"Europeo" presente nella guerra del Vietnam non per sentire ma per conoscere di persona la guerra, e che guerra!( leggete " Niente e così sia"). Incontra durante l'opposizione in Grecia dei colonnelli il suo amore Panagulis uscito dal carcere, amore grande e drammatico. Alexandros muore ma resterà per sempre nel volume " Un uomo", nome che non si dà tanto facilmente ai nostri giorni.. Intervista Khomeini, leader della giovane repubblica Iraniana, Intervista mirabile che tutti dovrebbero imparare: sfrontata , senza timori,


impetuosa. La sua vita è un viaggio continuo tra l'Italia e gli States, sceglie l'America come luogo di residenza..e non la vedremo più, ma non la dimenticheremo mai. Le regalo questa canzone , le sarebbe piaciuta , la storia di una musa che salva un ragazzo dalle tenebre , la sua ragazza d'oro , che lo strappa dal buio alla luce, che lo spinge a trovare di nuovo la sua vita, i suoi valori e soprattutto la sua musica. Ecco a voi signori e signore, Andy Matteo e la sua " My Golden Girl!". Applausi prego! Alla prossima malattia...ridete.......

giovedì 21 ottobre 2021

She's already here


 

Notte fonda, ho ascoltato parecchie canzoni, sono un po' stordita, anzi direi stanca, ho sonno ? Non so , può anche darsi e domani mi aspetta una giornata intensa. Prendiamoci un po' di relax e mi venite in mente subito voi tutti. Scrivo poco, notizie scarse ed imprecise, non mi piace scrivere cose che poi non si avverano......e  allora perchè ho aperto la pagina del blog? Sicuramente per controllare la data dell'ultimo post e mi viene in mente Andy risento le sue canzoni, anche le sue cover, ma sapete che più le ascolto più mi sembrano fresche di giornata e mi distendono il sistema nervoso. Sono terapeutiche? Chissà, direi più che altro che non sono vecchie, ma ditemi di nuovo , pregevole, ammiccante che cosa abbiamo per ora.? Io brancolo nel buio più assoluto. Vedo i Rolling senza Watts con un po' di malinconia, penso al loro prossimo concerto e sinceramente non so come potrà essere. Qualcosa mancherà sicuramente. L'ordine prima di tutto, quello non è il compito di chi è rimasto. Bruce, il mio caro Zio Bruce, si intrecciano speranze, lo vedo fare duetti con gli occhi che mi luccicano...ma dov'è la sua voce? Si illumina qualcosa da lontano...prossimo concerto nel 2022..forse. E' il forse che stona, e tutti già gioiscono all'idea , peccato che spesso un'idea resta solo appesa. Ma i vari Gabriel che sta facendo un nuovo album , Tom Waits ..non lo sento dal tempo, e gli U2? Dylan, Joel, i Pearl Jam, gli AC/DC , solo Byrne continua con la sua meravigliosa " America Utopia" e vai vai vai, mi arrivano solo notizie dei Maneskin , un po' poco direi...E allora che facciamo? Mi aggrappo all'adorabile Andy Matteo, una ventata di freschezza, fumo una sigaretta e poi vado a letto. Vi ho fatto sentire la traduzione della deliziosa " She's already here". Carina, fresca, viene voglia di innamorarsi nuovamente. E' in inglese ragazzi lo so, devo tradurla in Italiano? adesso no abbiate pietà. Spero di poterla stampare , ma ho delle difficoltà, sarebbe un vero peccato perchè anche il video è carinissimo. Ma sapete che questo rinato ragazzo ha un negozio nuovo di zecca di gadget, dove trovate di tutto un po'., c'è tutto Halloween che noi non festeggiamo, o almeno pochi sparsi gruppi lo fanno, o solo i bambini con il gioco dello scherzetto, felpe , mug, insomma tutto ciò che una spinta di allegria la sentite invece di parlare di green pass e terza dose. Penso anche alle difficoltà che avremmo a farceli mandare questi oggetti , con le restrizioni bancarie e questa nuova vita da " nababbi". Bah non cadiamo nel patetico e tentiamo di accennare un sorriso , ne vale la pena. Non vi tengo più a lungo, godiamoci ( sperando di poterla postare) questa canzone , speriamo di sentire la presenza anche noi dell'amato bene, gli uccellini sugli alberi, la bellezza della natura, i sonni cullati da amorose ninna nanne e la vicinanza del nostro amato bene . Vi lascio i link di Andy se volete dare un'occhiata, non vi faranno male ..anzi...vi distoglieranno dalle solite notizie. Andate bravini su SPOTIFY , cercate andymatteomusicshop.com  e se volete #merch#halloweenmerch#Halloween, Buona notte miei cari, arrivederci a presto e ..sognate  fa solo bene...ciaooooo..............


https://youtu.be/bRRVYyj2cSM

giovedì 7 ottobre 2021

Nuovi Talenti


 

Le notizie scarseggiano sempre di più, si alternano a promesse di concerti che vengono o annullati o sospesi o rimandati. E noi che possiamo fare? Riscriviamo cose già lette? Non mi sembra il caso e allora buttiamoci nel nuovo, che poi proprio nuovo non è, ma magari non è conosciuto in Italia o pochi ne hanno sentito parlare e allora penso sia ora di conoscerlo meglio. Mai sentito il nome di Andy Matteo? Alzi la mano chi lo ha fatto , ma ne vedo poche, eppure non è nuovo nel panorama musicale. Un ragazzo da non perdere più di vista , perchè ha avuto un lungo stop nella sua carriera. Peccato. La vita è strana , ti dà la possibilità di afferrarla e poi ti molla. E tu ti senti perso e ti attacchi a cose che ti fanno perdere del tutto, non trovi più la tua identità, navighi nel buio, cerchi cose che ti annebbiano maggiormente, anneghi i sentimenti , finche la mente si oscura e tu sei completamente al buio. Un carriera rotta, frantumata, sei al buio ma da un'altra parte . Ci sono camici bianchi che tentano di risollevarti, di aiutarti, di farti capire che la vita va rivissuta, che la luce esiste, che il dolore può svanire, mentre il tempo sembra essersi fermato in una specie di limbo dove i giorni passano inesorabili. Non c'è suono che ti consoli, non ci sono voci umane che tu possa riconoscere, senti solo il dolore, cupo profondo, e sembra inesorabile. Per sentirti vivo, non basta ferirsi alla mano che serve per la tua chitarra , non devi continuare, devi guarire, e proprio la paura di perdere ti fa risalire lentamente la china. Percorso faticoso, perchè quando si ritorna a capire, hai voglia di ricominciare , e guardi quella mano ferita e preghi che ritorni attiva. E poi vedi la luce, sai che esiste il sole, capisci che può scaldarti, capisci che esiste la natura e il tuo cane fedele. E la tua chitarra amica per anni, la tocchi leggermente, la curi come una bambina, hai voglia di parlarle, hai voglia che ti risponda . E la tua armonica , si incomincia da lì, vai benissimo , prendi le note , e la tua voce ? Migliorata. C'e possibilità. E ti appare la scritta " voglia di fare " e si ricomincia. E si parte dalla cosa più difficile, il comporre cose nuove, che è come nascere un'altra volta. Andy pensa ai suoi trascorsi e ce li ricorda con tenerezza ma con la certezza di dimenticarli, ce li fa conoscere appena con quella timidezza che un po' lo contraddistingue e arrivano le prime idee. Quale titolo più appropriato poteva essere se non" That great golden sun", è un sole che scalda , che ci investe , che raccoglie di nuovo la felicità di vivere e accarezzare la natura che circonda la sua casa. E arriva anche una delicata canzone d'amore. " She's already here", perchè l'amore va ricordato, va di nuovo vissuto, perchè il cuore deve ancora battere, e le notti devono essere accompagnate da una dolce ninna nanna che non fa paura, ma da un suono dolce che lo fa riposare sereno. Non ci sono più limiti





, distanze , paure o difficoltà, e se ci sono si vedono in diverse maniere. E' la prima volta che io unisco in un  post le due canzoni  dopo tanto tempo. Vi chiedo  solo di ascoltarle e di darmi un parere di qualsiasi genere. Vi chiedo se anche voi avvertite a tratti determinate sensazioni che possono capitare a molti di noi. Ascoltate e ditemi se trovate un bandolo della matassa che possa unirvi a lui. Quante volte ho confidato in voi, questa volta ve lo dico doppiamente. Miei cari fatemi sapere se anche voi siete scaldati da un dolce sole e da una ragazza forse anche lontana. Grazie!