............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

lunedì 29 maggio 2017

La passione


Prima di tutto ragazzi perdonatemi per queste mie lunghe assenze dal blog, ma la mia noiosa malattia mi costringe a fare anche sedute fisioterapiche e il   tempo diventa ristretto. Verranno momenti migliori. Non vi allarmate, ho la pelle dura e ho superato cose ben peggiori, ma questa è veramente noiosa, anche perchè ingerisco pillole che mi spostano gli orari del sonno e quindi o dormo sempre ( sic) non male.... o sono spesso sveglia e far passare le ore non è una cosa così semplice come sembra. Poi , tanto per farmi del male, guardo pellicole dove qualcuno sta peggio di me, e senza offesa, ieri che era una giornata abbastanza critica oltre che bollente, mi sono sciroppata( anche con molto piacere), "La passione di Cristo" pellicola non di tutto riposo a dire il vero dove l'effetto dei medicinali mi facevano sperare che il Cristo venisse salvato all'ultimo momento.Sarà giusta questa cura? Siamo seri e veniamo a noi.
Come sempre pesco nel mucchio di film datati, così a caso sorteggio, ormai mi portano un cestino vicino e io tiro su, come la lotteria. E' capitato questo e  adesso lo vediamo insieme , come sempre scavando sul fondo tra segreti piuttosto curiosi.
Risultati immagini per la passione di cristo film mel gibson no copyrightLa pellicola è stata diretta da Mel Gibson nel 2004,come ricorderete racconta le ultime 12 ore di Gesù,l'ultima cena,l'arresto nell'orto degli ulivi,il processo sommario, la condanna a morte, l'atroce flagellazione, la morte in croce , la resurrezione.
Mi aveva colpito molto, l'avevo visto al cine da sola, un Cristo reale e tangibile, non edulcorato, un colpo allo stomaco, un viscerale martirio che colpisce gli occhi e l'anima. Molti si erano chiesti se era necessario mostrare tanta brutale sofferenza: la,necessità a mio avviso è mostrarlo questo sacrificio nella sua forma più pura tanto che in certe scene non è difficile distogliere lo sguardo. I film di Gibson è potente e di spessore, va oltre la tematica religiosa, ci si immerge nella tragica bellezza evocativa delle immagini e un enorme impatto visivo da lasciare il segno. E' un film pericoloso nell'umanizzare la figura di Gesù, lontano dalla rappresentazione biblica, ma per me non c'è nulla di provocatorio nel mostrare una violenza urlata in una società odierna nella quale brutalità e arroganza sono all'ordine del giorno e in cui il martirio purtroppo è qualcosa di molto attuale.
Ma fate tacere queste mie elucubrazioni e veniamo alle curiosità, è meglio!
Il film è stato candidato a tre premi Oscar, miglior sceneggiatura, migliore colonna sonora, miglior trucco.
Ha vinto sette nastri d'argento per la scenografia e i costumi.
Interamente girato in Italia tra Matera e cinecittà(questo lo sapevate)
Risultati immagini per la passione di cristo film mel gibson no copyrightLa vittima è stato veramente l'attore principale  che tanti non conoscono molto, ma a me è sempre piaciuto: Jim Caviezel per le difficoltà durante le riprese. Due frustate accidentali e come regalo  una cicatrice di 35 cm. sulla schiena. Nel sermone sulla montagna è stato colpito da un fulmine, ha sperimentato l'ipotermia durante la crocifissione, la slogatura di una spalla a causa della croce, scena rimasta nel film. Non c'è male vero?
Questa pellicola ha avuto la maggiore prevendita di biglietti fino all'uscita di " Star Wars".
Il più alto incasso in lingua straniera o film sottotitolato, maggior incasso anche come pellicola a sfondo religioso.
Dopo la fine del tutto Caviezel ha subito un intervento al cuore( avrà cambiato religione?!?!) in seguito alla sollecitazione estrema  e le numerose lesioni accidentali.
Mel Gibson ha copiato la famosa statua di Michelangelo" La pietà"nella sequenza dove Gesù giace nelle braccia di Maria.
 A causa delle esperienze durante la produzione, molte comparse e attori, compreso l'interprete di Giuda, si sono convertiti al cattolicesimo a fine ciak.
In una scena mentre era appeso alla croce, sempre Caviziel, la sua pelle ha assunto una colorazione bluastra, non era un effetto speciale, ma i sintomi di un'asfissia , la medesima causa per chi è soggetto a questa morte.
A Jim è stato applicato un naso prostetico e i suoi occhi azzurri sono stati  modificati digitalmente perchè risultassero marroni
10 ore per applicare il make -up della flagellazione, in caso di pioggia l'attore lo teneva anche per dormire.
Gibson inizialmente non voleva neppure i sotto titoli, ma solo la lingua aramaica. L'espressività dei protagonisti doveva già far capire lo svolgimento delle varie azioni, poi si convertì pure lui!
Nelle crocifissioni romane i chiodi vengono piantati nei polsi non nel palmo delle mani, la mano non è forte per sostenere il peso del corpo e le dita si sarebbero lacerate. Tuttavia si crede che le ultime crocifissioni venissero fatte con i chiodi nei polsi, trovando un nervo centrale che poteva sostenere il tutto, provocando un dolore allucinante quando lo si piantava.si aggiungevano corde legate ai polsi e ai gomiti legati alla traversa e le gambe venivano rotte per procurare una lenta asfissia.
Un prete canadese all'inizio di ogni ripresa diceva messa.
Il film è costato 30 milioni di dollari e ne ha incassato 611.
Le musiche originali sono di John Debney(Iron Man 2, Sin City etc etc) e per questa colonna sonora come ho già scritto ricevette una candidatura all'oscar.
Vi prometto miei cari che per il prossimo post non sceglierò più a caso , ma metterò qualcosa di intrigante o allegro, forse ne abbiamo veramente tutti più bisogno.
 Io egoisticamente un po' mi consolo , nella soglia del dolore , non sono ancora arrivata a questi punti.Vi stringo forte.


67 commenti:

massimiliano riccardi ha detto...

Quando uscì al cinema lavoravo in Pronto Soccorso, ebbene nei primi giorni di programmazione accogliemmo almeno una decina di pazienti che da spettatori del film si sentirono male in sala. Incredibile ma vero.

franco battaglia ha detto...

Per il Cristo umanizzato ti consiglierò sempre L'ultima tentazione di Cristo, di Scorsese, senza stare a trucidarmi gli occhi con questo Gibson fin troppo estremo... i chiodi sono sempre stati infilati nei polsi.. qualcuno avrebbe dovuto avvertire Padre Pio.. in bocca al lupo intanto.. anche io sotto fisioterapisti malefici ora.. mi stanno maciullando una spalla.. spero solo sia a fin di bene...

sinforosa c ha detto...

Cara Nella, anzitutto cerca di guardarti film più allegri... Il film è davvero crudo, d'altra parte la Passione di Cristo è stata davvero una passione. Ti auguro di cuore di stare meglio.
Un abbraccio.
sinforosa

Pia ha detto...

Carissima Nella, come stai?
Ma dico, vedere film così...cruenti! È proprio da te conoscendoti un pochino...eheheh eheheh...
Hai rivisto un qualcosa di speciale e non hai sbagliato secondo me.
Ti dico cosa penso sulla Passione...cinematografica...
È una pellicola e come tale deve essere presa, per essere eccezionale ci si attiene ad ogni particolare storico e sociale ed è giusto così.
Ma come si fa ad essere certi che sia la verità ciò che lì viene rappresentata?
Posso solo puntualizzare che la durezza delle immagini hanno probabilmente una grande giustezza...nel senso che la sofferenza ed il dolore estremo sofferto da Gesù è come deveva essere realmente.
Riguardo ai segni sui polsi o nel palmo...ecco cosa so...
Potrebbe non essere giusto, nel senso che non sappiamo esattamente se Gesù abbia avuto l'una o l'altra ferita...era molto amato ricordi? Quindi, magari per non farlo soffrire troppo le ferite potrebbero non essere come dicono che fossero. Nella Sindone, per esempio, le gocce di sangue fanno supporre che siano sui polsi ma potrebbe essere che il chiodo moooolto lungo, fosse entrato dal polso ed uscito nel palmo o viceversa e che il sangue, essendo il braccio sospeso, avesse un percorso diverso, dando l'impressione che sappiamo.
In conclusione, se vogliamo proprio ragionarci su, nulla può essere dimostrato con esattezza.

Nel caso di S. Pio, da fonti certe sappiamo quanto lui conoscesse molto bene la suddetta Sindone, quindi non credo assolutamente che abbia errato e di conseguenza finto perché non a conoscenza...

Scusami ma ci tenevo a puntualizzare cose che mi stanno a cuore e non è giusto, come sempre per me, giudicare dall'apparenza...

Abbraccio grande amica grande e speciale. Spero di non aver detto troppe fesserie...
Cerca di essere sempre forte qual sei. Un baciotto super! Ciao!

Bara Volante ha detto...

Film controverso quanto il suo regista, eppure guardandolo da laico mi sono ritrovato a pensare: “Beh questo Gesù è uno bello tosto” ;-) Se lo analizziamo solo dal punto di vista cinematografico, secondo me è un gran film, Mad Mel centra in pieno il suo obbiettivo, fa arrivare il messaggio forte è chiaro, e poi sono di parte, a me i registi controversi che smuovono coscienza mi piacciono troppo ;-) Cheers!

Gus O. ha detto...

Ciao Nella.
Io l'unico film su Cristo che veramente ho apprezzato è quello di Pasolini, Il Vangelo secondo Matteo.
Baci.

Ale ha detto...

Ciao Nella cara, meglio parlare di musica.... Questo genere di film non fa per me.
Sono in giro per dottori anch'io, comunque ti ho scritto. Un abbraccione e buona giornata.

Pietro Sabatelli ha detto...

Erano necessarie tutte quelle flagellazioni? Sì, perché molti ancora non sanno cosa ha dovuto subire Gesù per espiare le nostre colpe...dal punto di vista cinematografico invece è comunque un bel film ;)

silvia de angelis ha detto...

Anche io preferisco parlare di musica....
Mi spiace che sei ancora in fisioterapia e ti capisco perfettamente, perchè
anche io, negli ultimi anni sono stata in fisioterapia e in altre terapie più importanti....ma passa tutto, per fortuna, e la voglia di reagire e andare avanti
è sempre grande.
Ti abbraccio forte e ti auguro un mucchio di cose belle, carissima,silvia

Nella Crosiglia ha detto...

Non è incredibile MASSIMILIANO mio questo film non si adagia sulla figura del CRISTO, ma sui suoi ultimi istanti di dubbio, sofferenza, passione e la pellicola non poteva essere diversamente: estrema!
Bacio mio caro e buon pranzo

Rosy ha detto...

Carissima Nella mi dispiace infinitamente apprendere che ancora stai male e che non ti sei ripresa..spero e ti auguro con tutto il cuore di stare meglio e quanto prima possibile:)).
Il film che hai scelto e' estremamente realistico,sicuramente impossibile vederlo senza sentirsi emotivamente coinvolti,anche perché rappresenta la vera sofferenza ingiustamente subita da Cristo..al di là di quanto se ne può leggere nei testi sacri l'impatto visivo,così forte,crudo,attinente alla realtà e' sicuramente coinvolgente e impressionante....impossibile non esserne toccati nel profondo...
Un abbraccio fortissimo,un bacione grande e un augurio speciale e sincero per tutto:)).
Rosy

Realtà di carta ha detto...

Io lo vidi quando uscì al cinema.
Ti giuro, l'unico film che mi ha fatta star veramente male!
Non fisicamente parlando, che ormai sono abituata a sangue, torture ecc, ma psicologicamente parlando.
Ricordo che mi trovai senza sapere né perché né per come a versare lacrime su lacrime.
La notte mi svegliai ripetutamente.
Una tragedia! Infatti non sono più riuscita a guardarlo!

kilara ha detto...

Bello rileggerti!!Questo film lo vidi al cinema anch'io,mi era piaciuto.
Ma a proposito,che fine ha fatto Caviziel??mai più visto!

Pirkaf ha detto...

Il film non l'ho mai visto, ti mando un abbraccio Nella. :-)

Sabrina Rabbia ha detto...

ma tesoro che ti succede<'''mi stai facendo preoccupare!!!!
mai visto questo film ma adoro l'attore!!Baci Sabry

Nella Crosiglia ha detto...

Auguroni per la tua spalla FRANCHINO, come ti capisco...ma supereremo brillantemente tutto.
Scelgo a caso nelle mie insonnie feroci e quando si parla di "Passion" la cosa purtroppo non può essere dolcificata anche se il film di Scorsese con un magnifico Dafoe mi era piaciuto molto, ma l'argomento svicolava da quello che volevo trattare io.Si sa che la durezza delle immagini può urtare , ma basta scartare la pellicola e il gioco è fatto.
Purtroppo se se ne parla si deve descrivere quello che rappresenta nel limite di quello che si sa, come nel mio caso.
Un bacione speciale e salutare

Nella Crosiglia ha detto...

Scelgo a caso in queste mie noiose insonnie SINFOROSA cara e si mi arriva una pellicola del genere( che mi aveva molto attratto) non posso sminuire la crudeltà delle immagini.
Prometto che scriverò più in allegria
Un forte abbraccio

Nella Crosiglia ha detto...

Bel commento adorabile PIA, istruttivo e complementare.
Scelgo a caso come ho specificato nel post, è capitato questa " Passion" film che mi aveva colpito favorevolmente , perchè una passione( non nel senso amoroso e anche quella spesso porta ferite difficilmente rimarginabili) non può essere vista in maniera diversa.
Le certezze non le assicuro per nulla e ti ringrazio delle precisazioni, non sono un'esperta , ho solo cercato delle curiosità per alleggerire la crudezza del tutto.
Un bacio specialissimo e grazie

Nella Crosiglia ha detto...

BARAVOLANTE se dico che la penso come te ci lapidano tutti e due?
"Passion" giusto o sbagliato che sia nelle sue precisazioni, ha descritto un delirio di dolore e sofferenza che meglio di così non poteva essere. Se poi urta l'animo di molti me ne dispiace , ma in questo senso non possono esserci mezze misure.
Abbraccio forte

Nella Crosiglia ha detto...

Mi avevi già parlato di questa preferenza GUS caro.
Scegliendo nella notte questa pellicola , volevo solo mettere in evidenza la straziante lacerazione del Cristo giusta o sbagliata che sia nella sua rappresentazione.
A me aveva favorevolmente colpito, ma non dobbiamo sicuramente pensarla nella stessa maniera, ci mancherebbe.
Un abbraccio forte forte!

Nella Crosiglia ha detto...

Ho ricevuto mia cara con piacere e finalmente la tua email.
Per me questo periodo è abbastanza critico per ulteriori visite di controllo e eventuali cambi di cura.
Spero solo al più presto di trovare il tempo per essere con te e sai quanto mi piacerebbe esserlo non virtualmente.
Il film è quello che è . O si descrive in tutta la sua completezza o non si legge neppure.
Ti stringo forte

Nella Crosiglia ha detto...

Non volevo scendere in tematiche religiose mio caro Pietro, volevo solo esporre qualche curiosità su questa " Passion" che sicuramente non è puro divertimento per nessuno.
Mi aveva molto colpito , l'ho avuto tra le mani l'altra sera e mi è venuto voglia di approfondire qualche curiosità. Tutto qui.
Abbraccione caro amico mio

Nella Crosiglia ha detto...

Si SILVIETTA cara so , come figlia di medico, che questa patologia che io ho è lunga a morire e non è detto non torni, ma andiamo avanti e qualcosa succederà.
Non leggere il mio post se ti disturba ascolta la musica del film che è di una dolcezza infinita, ne vale la pena.
Bacio soave!

Nella Crosiglia ha detto...

Sono contenta che tu cara ROSY abbia capito la tragica profonda passione di questo Cristo e cosa ha dovuto subire, lontano dalla sua storia che abbiamo visto tante volte in altre pellicole. La centralità del tutto è il dolore inteso nella forma più crudele che poteva essere rappresentata.
Mi aveva molto colpita ricordo.
Ho alleggerito con le curiosità, ma prometto di essere un po' meno cupa in altre occasioni.
Bacio serale dolce amica mia

Nella Crosiglia ha detto...

REALTA'DICARTA ti posso capire molto bene, non è certo una pellicola che, per una persona sensibile, possa esser vista senza avere di riscontro un gran colpo nello stomaco e come conseguenza lacrime agli occchi.
Volevo sminuire tutto questo, ma forse non è bastato...si ci voleva altro, non è facile far sparire di colpo dalla mente certe scene.
Un grande abbraccio sentito cara amica mia

Nella Crosiglia ha detto...

Sai KILARA mia che spesso me lo chiedo anch'io? Che fine ha fatto Caviziel.
Lo vidi in qualche pellicola come poliziotto , ma roba di poco conto , ora è molto che è sparito dalle scene .
Bisognerebbe chiedere agli esperti dove si è cacciato , un vero peccato.
Buona serata mia cara e un abbraccione

Nella Crosiglia ha detto...

Che caro che sei PIRKAF mio, quanto piacere mi hai fatto e poi si stupiscono come mai sono così tanto attaccata a voi?
Ecco la dimostrazione pratica.
Bacio speciale e buona serata

Nella Crosiglia ha detto...

Non mi succede niente di gravissimo mia cara SABRINA.
Ho questa polimialgia che ha veramente stremato i miei muscoli e stancato il mio cuore per il troppo lavoro e troppo stress ed ora ne pago le conseguenze.
Riposo, cortisone e piano piano , si ceca di tornare alla normalità. Le mie urla sovrumane di dolore sono passate , non ti preoccupare.
Grazie amica cara, un bacio specialissimo

Alessandra ha detto...

Non sono mai riuscita a vederlo tutto perché troppo cruento. Quante curiosità che non sapevo! Ti auguro di cuore di stare meglio
Bacioni Alessandra

Nella Crosiglia ha detto...

Si ALESSANDRINA, non è un film da vedere senza essere preparati e senza poi sapere cosa ti si para davanti.
Certo non è uno spettacolo divertente, direi alquanto straziante , quindi indubbiamente bisogna essere predisposti e preparati.
Una dolce serata per te e un soave bacio da parte mia

Patalice ha detto...

io, Jn e la SuperMamma lo vedemmo al cinema
ricordo di essere rimasta profondissimamente impressionata dalla cruda trasposizione di Gibson, un regista estremo, capace di molta veridicità cinematografica, forse eccessiva... di sicuro non adatto a tutti

keypaxx ha detto...

Mi è sempre mancata l'occasione di vederlo. Ma prima o poi...
Per il resto, ti rinnovo i migliori auguri per una veloce guarigione, perlomeno da questo momento in poi!
Un sorriso per una serena settimana.
^____^

Anna Bernasconi ha detto...

Accipicchia, questa più che un'esperienza da attore è stata un'esperienza da stuntman!

Simona [Ciccola] ha detto...

Non l'ho mai visto sai? Comunque mi dispiace che tu stia poco bene, spero che ti rimetta presto ♥

Debora Campagnoli ha detto...

Ciao cara Nella! E' trascorsa un'eternità da quando sono passata l'ultima volta a trovarti... Ovviamente leggo sempre molto volentieri i tuoi post e detto fra noi anche a me è piaciuto molto questo film anche se non conoscevo tutte le news di cui hai parlato. Mi spiace sapere che non stai bene, posso chiederti di che si tratta o sono troppo invadente?
Questo è un altro punto che ci accomuna oltre ad avere un blog ovviamente. A presto e in bocca al lupo!

Nella Crosiglia ha detto...

Sicuramente la tua critica è giusta, ma un film come questo ti porta a capire cosa vai a vedere , anche se le scene sono di una crudezza esasperante.
Chi non lo trova idoneo , non può reggerlo, chi trova Gibson un regista che ha saputo rendere la passione nella giusta maniera, tanto di cappello.
Buona serata Patalice mia e un abbraccione

Nella Crosiglia ha detto...

Purtroppo è una pellicola alquanto particolare caro KEYPAXX, a mio avviso vale la pena vederla .... ma non tutti i gusti sono uguali e soprattutto può urtare la suscettibilità di alcune categorie di persone.
Una dolce notte per te con un gran sorriso

Nella Crosiglia ha detto...

Ahahahaha cara ANNA, in effetti dici bene...molto sangue freddo e molto coraggio.
bacio della sera!

Nella Crosiglia ha detto...

Non ti preoccupare più di tanto CVICCOLA mia, è una malattia alquanto lunga e noiosa, e il prossimo mese ho molti altri controlli, speriamo risultino migliorati.
Riguardo alla pellicola, si deve avere sangue freddo e stomaco buono..fai un po' tu. Per me è da vedere.
Buona notte bambina bella

Nella Crosiglia ha detto...

cara la mia DEBORA ma io non ti ho certo dimenticato!
Soffro improvvisamente di una polimialgia( da dicembre) una infiammazione dei muscoli dovuta al troppo lavoro e allo stress. Devo usare il cortisone che mi porta non pochi fastidi e interferisce anche sul cuore. Ci vorrebbe molto riposo , io faccio quello che posso dimezzando il mio lavoro, ma passare molte ore inattiva con il mio carattere mi rende ancora più inutile.
Sono contenta che tu abbia apprezzato questo non facile film, per me comunque da vedere.
Ti stringo forte e cerca di stare bene!

Andreina ha detto...

cara Nella magari sarebbe più salutare guardare un film più leggero e divertente, e farti qualche risata che aiuta a stare meglio....comunque riguardati e dai che supererai anche questa.... ti abbraccio

Angela ha detto...

Un film intenso e doloroso, magari non tutti riescono a vederlo tranquillamente...
A me, come cristiana, salgono ogni volta le lacrime agli occhi nel vedere riprodotte - seppur sullo schermo... - le sofferenze di Cristo, quindi l'ho guardato sì, ma non senza un certo "magone".

Certo è che spesso e volentieri mel gibson, come regista, sceglie di rappresentare i propri film sempre in una chiave molto cruda, anche "sanguinolenta", e di certo molto realistica.

Un abbraccio cara!! <3

Nella Crosiglia ha detto...

Li scelgo a caso nel cestino della notte cara ANDREINA...
Mi era piaciuto molto sai, certo non era l'emblema dell'allegria, ma penso si sappia più o meno cosa si va a vedere no?
Ti auguro buon pranzo e un grande abbraccio cumulativo per tutti voi!

Nella Crosiglia ha detto...

Sono molto contenta mia cara ANGELA che il tuo pensiero sia questo..ti dò ragione in tutto!
Mel come regista ci ha sempre rappresentato scene senza filtri, che potevano toccare la nostra suscettibilità.
Personalmente a me piace molto, peccato per le sue vicende personali che lo hanno anche appannato come attore e regista. Speriamo si riprenda.
Un bacio e buon pranzo!

Annamaria ha detto...

Cara la mia NELLA, ti penso con affetto, ti auguro che i prossimi cintrolli ti trovino migliorata e che la strada per te cominci ad essere un po' in discesa!!!
Quanto al film, a suo tempo l'ho visto e sono riuscita a reggerlo senza particolari problemi, percò non posso dire di averlo particolrmente apprezzato. Certo, è di un realismo crudo, ma non mi ha detto gran che. Concordo con Gus, per me il più toccante resta ancora quello di Pasolini.
Abbraccio grande e grazie!!!

Maurizio C ha detto...

Ricordo il grande "scandalo" che fece l'uscita di questo film, al tempo. E ricordo che non lo vidi per questo. Il fatto è che poi, e sono passati tanti anni, ho continuato a non vederlo, quindi forse dovrei rimediare, anche solo per curiosità, e anche per magari capire meglio alcuni lavori di Gibson da regista come quelli che ha fatto successivamente, e che invece ho visto.

Un abbraccio :)

Nella Crosiglia ha detto...

Capisco mia cara ANNAMAIRA, ma non desideravo descrivere la vita di Gesù, ma in particolare la sua passione, il suo delirio doloroso e la pellicola di Gibson era la più indicata a mio avviso
Le medicine migliorano la situazione dolorosa, ma purtroppo come in tutte le cure ci sono gli effetti collaterali. Ho un mese di giugno ricco di sorprese mediche, speriamo nel meno peggio.
Ti stringo da stritolo

Nella Crosiglia ha detto...

"Passion" mio caro MAURIZIO penso sia il più riuscito per chi apprezza la regia di Gibson senza mezze misure.
Discutibile, ma questo è umano, senza alcun dubbio a mio avviso da vedere
Un bacio grande

Paola S. ha detto...

Io il film l'ho visto che ero abbastanza piccola e mi ricordo la curiosità proprio dello scandalo di cui tutti parlavano. In effetti era fortissimo come scene ed ora che leggo le tue curiosità -soprattutto sull'attore protagonista- capisco che deve esserlo stato anche girarlo. Certo mamma mia, spero sia stato pagato bene per quello che gli è costato interpretarlo ma magari lo avrà avvicinato davvero alla fede, dopo aver vissuto un decimo di quello che ha passato il vero Cristo.
Mi inquieta un pochino pensare alla messa all'inizio di ogni giorni di ripresa...
Comunque il film è stato meritatamente premiato secondo me, anche se molto forte in fondo ha raccontato bene quello che doveva. Ma se lo avessero proposto solo in lingua originale e senza sottotitoli avrebbe perso interesse, secondo me, più che acquistato credibilità.
Mi dispiace, infine, per i tuoi malanni. Spero che stia meglio e che possa starci sempre di più nonostante ormai il caldo infernale di questi giorni. Ti abbraccio forte e ti mando un grande bacio :-*

Nella Crosiglia ha detto...

Ciao PAOLETTA mia , felice che tu abbia apprezzato nella giusta maniera questa pellicola.
Se di Passione si deve trattare il film non può essere diverso e sappiamo che Gibson ci dà giù forte.
Non ho mai capito lo scandalo che in certi ambienti ne è venuto fuori.
Ha descritto nella maniera più cruda e reale quello che poteva essere le indicibili sofferenze di nostro Signore.
Molto intelligente la tua propensione a lasciare la lingua originale. Non era quella che faceva capire il tutto , ma bensì le scene stesse.
La mia pseudo malattia ha un decorso lunghissimo e ora con il caldo ci sono anche gli effetti collaterali.
Ho delle visite importanti questo mese, e vediamo come ne esco fuori.
Grazie tanto gentile e carina come senpre.
Ti stringo forte!

Annamaria ha detto...

Scusa NELLA, mi sono accorta adesso degli errori di battitura nel mio commento. Il "percò" in realtà era un "però", altrimenti non è chiaro. Bacione serale!!!

Nella Crosiglia ha detto...

Tesoro nessun problema, io faccio miliardi di errori di battitura..
Bacionissimo ANNAMARIA

Andrea C. ha detto...

Quando usci' ne sentii parlare male da persone che conoscevo e lo vidi in maniera prevenuta e invece mi prese alla gola e mi emoziono' tantissimo.

Nella Crosiglia ha detto...

Ne sono felice caro ANDREA , ho sempre pensato che i gusti siano molto personali...
Buon pranzo e un abbraccione

Francesco ha detto...

Mel Gibson mi piace ma quel film l'ho sempre evitato, così a sensazione

Nella Crosiglia ha detto...

Evita FRANCO se puoi,e quando sarai nel giusto mood, guardalo e sappimi dire.
Buon w/e e un abbraccione speciale

Giovanni ha detto...

CARA NELLA, ogni tanto riappaio. spero che il tuo, di calvario, possa essere presto superato. Il caldo esploso mi ha abbattuto e sfiancato e anche io sto scrivendo quasi nulla. Ti auguro tanto bene e ti ABBRACCIO.

venendo al film, l'ho 'intravisto' tmepo fa, e ne rimasi profondamente turbato (ricordo la conta delle frustate in latino). che dire? quelle erano torture inflitte spesso e volentieri a tutti i poveri cristi (!) e agli schiavi e ai poveri, condannati dai romani. La cosa triste è che la brutalità fa ancora parte di troppi di noi umani.

PS
un film di Mel che anche ho intravisto e che vorrei rivedere è Apocalypto: poiù avventuroso, in un certo senso, e con un finale che non si dimentica.

BAcio!

Marco Grande Arbitro ha detto...

Ammetto che non l'ho mai visto...

Ale ha detto...

Eccomi qui cara Nella, buona domenica tesoro, io sono giù giù ma diamo la colpa al caldo. Te la rimando la mail OK? Bacio grande.

Nella Crosiglia ha detto...

GIOVANNI io mi ricordo sempre di te, non preoccuparti.
Si il caldo è strano come tutti gli anni, un giorno inverno e un giorno estate..ormai siamo abituati.
Tornando al film non poteva essere diversamente quando si descrive e si punta solo sulla passione dolorosa di Cristo. Conoscendo Mel , si sa che non ha certo mezze misure e ci avrebbe mostrato più di quanto potevamo aspettarci.
Un abbraccio specialissimo

Nella Crosiglia ha detto...

Se hai voglia di stupirti e anche forse di soffrire MARCOGRANDEARBITRO, provalo , ma io mi tolgo da ogni responsabilità!!!!!..ahahaha
Abbraccio speciale!

Nella Crosiglia ha detto...

ALE mia, aspetta che domani arrivi il tecnico, io penso riesca a ritrovarlo. Ti so dire in ogni modo.
Anch'io oggi non son al massimo e poi penso al mese di visite che mi aspetta e l'umore non può essere così spensierato.
Un bacio speciale!

Nella Crosiglia ha detto...

Mio caro ANDREA C mi puoi ricordare il nome del tuo blog che in questo momento non ricordo in modo tale io possa risponderti?
Grazie , felice serata e un abbraccio!

Ale ha detto...

Sono tanto emozionata.... Bacione

Nella Crosiglia ha detto...

Ci sentiamo il più presto possibile, abbiamo ancora tanto da lavorare mia dolce ALE
a presto! Bacissimi

Paola S. ha detto...

Allora spero che le tue visite possano portare a buoni risultati e buone notizie :-*
Il caldo atroce comunque su fa sentire dappertutto e per chiunque, mi sa. Diventa un peso assurdo perfino studiare :-/

Nella Crosiglia ha detto...

Ora PAOLETTA ho anche l'hard disk del pc rotto. due giorni di lavoro con il tecnico e non l'abbiamo ancora aggiustato non riusciamo a trovare molte voci...e io non posso lavorare bene o diciamo quasi nulla.
No comment.
Un bacio enorme

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.