............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

lunedì 21 gennaio 2013

Anton Corbijn e Tom Waits


Questo viso che senza dubbio , non a tutti è noto, appartiene al grande fotografo olandese Anton Corbijn, fin da ragazzo innamorato della musica e pronto ad immortalarla con la sua macchina fotografica.
 Ma l'Olanda gli andava stretta per avvicinarsi alle più grandi star musicali e ben presto si trasferì a Londra, dove poteva con qualsiasi mezzo conoscere più da vicino i suoi idoli.
 Divenne ben presto fotografo delle più importanti testate giornalistiche come Elle, Harper Bazar, Rolling Stones, Max etc etc e le sue creature più eclatanti restano le meravigliose foto, stupendamente realizzate in bianco e nero di rock star come Tom Waits, Bono, Bryan Ferry, Rolling Stones, Nick Cave...insomma tutto il panorama, possiamo dire della musica mondiale.
 Tutto questo lo portò a incuriosirsi con i video clip e ne sfornò più di 60, sempre musicali, con i Depeche Mode, Joni Micthell, U2, Red Hot Chili Peppers, Metallica e così via. Per questa sua particolarità vinse il Grammy Award come miglior video dei Nirvana (Heart Shaped Box), e nel 2007 esce il suo primo film " Control"biografia di Ian Curtis cantante dei Joy Division.
Nel 2010 ritorna al cinema con il film " The American " con George Clooney.
 Perchè tutto questo ha mosso il mio interesse per questa figura? Un pochino certo perchè si conosceva la sua grande maestria, ma perchè è in uscita per l'8 maggio di quest'anno, uno splendido libro con copertina in lino di foto in bianco e nero di Anton fatte proprio a Tom Waits, personaggio da me molto amato, ma da carattere non propriamente domabile.
 E continuo a pensare come abbia potuto scattare così tante foto a lui, che non desidera essere messo in posa, non desidera attendere e soprattutto non desidera perdere tempo.
 Probabilmente, il nostro "cagnaccio" ha considerato questa sua performance, non una perdita di tempo e presumo abbia l'artista Corbijn in alta considerazione.
 Ricordo solo un episodio dove Tom doveva essere fotografato con uno sfondo nero, e dopo cinque minuti esatti lo sfondo risultò essere trasformato in un nero mantello che lo avvolgeva. Fu la foto migliore dellla serie!
Non so come possano andare d'accordo la perfezione del fotografo, con la sgregolatezza dell'artista ,, non oso pensare come abbia potuto scattare questa foto fatta a Tom, mentre passa il suo prezioso tempo ad aggiustare vecchie carcasse di auto, lui così geloso degli hobby che pratica con costanza da anni.
 Si ripercorrono 30 anni di vita del grande Waits e l'album , prodotto in Germania , verrà stampato in solo 6000 copie.
 Quindi fatevi sotto amanti della fotografia, e altri , perchè  si sono mosse le prime prenotazioni.
 Già nel 1977 Corbijn era affascinato dal mondo di Waits,  tinto dalle ombre e luci di John Fante e Kerouac fino alla comparsa della donna della vita di Tom , Katleen Brennan che diede una sterzata clamorosa alla sua produzione discografica.
Penso che Anton rimase anche attirato dalle particolari performances cinematografiche del nostro" rain dog", perchè l'aria stralunata e luciferina è presente in molte pose dell'album.
Non volendo, come sempre accade , nessun giornalista tra i piedi, Tom Waits ha commentato  questo regalo che ci ha fatto come una fase liberatoria della sua vita. Fase che sempre si ripete quando lavora con Corbijn. E' il suo lato infantile che spunta fuori neglòi scatti,è come un vicendevole gioco..in èparole povere...loro si divertono come ragazzini!
 E allora ? Che cosa aspetttiamo? Divertiamoci anche noi....

16 commenti:

Alessandra Majorka ha detto...

sempre impegnata a farci scoprire personaggi e vite interessanti, grazie fantastica NELLA..

nella ha detto...

ALESSANDRA.....ma se mi mancassi tu cosa farei?
Una magica serata e un bacio strato sferico!

Bartolo Federico ha detto...

tom waits, eh nella. senza di lui sarei stato una altra persona.senza di lui i miei sogni obliqui non avrebbero preso forma, tra la polvere e le ragnatele.senza di lui sarei stato solo,talmente solo, che sarei sprofondato nel buio.comprerò queste foto.

nina ha detto...

Tom Waits è uno dei pochi artisti che è riuscito a penetrare il muro della mia ignoranza della musica contemporanea.
L'ho scoperto anni fa e mi ha "preso" tanto che ho comprato anche alcuni suoi dischi.
Nel mio cuore c'è soprattutto "Martha", che trovo davvero struggente.
Non so quasi nulla della sua vita, mi piacerebbe vedere quelle foto. Ciao e grazie, come sempre.
P.S.: ieri sera allo spettacolo dedicato a Gaber ho visto Patty Smith e ho pensato a te.

nella ha detto...

Caro FEDERICO felicissima di averti fatto contento...chi non ha sognato e non è stato trasportato nel mondo di Waits?
Certo chi non l'ha fatto ha perso tanto, ma ha sempre tempo per recuperare...
Vorrei chiederti se mi fai l'onore di iscriverti al mio blog, altrimenti richia la chiusura per ordini superiori e mi dispiacerebbe non poco!
Un grazie e buona giornata!

nella ha detto...

Cara la mia dolce NINA , qualcosa della vita di Waits puoi trovare scorrendo le note a fianco di Rock Music Space...
E' un personaggio così incredibile, ma così in fondo tenero e riservato, che stupisce comunque averlo davanti!
Grazie per avermi paensato...la Patti è sempre immensa!
Ti stringo forte!

Bartolo Federico ha detto...

fatto.ciao

nella ha detto...

Smack....
Non ho parole ...solo una :
Grazie, FEDERICO!

sergio celle ha detto...

...cara Nella, io faccio ammenda, questi due personaggi non li conoscevo...ora grazie a te so qualcosa in più del tuo mondo...grazie e ti abbraccio...brava come sempre nel raccontare..:-)

nella ha detto...

Generoso tu, SERGIO come sempre ..nel lodarmi!
Un bacio grande e buona giornata!

Fabio Ascione ha detto...

evvai con la musicaaaaaaaaa! divertimentooooo!

nella ha detto...

Si caro FABIO...sempre!!!!!
Un bacio e buona serata!

Granduca di Moletania ha detto...

Giustappunto sono venuto a conoscenza del fatto che il fabbro ducale si è beccato una dolorosa sciatica e che quindi avrei proprio bisogno di qualcun altro che mi sistemi il calesse cabriolet, in vista delle prossime nevicate.
Pensi che questo tale Tom abbia del tempo libero per poterci dare un'occhiata?
Sai quanto io ci tenga! Se però me lo consigli tu ........

Un abbraccio.

nella ha detto...

GRANDUCA eminentissimo, mando subito un piccione viaggiatore alla bisogna.
Tom è un mostro per riparare ferri vecchi, e se ben mi sovviene il calesse aveva già qualche anno.
Ha qualche preferenza sul colore , perchè sono sicura le unirà come omaggio una t-shirt macchiata d'olio come è solito fare(sembra strano ma è la verità)
Sempre sua fedelissima ancella...
Bacio l'estremo lembo della giacca!

Adriano Maini ha detto...

Com'é e come non é, Tom Waits mi riporta alle Rassegne del Club Tenco di Sanremo, sulle quali aspetto qualche tuo inedito... :)

nella ha detto...

Ahahahah...ADRIANINO caro..si era serissimi...una volta!!!
Devo fare chiarezza nella mia mente in questo periodo un po' raffazzonata!
Bacioni caro amico mio!

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.