............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

martedì 30 aprile 2013

Hitchcock!

Permettetemi di oltrepassare un pochino la linea della musica da quella della celluloide , ma la curiosità di vedere questo rifacimento della vita di Alfred Hitchcock , prendendo spunto dalla lavorazione di uno dei suoi più grandi capolavori "Psycho", mi intriga non poco. Anche perchè il paragone anche se sorretto da attori straordinari, con un capolavoro, mi sembra la cosa più ardua che esista.
 Ma evidentemente è arrivato il momento di riscoprire Hitchcock , questo indiscusso maestro del brivido, e , prendendo spunto dal film , si vuole far conoscere alcuni suoi lati inediti, che poi così inediti non sono, mettendo a confronto la sua arte con la sua vita privata.
 Hitch, ha scritto sempre la biografia del male e della paura, naturale che ora toccasse proprio a lui. Questo coraggio l'ha avuto una donna , la regista Sacha Gervasi , puntando sul conflitto con lo star -system americano che non gli perdonò di essere uno snob inglese, come non gli perdonò lo strano rapporto moglie -mamma con l'adorata sua musa Alma.
L'interpretazione di questi due grandi e prepotenti personaggi è retta da Anthony Hopkins ( truccato a meraviglia) e la bravissima Helen Mirren , meno convinta sono del confronto tra Janet Leigh e Scarlett Johansonn e soprattutto con l'ndimenticabile Anthony Perkins, interpretato da James D'Arcy.
 Tipo strano questo atipico regista inglese. Sosteneva che la suspense  non è sorpresa , nei suoi gialli non è essenziale cercare il colpevole, il pubblico conosce meglio la trama della storia che i personaggi stessi.....ma la paura è solo generata dall'attesa di ciò che può accadere.
La donna di Hitchcock, come tutti sanno è sempre e deve essere sempre bionda. Il biondo è simbolo angelicato della donna, più dolce e meno aggressiva della mora, più sfuggente e evanescente, e per questo molto più misteriosa ed ambigua. Le sue attrici preferite hanno nomi altisonanti da Grace Kelly, a Tippi Hedren( che litigò con lui per motivi di strano corteggiamento..), Doris Day, Ingrid Bergman, Kim Novak( solo nella donna che visse due volte , perchè non ne fu altamente soddisfatto....)
L'ideale maschile invece ha due grandi protagonisti : James Stewart e Gary Grant. Il primo è considerato fondamentale nella riuscita dei film del regista , con una sola sosta nel successo delle pellicole del maestro , quella famosa " Donna che visse due volte" che ebbe una svolta non totalmente positiva al botteghino, e fece finire la colaborazione con Stewart. Il suo vero amore sempre e secondo Hitch, fu solo ed esclusivamente Cary Grant, l'unico attore che avesse amato, come era solito affermare. Si parlò di omosessualità di ambedue e le voci pettegole si incuriosirono sempre più con questo strano duetto, che poi tanto duetto non era , se inseriamo nel gioco anche la moglie Alma.
 Indubbiamente, a parte queste chiacchere spicciole di corridoio, reinventò il linguaggio cinematografico. Per esempio la famosa scena della doccia di "Psycho"è composta da 70 inquadrature in soli 45 secondi di durata!!!!
 Per creare la sensazione di vertigine in "Vertigo-La donna che visse due volte", unì lo zoom con il movimento retrogrado della cinepresa, copiata questa idea poi da tutti i migliori cineasti.
 Hitchock si può considerare il primo regista-star, perchè anche la televisione lo volle nei suoi programmi di culto e lo pagò una montagna di dollari solo per la serie "Hitchcock presenta Hitchcock" messa in onda dal 1955 al 1962 e andata poi avanti per molti anni con colossali repliche.
 Non contenta la televisione ha sfornato per il presente la nuova serie "Bates Motel" , il prequel di " Psycho" con il rapporto edipico tra il fragile Norman e la soffocante madre , e con l'aggiunta di un fratello tutt'altro che simile a quello conosciuto fino ad oggi.
L'espediente indispensabile per rendere l'azione più claustrofobica e misteriosa , è sempre una motivazione esterna alla storia stessa. Il gesso alla gamba della "Finestra sul cortile" che obbliga James Stewart all'immobilità o il denaro rubato proprio di "Psycho" che costringe Marion alla fuga.
 Questo immenso personaggio, è stato nominato cinque volte alla notte degli oscar e mai ne prese uno..Che vergogna!
 Ma a noi non importa , vero? Questa sera , invece di meditare sulle nostre disgrazie o peggio sulle vicende politiche, prendiamo un video di uno di questi classici ( sono sicura l'avete tutti...) e mettiamoci a seguirlo, magari con quella colonna sonora incalzante che non ci faceva tanto facilmente prendere sonno...
Provare per credere!

26 commenti:

Pierluigi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Badit ha detto...

Bel post per un grande,inimitabile maestro.Da ragazzo guardare i suoi film era un viaggio nelle paure della nostra mente,una tensione continua.
E senza spargimenti di sangue o effetti speciali.

sergio celle ha detto...

...bellissima recensione per ricordare il più geniale maestro che ha inventato il film giallo e nero da brivido dove la psiche gioca un ruolo importante..ciao cara Nella un abbraccione..

m4ry ha detto...

Che bella questa recensione Nella !
Hitchcock..grandissimo ! Ho visto tanti suoi film, e ancora oggi, se casualmente ne trovo uno, non riesco a cambiar canale..mi fa da calamita :)
Ti abbraccio tesoro. Buon 1° maggio :**

Adriano Maini ha detto...

A proposito di musica nei suoi film penso alla colonna sonora di "Intrigo internazionale". "Caccia al ladro", anche perché ambientato nella Costa Azzurra a me più familiare, é il mio film preferito di H. Vorrei rivedere "Finestra sul cortile" per capire se c'é un film di H. che mi abbia convinto veramente. L'ho detto: non stravedo, da appassionato di gialli, per i suoi lavori. Tuttavia, stranezze della vita, tanti suoi film inducono - per le occasioni in cui li ho visti la prima volta - ricordi personali o hanno scene - al netto, ripeto, di plot per me non molto convincenti - di una plasticità impressionante!

Mehul ha detto...

Coolest Hitchcosk ever! xo
- Vinnie
Architectural Stone

nella ha detto...

Mitico PIELUIGI .......un Oscar solo per lui!!!!
Buona Festa...e un grande abbraccio!

nella ha detto...

Ciao amorevole BADIT...ancor oggi , guardare per me un film di Hitch, è una gradevole sensazione...certo le tecnologie erano estremamente diverse o quasi assenti..ma quanto mi piacciono le sue pellicole..
Un bacio gande!

nella ha detto...

Ciao SERGINO mio...gusti simili eh, ?
Mi fa molto piacere...
Una felice giornata festiva e un grande abbraccio solo per te!

nella ha detto...

Ciao dolce M4RY..siamo tutte e due calamitate da questo ometto poi , nella realtà , non proprio simpatico...
Ma come regista...chapeau...
Buon primo maggio a te , dolcezza e divertiti tanto!

nella ha detto...

Ma dai ADRIANINO...non credevo non amassi molto questo mostro del brivido!
D'altronde è ammesso , ognuno i suoi gusti..
E' pur vero che quando rivedo, e li rivedo spesso , i film di H. capisco che il tempo è passato, ma l'intrigo per me , esiste sempre...
Una bella giornata per te caro amico mio...Abbraccio!

nella ha detto...

Precious comment MEHUL...
I'm happy you appreciate Hicht and I shall be very happy if you could sub my blog...
Thanks a lot ..dearest...
Kisses!

Gianna Ferri ha detto...

Io non amo i gialli...

tranne quelli di Hitcock,sempre visti con entusiasmo.

Buon Festa, Nella.

nella ha detto...

Ciao GIANNINA bella...anche tu affascinata dal mago....Mi fa piacere...
Un abbraccio grande e buona festa a te!

Melinda ha detto...

Ciao Nella,
Hitchcock è uno dei miei registi preferiti, non mi stanco mai di seguire le inquadrature, i dettagli e i dialoghi perchè c'è sempre qualcosa di nuovo che prima è sfuggito!
Un bacione

nella ha detto...

E siamo in due cara la mia MELINDA bella....
Trovo molte cose datate , ma l'idea della suspense e delle sorprese come lui , nessuno o pochi!
Bacione super!

nina ha detto...

Nella, i tuoi articoli sono sempre interessanti. Trattandosi poi di cinema e di Hitchcock, vale a dire di argomenti che mi sono congeniali, una fonte inesauribile di notizie interessanti e stimolanti.
Ciao e grazie, carissima!

nella ha detto...

Mia cara NINA ..ma come farei senza i tuoi complementi sempre così cari?
Grazie , mi fa piacere esserti utile...almeno penso di servire un pochino a qualcuno!!!!
Un abbraccio forte!

izabella decomanka ha detto...

Hitchcock's forever living
izabella-decomanka
Regards Nella. :))

nella ha detto...

Thanks a lot for the comment IZABELLA....
Sweet hugs....

Patalice ha detto...

il fil mi è proprio piaciuto, grandi interpretazioni per una storia che rende giustizia ad un maestro

nella ha detto...

Mi fa proprio piacere cara PATALICE...
Toglimi una curiosità , ma sei iscritta al blog?
Bacione!

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Anch'io ho visto molti suoi film.
Felice serata a presto.

nella ha detto...

CAVALIERE OSCURO...non ho mai avuto dubbi sul tuo buongusto...
Una magica serata!

Annamaria ha detto...

Leggo solo ora questo post davvero BELLISSIMO!!!!
E a proposito di musica, ho sempre trovato di incredibile impatto emotivo la colonna sonora di "Psycho", angosciosa e martellante, elemento assolutamente indispensabile per la resa del film. Grazie, cara Nella!

nella ha detto...

Ma grazie a te Cara ANNAMARIA, per le tue gentili parole...
La musica di Psycho è un vero capolavoro, già sentendo le prime note ti introduce nella suspence e nel mistero!
Buona gionata e un bacio!

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.