............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

sabato 19 gennaio 2019

Suspiria




Abbiamo abbandonato quasi tutte le recensioni su Bohemian Rhapsody ed ora veniamo sobillati da milioni di altre  su " Suspiria" l'ultimo lavoro di Luca Guadagnino, uno dei registi più osannati in questi ultimi tempi. Non so se le mie condizioni fisiche interferiscano con i miei pensieri, forse si, forse è anche logico, ma io sono veramente stanca di sentire tutte queste critiche positive o negative esse siano. Le ammetto certo che si, altrimenti anche io non farei questo lavoro, ma il troppo stroppia.Non c'è giorno che non  si legga qualcosa di nuovo o di diverso, che poi tanto diverso non  è perchè si arriva alla conclusione, che il remake del film di Dario Argento non è sicuramente uguale all'originale del nostro maestro dell 'horror.Ma mi sembra abbastanza ovvio altrimenti cosa si sarebbe fatta a fare questa nuova pellicola che si discosta notevolmente dallo spirito della prima.
Da giovanissima apprezzavo moltissimo i lavori di Argento, scusate se metto del mio in questo post, ma se mettessi quello di un altro , sarei accusata di plagio. Ricordo con emozione e rivedo con piacere i primi film del nostro maestro, come " L'uccello dalle piume di cristallo" o " Quattro mosche di velluto grigio" o " Il gatto a nove code "e mi fermo a quello che ancor oggi più mi impressiona " Profondo rosso".Sinceramente ne ho visti anche altri compreso  " Suspiria" , ma non hanno fatto vibrare le mie corde come i primi.Ancora più complesso eguagliare quelli che ho menzionato o è proprio una questione di scelta personale?
 Dario Argento stesso ha commentato questo lavoro, certo non da disprezzare , ma non ne è stato entusiasta a tal punto da definirlo con un'ondata di entusiasmo. Non ha trovato la paura, che per  la tensione emotiva che catturava le nostre corde e anche la musica , per Argento risulta poco convincente. Questa ultima critica mi tocca particolarmente , perchè il lavoro del front man dei Radiohead , a me ha convinto moltissimo,sicuramente diversissima dai Goblin, il complesso portante delle pellicole di Dario. L'atmosfera più cupa , introversa e misteriosa di Guadagnino accompagnata dalle musiche di Thom Yorke , per me risulta splendida, ma anche in questa mia predilezione è presente la mia simpatia per questo particolare autore. Per il nostro maestro dell'horror il nuovo prodotto del regista romano, risulta raffinato ed elegante ma l'incalzare della musica dei Goblin , incuteva il terrore la suspence e la paura per la storia che vi viene narrata. Il filo conduttore di Guadagnino è molto diverso dall'originale , come l'ambientazione, il colore stesso della pellicola, la location e tocca altre tematiche del nostro spirito che non sono solo quelle della paura fine a se stessa , ma scavano nel profondo.Non desidero assolutamente proporvi la trama dell'opera , ci sono accreditati blogger che lo sanno fare molto meglio di me, ma vorrei farvi accettare queste differenze , in modo tale che la vostra curiosità venga spinta a vedere la pellicola e a dirmi cosa ne pensate.  Quindi costruirete la trama e mi direte le vostre differenze e le vostre impressioni, questo mi sembra più importante che qualsiasi mia elucubrazione.
Vorrei solo terminare con la profonda riflessione sulle varie interpretazioni della grandiosa Tilda Swinton che passa da un  personaggio all'altro con una maestria veramente impressionante e la sua espressività gioca nella stesura della storia più di qualsiasi scena truculenta o orrorifica.
Passo a voi la palla, non dilungandomi oltre. Avrete già letto mille cose su questo nuovo prodotto e mi dilungo solo presentandovi una delle scene da me preferite.
 Sappiatemi dire nei vostri commenti anche cosa ne pensate , ne sarei veramente felice. Buona serata!

36 commenti:

sinforosa c ha detto...

Cara Nella, i film di Dario Argento li ho visti in giovane età, adesso non li guarderei più perché mi mettono un po’ di ansia. Lo spettacolo di cui parli sarà senz’altro bello, con tutte quelle varianti di cui ci parli, ma solo la musica che ho ascoltato è ansiogena. Un abbraccio serale e grazie per aver accolto quel semplice premio, ma che significa tanto e tu lo meriti tutto tanto sei sempre accogliente e gentile.
sinforosa

Gus O. ha detto...

Troppo sangue. Servirebbe per le trasfusioni.
Abbraccio Nella.

Fioredicollina ha detto...

Adoravo i film di Dari Argento soprattutto quelli da te citati ...gli ultimi che fece poi non li trovai cosi all altezza degli altri. Questo remake non penso di andarlo a vedere x cui aspetterò quando lo passeranno in tv casomai...ciao Nella buona domenica

Tomaso ha detto...

Cara Nella, sono sincero questi film mi mettono in ansia e preferisco rinunciare di vederli.
Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

franco battaglia ha detto...

A me stava sulle palle Argento e non sopporto Guadagnino... pensa a che sintesi dovrei sottopormi.. ahahah... stammi bene tesoro...e vatti a vedere Benvenuti a Marwen...

silvia de angelis ha detto...

Carissima, ho bisogno di visioni tranquille, che non mi mettano ansia...
Buona domenica e un abbraccio, cara Nella,silvia

Alligatore ha detto...

Spero che esca presto dalle mie parti, perché adoro Guadagnino e ho molte aspettative (per me attualmente è il più grande regista italiano), oltre alla simpatia per il Dario nazionale, pezzo di Storia del Cinema come pochi. Difficile fare confronti, diverse le epoche, diverso il modo di conceprile, uguale il titolo, questo sì :)

Romualdo ha detto...

Ciao Nella, ricordo più intensamente le pellicole degli anni ottanta (Phenomenna, Tenebre Inferno, in ordine sparso) perché viste al cinema, le prime le ho viste in seguito (negli anni settanta non potevo entrare al cinema in quanto minorenne).
L’horror si è evoluto, o involuto dipende dai punti di vista, amavo un genere che ora non mi da più quelle emozioni giovanili.
Sono cambiate tante cose, alle trame più complesse sono subentrati gli effetti speciali, la tensione dell’immaginato ha lasciato spazio allo splatter, al sangue a fiumi e alle mostruosità posticce.
Ma soprattutto siamo cambiati noi, meno visionari e più realisti, il paragone tra i due film è impossibile (almeno per me) proprio per questi motivi, i giovani vivono il presente, i meno giovani si lasciano suggestionare dalle, spesso inesatte, rimembranze dei tempi andati.
L’ideale è guardarsi l’ultima versione dimenticando ogni paragone con la vecchia e dare un giudizio “attuale”.
Vado sempre meno al cinema e per questo non sono l’interlocutore adatto ma gli appassionati devono comunque guardare sempre avanti.
Un abbraccio, buona domenica.

Annamaria ha detto...

Non ho mai amato l'horror, cara NELLA, e quindi - a parte le colonne sonore dei film di Argento che trovo efficacissime - non sono in grado di darti un parere, nè sull'originale di Suspiria e tanto meno sul remake.
Ti ringrazio comunque per questo tuo post sempre attento a tutte le novità e ti mando il mio super abbraccio da stritolo!!!

Nella Crosiglia ha detto...

grazie per le tue gentili parole SINFOROSA mia, ma sono stata molto felice di averlo questo tuo premio, grazie.
Per quanto riguarda la pellicola, avevo più ansia e timore da piccola che ora, non volevo indicare le mie preferenze , volevo solo far notare le differenze tra le due trasposizioni.
Un abbraccio in mezzo al gelo

Nella Crosiglia ha detto...

Ciao caro GUS,se è ottimo per le trasfusioni, allora lo vado a vedere più volte data la mia emoglobina sempre troppo bassa!
Un caro abbraccio

Nella Crosiglia ha detto...

Buona domenica caro FIORELLINO mio...non era tra i miei favoriti questa pellicola, volevo solo rimarcare le differenze tra le due trasposizioni.
Baciotto gelato

Nella Crosiglia ha detto...

TOMASO caro a me mettevano più ansia da ragazza , ma i gusti devono essere diversi...
Un abbraccio speciale per te

Nella Crosiglia ha detto...

Confesso FRANCHINO che io ho visto i molti trailer che mi hanno mandato.Indubbiamente quando già i registi non sono di gradimento è difficile fare un commento.
Segnerò il tuo film e lo registrerò, difficile per me avventurarmi in una sala cinematografica tra il clima e le visite.Grazie per il consiglio!
Bacio al gelo

Nella Crosiglia ha detto...

Sai che io ero più ansiogena da ragazzina? Ora mi bastano le mie di ansie a dire il vero...
Bacio soave mia cara SILVIETTA

Nella Crosiglia ha detto...

Si caro ALLIGATORE , forse neppure il titolo è rimasto lo stesso..io ho la versione inglese..Ma se ti piacciono questi due registi, è sicuramente una pellicola da non perdere..
Un abbraccio speciale

Nella Crosiglia ha detto...

ROMUALDO mio leggo sempre con infinito piacere le tue critiche, perchè coincidono a grandi linee con le mie.
Non mi danno più certe emozioni che è logico provare questi generi, gli anni passano e si accumolano altre sensazioni maggiormente forti.
Il paragone è quasi impossibile a mio avviso e poi devo anche ammettere che sono contraria ai remake. Come dici giustamente i confronti sono inutili, si vede un altro tipo di spettacolo, positivo o negativo possa essere.
Abbraccio gelato

Nella Crosiglia ha detto...

Il genere mia adorabile ANNAMARIA non è apprezzato da tutti ne nel caso del primo film ne tanto meno per il remake.
Pura curiosità che può essere anche interessante.
Abbraccio da stritolo, e con questo freddo ne abbiamo bisogno

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Ho visto poco di Dario Argento:Profondo rosso mi ha impressionata parecchio.Per ora niente cinema,non credo che lo vedrò..Ti abbraccio,Nella e come al solito,sresto sempre nell'attesa di leggerti,sempre con interesse.

Luigi ha detto...

Cara Nella io andrei a vederlo solo per la musica di Thom York, che è uno dei miei musicisti preferiti; solo questo vale il prezzo del biglietto.
Un abbraccio

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie mia CHICCHINA cara , ne sono estremamente felice
Bacione!

Nella Crosiglia ha detto...

LUIGI, condivido perfettamente con te ..hai ragione!
Abbraccio serale
ps: sai che quest'anno in luglio è a Collisioni Barolo?

Simona [Ciccola] ha detto...

Ciao Nella! Non ho ancora visto il film quindi non posso giudicare. I film di Dario Argento fanno parte del mio "passaggio da fifona a coraggiosa" di quando ero piccola e certi film lì prendevo come una sfida al diventare grande e coraggiosa :)
Detto ciò c'è questo eccessivo ricorso al remake che personalmente giudico in negativo ho l'impressione che l'industria cinematografica stia vivendo un momento di così scarsa creatività da dover rifare film che hanno avuto successo in passato per poter emergere. Credo che con la tecnologia oggi qualunque film risulterebbe più bello, ma l'atmosfera di quegli anni resta qualcosa di irripetibile. E concordo con te sul fatto che non se ne può più delle critiche 😁
Detto ciò, come stai amica mia? Ti mando un bacio enorme ❤

Nella Crosiglia ha detto...

Ciao CICCOLA cara, anche se oggi le tecnologie possono rendere migliore la pellicola, l'originale resta sempre il mio preferito...
la mia salute è come un film di Dario Argento..mistero!!!!
Bacio speciale!

kilara ha detto...

Come te quando ero ragazzina ero grande fan di Dario Argento e amavo tutti i suoi film,e per me solo sentir dire che ne rifanno uno è un'atrocità.Quindi credo che nemmeno lo vedrò.Detesto quando rifanno film vecchi che però erano già perfetti così(tipo maMry Poppins)e di solido non li guardo a priori.

Francesco ha detto...

di Argento avevo visto qualcosa da giovane.....ma non mi aveva convinto mai un granchè....sul remake passo.....

Pietro Sabatelli ha detto...

Devo ancora vederlo e rivedere anche l'originale, ma comunque io con Guadagnino non vado molto d'accordo, quindi spero stavolta di andarci ;)

Rakel ha detto...

Ciao, non ho mai voluto vedere i suoi film perchè mi rendono ansiosa.
Le pellicole rivisitate ,per me, perdono d'efficacia anche se la tecnologia oggi è all'avanguardia.
Un abbraccio e buona giornata
Rachele

Nella Crosiglia ha detto...

Sempre sicuro e perentorio il nostro FRANCESCO, ma l'importante nella vita è avere sempre le idee chiare..
Abbraccio nevoso

Nella Crosiglia ha detto...

Condivido con te KILARA mia, non mi piacciono i remake anche se hanno molte tecnologie che vengono loro incontro...Trovo molto migliori gli originali anche se datati.
Questo è molto diverso, un'altra storia in tutti i sensi..ma ricordo il primo Argento con piacere e i suoi Horror niente male, senza per questo esserne una fanatica
Bacione al freddo

Nella Crosiglia ha detto...

PIETRO caro sono molto curiosa di leggere una tua recensione, saprai trarne un risultato più affidabile del mio, pur avendo delle riserve
Abbraccio sotto la neve

Nella Crosiglia ha detto...

Completamente d'accordo RAKEL, possono avere d'aiuto tutta la tecnologia esistente , ma la loro efficacia non è sicuramente la stessa..
Bacio nevoso

Farfalla Legger@ ha detto...

I film di Dario Argento li ho visti tutti, essendo ambientati a Torino...ero curiosa soprattutto di vedere come erano ambientati. Suspiria invece no e quindi non so dirti. Dovrei vederli entrambi per dirti la mia opinione e mi sa che lo farò. Nel frattempo ti mando il mio baciobacio, contenta di leggerti siempre.

Nella Crosiglia ha detto...

La più contenta sono io FARFALLINA mia, se ti capita puoi anche vedere l'originale e il rifacimento , che chiamarlo tale forse non è la definizione più azzeccata.
Abbraccio gelato

Sari ha detto...

E' andato perso il mio post sul grandissimo Springsteen? Sono una sua fan e la sua musica mi mette energia e allegria.
Ciao.

Nella Crosiglia ha detto...

No SARI cara io leggo il tuo commento e la mia risposta. .guarda meglio
Bacioni serali