............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

domenica 27 gennaio 2019

Bruce on Broadway





Si, criticatemi pure sono di nuovo con Uncle Bruce, ma dopo un po' di tempo ne avevo bisogno...devo disintossicarmi da tutte le critiche , i remake, le discussioni su temi ormai triti e ritriti.
Ma anche Bruce appartiene ad uno di questi sopra citati, avete ragione, ma io devo ammettere anche i miei errori. E faccio veemenza alla corte!
Quando avevo saputo la  notizia di questa sua decisione avevo storto il naso, il mio boss ,ma proprio lui a Broadway..no, non poteva essere. Ed ero stata chiamata per andare , ma con la mia solita impulsività avevo rifiutato questa " missione" eppure allora non stavo male e potevo pure almeno guardare , riflettere e poi criticare. No, non è stato così e ho preso una bella cantonata.Quando mi hanno riofferto l'impresa , ero già un semi cadavere con trattamenti e medicine e visite e virus misteriosi e mi sono persa uno spettacolo da NON perdere. Si vuole più approfondire come gli nacque questa idea? Nel 2017 Bruce aveva accolto l'invito dell'allora presidente Barack Obama per la sua festa di addio alla Casa Bianca, con un gruppo di presenti di sole 200 persone suonò un set acustico di 15 canzoni( voce , chitarra e pianoforte)solo per 2 canzoni accompagnato dalla moglie.Come tutti gli assoli di Bruce lo spettacolo ebbe un riscontro positivissimo ed ecco l'idea principale di " Springsteen on Broadway".Chi ha avuto la straordinaria fortuna di assistere al suo concerto " The ghost of Tom Joad" lontana nel tempo sa quali perle scaturiscano quando nostro zio è solo su di un palco e chi ha perso questo sua prelibatezza deve ammettere che ha perso molto.
Tornando a Broadway l'idea nacque il 12 ottobre 2017 durando solo 8 settimane, diventate 236 date , per lo strepitoso successo ottenuto.. Lo show si basa principalmente sulla sua autobiografia" Born to run" , l'invito a non smettere mai di cercare quello che si desidera, ad andare sempre avanti , perchè prima o poi saremo premiati. Crederci o non crederci, questo è il tema principale.Non lo avete visto? Male e allora comprate almeno il doppio album dove Springsteen mette a nudo tutto se stesso con un ritratto profondo della sua vita. Ogni canzone , cantata su di un palco spoglio di ogni ammenicolo, solo lui vestito come sempre in jeans e t- shirt nera, con gli strumenti essenziali per cantare , più la sua voce che basta e avanza, introduce ogni pezzo, ripercorrendo la sua vita personale ed artistica, analizzando il rapporto con la sua città, con suo padre sempre così ostico con lui in un rapporto mai costruito che poteva essere molto importante, con la madre grande sostenitrice del figlio fin dagli albori, che gli ha insegnato la gioa di vivere e l'importanza di combattere per le proprie idee.Non tocca molto per rispetto alla moglie presente in questo show, la sua depressione durata anni principalmente per il divorzio dalla prima moglie Julianne Phillips, ma maturata anche da una tara familiare sempre combattuta dalla famiglia del padre.Non è solo tristezza o malinconia, ma lo spettacolo è anche gioia, ricco di aneddoti divertenti che Bruce racconta con spigliatezza e senza vergogna, unendolo alle sue canzoni più note marcato dal suo caratteristico accento e dalla sua passione.Ricorda il viaggio con il manager guidando senza patente,ricorda i veterani del Vietnam, e la morte del suo primo batterista, ma non ha paura di parlare con infinita tristezza dell'America di oggi, che vuole distruggere l'idea che il suo paese sia possibile per tutti.Ricorda la sua vita di provincia tra un cortile e la chiesa, la sua trasformazione in uomo quando entrò per la prima volta in un pub e sentì l'odore del palco, del sudore e della birra, ricorda l'apprensione della madre per un padre che perdeva il lavoro e non tornava a casa. Tutti i brani sono denudati da l'enfasi della E Street band, vince l'intimismo e la malinconia, ma sono pervasi dalla freschezza e da una nuova vita.Tappa importantissima per i suoi fans, essenziale per chi non lo conosce bene.Hai ancora tanto da regalarci Bruce,  io ti avevo perso in questo momento ma sei sempre stato nel mio cuore , impossibile dimenticare .Per il Blood Brothers and Sisters interessante è il raffronto con le prime edizioni di queste sue canzoni e l'attualità della loro rivisitazione. Per chi non lo conosce vale la pena  trovare un artista che regala se stesso ad una sua performance come se fosse sempre la prima volta. Go on Uncle!

34 commenti:

Gus O. ha detto...

Un incanto di racconto.
Abbraccio Nella.

Fioredicollina ha detto...

Bellissimo post perché traspare la tua ammirazione ed affetto x lui...sai non capendo bene l inglese sinceramente io non capirei tutto ciò che dice x cui sono contenta che tu lo abbia così ben descritto....baci

Sari ha detto...

Quanta energia in questo tuo raccontarci di Bruce che è energia e talento. Sono una sua fan e mi sarebbe impossibile rifiutare un invito come quello che hai declinato. Folle!!!!
Un abbraccio.

Mondo d'Arte di Pia ha detto...

Ho visto qualcosa di ciò che hai raccontato ma non ricordo dove e quando, forse su Sky.
Comunque è sempre bello leggere di lui e tu lo sai fare davvero molto bene. Grazie Nella, ti abbraccio forte!

Alligatore ha detto...

Inevitabile che Bruce finisse anche a Broadway, non mi stupisco e non credo bisogna essere critici con questa nuova sua avventura, hai perfettamente ragione Nella.

silvia de angelis ha detto...

E' fortissima la tua ammirazione per Bruce. Un articolo molto intenso, che ho apprezzato
Buon inizio di settimana e un caro saluto, Nella,silvia

sinforosa c ha detto...

Che dire? Bravissima. Buona giornata. Un abbraccio.
sinforosa

Bara Volante ha detto...

Quasi un compendio recitato alla sua autobiografia, davvero un ottimo spettacolo, il carisma di Bruce riempie il palco ;-) Cheers

Ale ha detto...

Ma hai fatto benissimo a scrivere di Bruce... ti fa stare bene!!! ♥ Qui siamo ancora bloccati sui Queen e Bohemian Rhapsody. Buon inizio di settimana Nella cara.

Francesco ha detto...

beh, secondo me ha fatto bene.... è una evoluzione del suo percorso artistico, e lo dico pur non apprezzandolo un granchè

Nella Crosiglia ha detto...

Detto da te GUS caro è un complimento che mi fa onore..
Grazie di cuore mio caro

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie FIORELLINO mio molto carino il tuo commento, hai detto la verità, molto affetto e riconoscenza per questo artista da parte mia
Bacio gelato

Nella Crosiglia ha detto...

SARI cara posso dire che con il mio lavoro ho seguito Bruce fin dai suoi primi albori, non mi piaceva l'idea di vederlo a Broadway e mi sono sbagliata, quando avrei potuto andare di nuovo la mia salute me lo ha impedito...Pazienza!
Un caro abbraccio

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie PIA cara, hanno parlato per molto tempo di questa sua ennesima esibizione sul palco di Broadway e con ragione.
Si , lo so, non riesco a trattenere la tenerezza che ho per questo artista.
Bacio freddoloso

Nella Crosiglia ha detto...

Io lo sono stata ALLIGATORE mio quando ho saputo la notizia e ho rifiutato l'incarico, non mi piaceva vederlo in questo luogo e mi sono sbagliata alla grande.
Troppo tardi per rimediare, ma sempre pronta ad ammettere i miei errori( e sono tanti)
Uncle è sempre nel mio cuore..
Abbraccio di cuore per te e Alli

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie SILVIETTA, felice che tu l'abbia gradito.
La mia ammirazione è unita alla tenerezza che provo per lui conoscendolo abbastanza bene
Bacio soave

Nella Crosiglia ha detto...

Più che bravissima a me cara SINFOROSA, bravissimo a lui e anche questa volta ha fatto centro
Un bacio serale

Nella Crosiglia ha detto...

si mio caro BARA VOLANTE, una mia altra manifestazione di stima e affetto per questo artista che ci sa sempre donare emozioni.
Abbraccio forte

Nella Crosiglia ha detto...

Ti ringrazio ALE mia, ..spesso penso di essere stucchevole con queste mie acclamazioni per Bruce,ma quando ne parlo mi viene naturale..
Felice che tu possa apprezzarle
Bacio serale

Nella Crosiglia ha detto...

So FRANCESCO mio che non è il tuo massimo, e ricordo che quando scrissi di questa sua decisione tu mi davi ragione.
Ci siamo sbagliati tutti e due, io sottovalutando le sue scelte da portare in un luogo così insolito con questo tipo di performances intimiste.
Un abbraccio affettuoso

Alessandra ha detto...

Dal tuo racconto traspare tutta l'ammirazione che provi per lui. Un abbraccio

Pirkaf ha detto...

Non lo seguo come un tempo, ma resta comunque un grande!

Paola S. ha detto...

Nella ma come hai fatto a rifiutare la prima volta che ti hanno proposto di partecipare?! Tu che lo adori tanto, io mi sarei precipitata proprio senza invito se si fosse trattato di Tiziano :-D a costo di farmi arrestare dai bodyguard :-D

Nella Crosiglia ha detto...

Non solo ammirazione ALESSANDRA mia, ma tenerezza e stima
Un bacio speciale

Nella Crosiglia ha detto...

Si PIRKAF hai ragione..
Grazie dei tuoi commenti sempre graditi
Abbraccio serale

Nella Crosiglia ha detto...

Quando le cose non mi convincono , io sono fatta così. Era impensabile per quanto io lo conosca potesse accettare uno show a Broadway.
Certo non pensavo che avrebbe trasformato paillettes e lustrini nel suo mondo , e mi sono sbagliata con tutta la mia tenerezza e ammirazione per questo artista che ho seguito per lunghi anni. Perdonatemi
Abbraccio speciale PAOLETTA mia

Andreina ha detto...

Ciao tesoro, quando scrivi di Bruce mi sembra di vedere i tuoi occhi illuminarsi...

Pietro Sabatelli ha detto...

E insomma si dà da fare, grande il Boss ;)

Nella Crosiglia ha detto...

ahahaha cara la mia ANDREINA è nota la mia ammirazione e simpatia per questo artista..ho avuto la fortuna di seguirlo per molto tempo e continua ad essere nel mio cuore...
Bacio speciale

Nella Crosiglia ha detto...

Si PIETRO, non ne avrebbe certo bisogno ma è sempre stato caratterialmente così..
Una felice serata per te

Rakel ha detto...

Ciao, un post in cui traspare tutta la tua ammirazione e passione per questi grandi artisti
Buona serata
Rachele

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie RAKEL mia, si la mia stima e tenerezza per questo artista che ho seguito per moltissimi anni non è mai cambiata, resta sempre il Bruce dei suoi primi concerti fatti su tavole di palchi nei pubs di Asbury Park...
Un bacio freddolosissimo

Farfalla Legger@ ha detto...

Sai l'entusiasmo che traspare dai tuoi post, mi contagia e mi riempie di allegria nel leggerti. In questi giorni poi che sono febbricitante, mi fa meglio di una tachipirina. Grazie di renderci partecipi delle tue emozioni anche se un pò mi dispiace per la tua occasione mancata. Sicuramente se ne presenterà un'altra
Baciobacio siempre per te.

Nella Crosiglia ha detto...

FARFALLINA mia felice di essere anche terapeutica per te e che tu possa trovare giovamento dalla mia presentazione del blog.La cosa è vicendevole mia cara..
Un abbraccio forte