............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

venerdì 19 aprile 2019

Ed ecco pasqua




E' sempre per me molto difficile parlare delle festività comandate e arrivo all'ultimo momento nel dubbio se postarle o meno. Mi sembra poi sgarbato non fare per voi miei cari almeno gli auguri di rito , perchè riflettendo molti apprezzano queste festività, le rispettano, le trascorrono felici come richiede la consuetudine, e come ogni anno , io latito, sono presa da dubbi e arrivo con il cuore in gola per adempiere il mio dovere. Scusatemi, chi mi conosce bene sa questo lato del mio carattere , chi mi conosce meno non sa capire le motivazioni. In effetti è difficile spiegarle, so solo che le feste mi intristiscono, mi mettono una strane malinconia per vicende passate, ma perchè continuare a ripetere la stessa litania, per poi tornare indietro nel tempo e non cambiare il ritmo delle cose? E allora avanti con coraggio.
La cosa che ha dato una svolta a questa decisione è stata la lettura mattiniera di un poeta ermetico Mario Luzi, candidato al nobel e accademico della Crusca.
Ho letto una sua poesia dedicata alla passione di Cristo che ha come titolo "Uomo tra gli uomini" e la cosa mi ha impressionato profondamente perchè ha toccato la parte più umana di nostro Signore e la sua presenza sul nostro pianeta, in maniera insolita , originale e chissà, forse veritiera. La figura del Cristo è più umana di qualsiasi uomo sulla terra , una figura cos'ì vibrante che rimpiange il doverla lasciare, nelle sue positività e negatività, nella sua bellezza e nefandezza, nella bontà e nella cattiveria lacerante delle persone. Ma Lui le ha vissute, come ha gioito nell'immergersi nella natura degli ulivi, delle vigne, delle piccole strade percorse per poco tempo ma sempre ricordate. Il cuore umano è fatto di tanti stati d'animo contrastanti fra  loro, sulla terra esiste il dolore, ma anche la gioia, solo il Calvario non ha emozioni ma solo morte. Il Cristo conosce il suo destino,  ricorda la sua breve permanenza e il suo compito e prega il Padre di perdonare questo suo delirio, questa sua a volte debolezza nell'affrontare la sua sorte, convinto però di lasciare un segno eterno nell'umanità. Il Suo ultimo grido è rivolto proprio a Suo Padre, un'invocazione di abbandono " Padre perchè mi hai abbandonato" e lo dice sulla croce conscio del suo destino , nell'ultima testimonianza di essere anche un uomo.
E tra le rovine di Notre Dame , mi viene in mente la cantante neozelandese , preferita dal mitico David Bowie , Lorde che ha ricordato le vittime dell'attentato terroristico della sua terra,l'uomo australiano che dà fuoco alla moschea nel centro islamico affollato da persone in preghiera. Lorde ha omaggiato tutto questo con una cover di" Sound of silence", canzone famosissima di Simon & Garfunkel,perchè spesso il silenzio è più forte di qualsiasi parola e ci invita a riflettere ed ad essere più uniti, più partecipi al tutto.
 E in questa Pasqua di Resurrezione, io vi invito ad essere più vicini gli uni con gli altri, io tendenzialmente solitaria con un lavoro che mi buttava tra la folla, una resurrezione personale che spesso cambi qualche lato negativo che ci accompagna anche senza rendercene conto.
Una prima abitudine da cambiare , la più materiale possibile, è fare a meno nei nostri pranzi festivi della giornata , dell'agnello pasquale, queste povere inermi creature che vengono sacrificate come  spasmi di un bimbo. Lasciamo vivere ,e so che sarà impossibile, ma lo dico sempre queste tenerezze, cibiamoci di qualche altra pietanza non è poi tanto difficile.
 E con questa mia ultima preghiera a voi tutti, una serena buona PASQUA!

40 commenti:

Alligatore ha detto...

Non sono un crdente, ma il tuo auguri è talmente bello, vero, che non posso non associarmi. Per quanto riguarda l'ultima parte, e la foto iniziale, mi associo, tanto che ho fatto un post anche io.

Farfalla Legger@ ha detto...

Beh, io sono vegana quindi il problema alimentazione carnivora l'ho superata da anni. Perciò mi limito a farti gli auguri di una buona Pasqua vissuta in serenità. Abbraccio siempre tutto per te. <3 TVB

Sfinge ha detto...

Ma grazie Nella! Che bell'augurio che ci hai rivolto. Quanto agli agnelli... non so. Non sono vegetariana, ma certo sono cuccioli innocenti. La religione ne ha fatto anzi il simbolo dell'innocenza, forse proprio perché li ha sempre sacrificati ritualmente. Sacrificare un agnello ha di certo un valore altamente simbolico: in una economia primitiva un agnello conviene allevarlo ed ottenerne una resa migliore, sacrificarlo è una perdita. C'è molto sangue innocente che continua a scorrere nel mondo e non è solo quello degli agnelli. Buona Pasqua anche a te.

Annamaria ha detto...

È toccante il tuo post, carissima NELLA!!!!
La poesia di Luzi parla proprio di un Cristo umanissimo, quasi innamorato della vita sulla nostra terra, delle nostre piccole cose cui si è affezionato. Veramente una figura vibrante, come hai scritto, e che hai scandagliato nella sua umanità con la tua umanità e con la profondità che ti contraddistingue.
Grazie e ancora grazie!!!

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie mio caro ALLIGATORE , grazie come sempre, passerò dal tuo blog e come sempre leggerò con estremo piacere le tue notizie.
Bacio a tutti voi!

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie mia FARFALLINA adorata, con tutto il cuore una felice Pasqua

Nella Crosiglia ha detto...

Si SFINGE mia hai tutte le ragioni, ma spesso basta incominciare dai piccoli e opi chissà, non accadrà nulla di nuovo o qualcuno cambierà menu'.
Felice e serena PASQUA

Nella Crosiglia ha detto...

ANNAMARIA mia sempre tanto generosa con me, ma vorrei tu cercassi questa poesia sono sicura l'accompagneresti con le tue solite note così appropriate che fanno bene al cuore.
Un abbraccio da stritolo

silvia de angelis ha detto...

Le feste intriscono anche me.....ma bisogna cercare di viverle in serenità!
Vivi una bella Pasqua, Nella,silvia

Tomaso ha detto...

Cara Nella, se passi da me vedrai che siamo in armonia con ciò che pensiamo!!!
Ciao e buona e di una buona Pasqua con un abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Francesco ha detto...

Buona Pasqua Nella, vedo che torni a scrivere con una certa "regolarità", potrei dedurne che stai un pò meglio e non può farmi che piacere

Franco Battaglia ha detto...

Auguri meravigliosi a te Nella.. spero che le cose vadano definitivamente meglio e ti permettano di rigettarti nella vita frenetica di sempre, a ritmo di musica totale.. intanto un bacio e un abbraccio forte... Buona Pasqua!!!

sinforosa c ha detto...

Che la fede nella risurrezione di Cristo, senza la quale “vana sarebbe la nostra fede”, doni a tutti pace, serenità e tanta salute. Grazie per questo bel post e Buona Pasqua, di cuore.
sinforosa

Mamma Luciana ha detto...

Grazie, grazie infinite per questo post che mi riconcilia con le festività della mia religione che sono state stravolte dal folle consumismo. Mi ha fatto sentire meno sola in un deserto di sentimenti e di affetti. Ti auguro di stare meglio e di trascorrere una Buona Pasqua.
Luciana, una settantenne acciaccata ma sempre reattiva.

Gus O. ha detto...

" Padre perchè mi hai abbandonato"

Cristo doveva morire da uomo perché con il Padre che lo consolava non ci sarebbe stato il Sacrificio.


Buona Pasqua Nella.

Roberta ha detto...

Sono solidale con chi sceglierà di variare il menù Pasquale, io non ho mai mangiato l'agnello!
Auguri di una serena Pasqua,
Un baiser

Ale ha detto...

Tanti cari auguri di Buona Pasqua Nella. Salute, pace e serenità.

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie cara SILVIETTA, si molta nostalgia, ma cerchiamo di trovare la serenità.
Bacio soave e tanti cari auguri

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie caro TOMASO , anche per te e la tua bella famiglia , una serena e dolce Pasqua

Nella Crosiglia ha detto...

FRANCESCO mio caro , con lentezza , ma siamo in piccole riprese...tanto felice di sentirti..una stratosferica Pasqua per te

Nella Crosiglia ha detto...

FRANCHINO mio, con pacatezza, si riprende a salire con tanta felicità, spero anche per voi tutti...
Un abbraccio speciale per questa Pasqua a te e famiglia

Nella Crosiglia ha detto...

SINFOROSA mia dolce, che questa Pasqua ci doni almeno serenità e per te tanta ma tanta felicità..ti stringo forte

Nella Crosiglia ha detto...

MAMMA LUCIANA mia che piacere il sentirti e leggere il tuo commento, mi unisco ai tuoi acciacchi, sperando che come i miei , scompariranno poco alla volta...un'amorevole Pasqua per te amica cara

Nella Crosiglia ha detto...

si GUS mio, quanta verità..
Una serena Pasqua amico mio grande!

Nella Crosiglia ha detto...

ROBERTA cara , mi unisco a te, sperando che almeno questa pietanza si consumi un po' meno...baci di buona e felice Pasqua

Nella Crosiglia ha detto...

ricambio con tanto affetto ALE mia, una serena e felice Pasqua e un abbraccio enorme

Pietro Sabatelli ha detto...

Ricambio l'augurio, sperando che stavolta ti sentirai meno malinconica ;)

Maria Brentegani Portugalli ha detto...

Tanti auguri anche a te cara Nella per una Santa Pasqua ricca di pace e serenità nonostante tutto.
Un abbraccio
Maria

Pirkaf ha detto...

Buona Pasqua, Nella!

Nella Crosiglia ha detto...

Buona Pasqua caro PIETRO, considero le Festività sempre alla stessa maniera...non considerandole..molto semplice..
Seratona per te

Nella Crosiglia ha detto...

Grazie MARIA cara, una felice giornata per te piena di tante cose belle..
Bacione

Nella Crosiglia ha detto...

Una Pasqua felice e serena per te mio caro PIRKAF!!!!!!!

kilara ha detto...

Io oggi ho pranzato da sola (perchè mio marito lavorava)con insalata e mozzarella.Comunque mai mangiato agnello.
Un bacione!

Hachi ha detto...

Auguri in ritardo, ma auguri lo stesso. Pranzato senza agnello! Ci sono tante cose buone fra cui scegliere....

Nella Crosiglia ha detto...

KILARA mia veramente una drastica soluzione, penso che la cosa migliore sia scegliere cosa si preferisce...a me l'agnello fa tanta tenerezza e non potrei neppure assaggiarlo..
Un tenero abbraccio

Nella Crosiglia ha detto...

Brava HACHI, penso anch'io alla stessa maniera...bacione post Pasqua!

chicchina ha detto...

Ho rinunciato da anni alla tradizione dell'agnello,quest'anno poi si sono aggiunti altri motivi,riguardo l'alimentazione.Non fosse per il figlio che è con me,non avrei nenche cucinato.Ti auguro quei cambiamenti nei quali tu e tutti speriamo,e ti abbraccio,senza auguri perchè fuoti tempo..

Nella Crosiglia ha detto...

I tuoi auguri CHICCHINA mia sono sempre ben voluti festività a parte. L'alimentazione è un fatto individuale ed ognuno può scegliere cosa fare, noi la pensiamo alla stessa maniera ed io sono felice per questo.
Un abbraccio fortissimo

Sari ha detto...

Ho apprezzato molto il tuo post che condivido per sentimento e alto senso del rispetto. Il senso della festa religiosa è proprio quello che descrivi... è (deve essere) una ricerca interiore, una riflessione sincera dove dubbi, desideri e certezze si sostengono a formare quel che, senza maschera, siamo. E siamo tutti in cammino verso una meta desiderata o sperata.
Vorrei chiederti il permesso di ricopiare un pezzetto di questo tuo messaggio pasquale per inserirlo nel mio blog dedicato alla Pasqua. Lo inserirei il prossimo aprile, in apertura, perchè mi sembra inviti alla sincerita di cuore che è sempre la disposizione migliore per qualsiasi cammino.
Non ho mai mangiato carne di agnello e anche delle altre carni faccio spesso a meno ma trovo che, volendo uccidere, lo si può fare in maniera civile. Se poi tutti mangiassero solamente la carne necessaria tanti allevamenti potrebbero chiudere.
Sacrificio... questa parola l'abbiamo eleiminata dal nostro vocabolario ma quello di altri ci deve ancora scandalizzare.
Ti avevo persa, per incauto annullamento del blogroll, ma in altro sito ho trovato un tuo commento e così ho potuto riabbracciarti.
Buon dopo Pasqua.

Nella Crosiglia ha detto...

tesoro di una SARI, ma io ringrazio te per la tua attenzione, per le tue parole..sono onorata che tu voglia condividere qualcosa di mio, penso sia la cosa più bella che ad un blogger possa capitare, anche ce chiamarmi blogger mi fa un po ridere.
Dimmi quando pubblicherai questo post e sarò lieta e fiera di leggerlo e commentarlo.
Grazie di avermi ritrovata, grazie di essere qui, grazie di esistere.
Ti stringo forte