............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

lunedì 20 giugno 2011

BIG MAN

di Nella Crosiglia


E' doveroso scrivere solo due righe per la grave perdita che Bruce Springsteen e la E. Street Band ha subito. Come già tutti sapete è mancato Clarence Clemons, figura mitica della band e personaggio insostituibile.
Fu uno dei primi fondatori insieme a Bruce ed a little Steven della storica band, e possiamo solo immaginare il vuoto ed il profondo dolore che lascia questa mancanza a tutti i musicisti del gruppo.
Non voglio fare un'apologia , perchè le parole servono poco, solo Bruce poteva raccontarvi il dolore che può arrecare la perdita di un simile uomo. Parlo di uomo prima che autorevole musicista, perchè era modesto, scherzoso e disponibile, come pochi altri, oltrechè professionista serissimo.



Non sentiremo mai più la voce di Bruce che ci inviterà a sentire Big Man, e non ascoltereno in egual maniera Bruce domandargli " Blow , Big man blow..." Chi voglia farlo, può scrivere alla famiglia, poche parole di condoglianza o solo aggiungere il proprio nome in mezzo a miliardi di altri. Ma è un valido motivo per essergli ancora una volta vicino.
Ci sentiremo rispondere "Enjoy the music guy..." come sempre era solito fare, e già questo è un immenso regalo!!!!





5 commenti:

Antonella ha detto...

Non ho parole ... non riesco neppure ad ascoltare Jungleland ... una grande perdita per il rock, per la E.Street Band, per Bruce e per tutti noi che abbiamo sentito il nostro cuore esplodere ascoltando il suo sassofono.... Buon viaggio Big Man ... sarai sempre con noi!

nella ha detto...

Mi unisco alle tue parole Antonella .... Una perdita che forse farà sparire per sempre una band divina che ci ha regalato i sogni della nostra vita!

Riccardo Uccheddu ha detto...

Penso, anzi sono SICURO del fatto che Clarence sia stato e rimarrà uno dei più grandi musicisti del '900!!!
L'assolo di Jungleland è un condensato di poesia, rabbia e slancio verso l'infinito che nessun jazzista con la puzzetta al naso o musicista di conservatorio potrà mai eguagliare.
Da quando Big man è andato in Paradiso, quello è un posto ancora migliore...

Riccardo Uccheddu ha detto...

Forse il mio commento non è arrivato, perciò ne mando un altro.
Big man è stato, subito dopo Bruce, l'anima della "E" Street band.
Una forza della natura, un uomo generoso, un amico leale ed un musicista grintoso ed estremamente creativo.
Secondo me, il nostro Clarence è stato uno dei più grandi musicisti del '900... non solo per quanto riguarda il rock.
Il solo di "Jungleland" è indicibilmente bello e senza quello, perfino ad una canzone straordinaria come quella... mancherebbe qualcosa.
Ed ogni passaggio di sax di del Nostro era grande, grandissimo, immenso... a me piaceva molto anche quello (se non ricordo male) di Bobbie Jean.
Ora, con lui lassù, il Paradiso sarà un luogo ancora più divino.
Buon volo Big Man e suona forte anche tra gli angeli!

nella ha detto...

La mia felicità vale il doppio, come il tuo commento! Grazie Riccardo, quanto mi fanno piacere le tue sentite parole... Clarence è stato un uomo generoso,modesto e dotato di enorme coraggio negli ultimi tempi della sua esistenza. Il suo unico desiderio era far contento il pubblico... e siamo tutti in perfettto accordo. Missione compiuta!!!Un abbraccio

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.