............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

lunedì 12 marzo 2012

Apollo theatre - 9 marzo 2012

Questo post, che non avrei mai dovuto fare , lo dedico a Viktor, che forse sarà uno dei pochi a perdonarmi, per aver infranto la promessa di non scrivere , fino al suo arrivo in Italia, dello zio Bruce. Ma quando si è sentito questo concerto attraverso Sirius radio, e per sfortuna non dal vivo, le emozioni e le notizie le devo tenere per me sola? Ai veri blood brothers and sisters, mi chiedo, farebbe piacere sapere qualche cosa o sono sempre altamente ripetitiva? Onestamente penso l'uno e l'altro , ma di getto, senza pensare , di pancia si direbbe oggi, mi va di scrivere questo evento.Perchè di un evento si tratta. L"Apollo Theatre " di Harlem, vero regno della musica soul e della gente di colore , ha gioito e si è commosso per nostro Zio!

Bruce stesso parla di cosa rappresenta questo luogo, tempio di Dio e del vero spirito soul, spiega con umiltà come nel '60 era la musica che amava sentire, che lo faceva sognare , la musica di Wilson Pickett, Arethra Franklin , Solomon Burke, Marvin Gaye, Smokey Robinson e proprio di quest'ultimo ci regala un'interpretazione di"The way you do the things you do", con i suoi fantastici vocalist.Proviamo un attimo a soffermarci dove trova , questo piccolo uomo del New Jersey, tutta questa energia , tutta questa forza, per continuare a dare , con intervalli minimi di tempo. Non è certo Superman , ma un professionista serio e pulito.Si carica della sua convinzione che, ogni performamnce potrebbe essere l'ultima per lui o chi lo sta ad ascoltare e sempre deve essere la migliore. Bisogna dare tutto.

Questo tutto comporta dimenticare la casa, la famiglia, i figli, gli affetti, e starsene chiuso senza pensare al tempo che passa , avvolto in una magica onda musicale, in una sala di registrazione( che ora per fortuna è nella tenuta stessa di Monmouth) con lattine di birra a iosa,acqua naturale,chips a volontà ed altre schifezze varie...Ma il suo fisico deve reggere tutto questo ed anche di più. Non ci sono certamente i concerti epocali di quattro ore , ma la tenuta del fisico del Boss è spaventosa.Ore di palestra per il fiato, la muscolatura,lezioni per irrobustire le corde vocali e chi più ne ha più ne metta. Tutto questo non è impossibile per nessun cantante. Impossibile è farlo con questa intensità! E le due ore e mezza ininterrotte  ne sono la prova!


Setlist
show started 8.20
01. We Take Care of Our Own
02. Wrecking Ball
03. Badlands
04. Death To My Hometown
05. My City Of Ruins (sax solo by Jake Clemons)
06. E Street Shuffle
07. Jack of All Trades
08. Shackled and Drawn
09. Waitin'on a Sunny Day
10. The Promised Land ((sax solo by Jake Clemons)
11. Mansion on The Hill (Acoustic with Patti at his side)
12. The Way You Do The Thing You Do (Smokey Robinson)
13. 634-5789!(sax solo by Jake Clemons)
14. The Rising
15. We Are Alive
16. Thunder Road
Michelle Moore joins Bruce now for:
17. Rocky Ground
18. Land of Hope and Dreams
19. Tenth Avenue Freeze Out
20. Hold On, (Sam Moore)
End of show,
2,23 minutes duration........

Questo per gentile concessione di Pink Cadillac, uno dei maggiori siti italiani springsteeani!!!Non vi sto certo a fare tutta la recensione del concerto, è ovvio, ma ci sono alcuni passi che devono essere ascoltati.In ordine sparso, "Mansion on the Hill" dedicata alla sua attuale famiglia e cantata in acustico con la moglie Patty Scialfa, accompagnati dal violino di Soozie Tyrell ed alla commossa presenza del figlio ventiduenne.Molte le canzoni del nuovo album, preferita fra tutte " Schaclked and drawn" che ci vede povere anime imbrigliate e tirate da una catena sempre più pesante , consolati da una "Waitin' on a sunny day", foriera di un futuro, forse, migliore!C'è l'introduzione alla E.Street band,la piccola band d'inizio con l'epica "the E.Street Shuffle" , ma l'attimo fuggente da raccogliere e non  farlo scappare mai è la domanda che Bruce fa per ben tre volte al pubblico."Non ci manca nessuno?"La folla applaude con una standing ovation fragorosa e lo zio continua dicendo" A noi mancano un po' Clarence Clemons e Danny Federici, ma la sola cosa che posso garantire questa notte è che voi siete qui, noi siamo qui ed essi sono qui con noi!" Altro momento topico, è il sax di Jake Clemons...Il ragazzo è ancora giovane, ma come ci ricorda lo zio.....chiudiamo gli occhi e mentre attacca le note di "Death of my Hometown ", abbiamo "Big Man" davanti.. E' un brivido, questa sensazione così forte che ci resta addosso fino alla fine del concerto, che non vorremo terminasse mai! Spero per chi lo ama, di avervi caricato un po' per il prossimo tour, ma so che non era necessaria questa mia pillola. Anche senza di me, siete prontissimi allo stesso modo!







12 commenti:

Blackswan ha detto...

E nell'attesa io mi segno la scaletta e sbavo :)
Un abbraccio,my darling :)

nella ha detto...

Chissà , o mio adorato... , quella di San Siro , potrebbe essere migliore.. e speriamo così pure le corde vocali dello Zio... (Ma questo resti tra di noi unico BLACKSWAN....)

newmoon35 ha detto...

Anche io attendo, segno la scaletta e spero in un San Siro galattico (Lo sbavo era sottointeso)!Vengo diretta dal blog del Blackswan e mi complimento ovviamente!

Massimo ha detto...

SPETTACOLO!
Hai fatto bene a postare tutti questi video.
Le nuove girano bene, il Boss è in grande forma ed è carino vedere sul palco con la band anche il nipote di Clarence, che mi sembra cavarsela piuttosto bene, come del resto aveva fatto il figlio di Max nel tour precedente. Anche Micheal Douglas e consorte nel video di Waiting..

ciao
Massimo

nella ha detto...

NEWMOON che felicità sentitri nel mio modesto angolino... vado subito ad iscrivermi al tuo blog ... Grazie!

nella ha detto...

Ciao MASSIMINO... ho postato più canzoni perchè mi sembravano le più significative. Felice impressione su Jake , ricordo il figlio di Max , bravino e disponibile, non ho visto tutto i videop di " Waitin'..." ed ora tu mi fai notare anche la presenza dei coniugi Douglas... Guarderò con più attenzione ed un pochino più di tempo.....Ahhh se non ci fossi tu ad annotare queste cose.. guardingo come sempre!!! Abbraccione..e buenas dias...

Viktor ha detto...

E il tuo umile Viktor si getta in ginocchio e abbassando la testa piange di gratitudine davanti a cotanta gentilezza da parte della Padrona di Casa che ovviamente ha fatto cosa gradita a trasgredire ancora una volta alla scellerata regola che si è autoimposta (chi non volesse leggere di Bruce cambi sito, qui news sul New Jersey Devil son sempre MOLTO bene accette!).
Qualche lacrima, a dire il vero, Viktor la versa anche nel leggere la scaletta (questo invece è uno strappo che io faccio a una mia regola: di solito voglio godermi la sorpresa di ciò che sarà al momento giusto, non prima.) Sarò io particolarmente polemico, insoddisfatto e arrabbiato in questo periodo, ma la lista di titoli mi lascia a dir poco con la bocca asciutta. Troppi (quasi) inutili pezzi nuovi mal suonati, poca coesione e mancanza totale di altri brani che non possono essere considerati un optional in un live di Bruce; tanto per capirci, che fine ha fatto BTR?!...e tutti i pezzi di e del periodo di The River?...neanche uno?!...e This Depression? L'unico brano realmente riuscito del nuovo disco? Questa scaletta mi sembra per i 3/4 una lista delle cose meno interessanti del catalogo di Springsteen, scusate la franchezza!
E poi tutta questa sezione fiati mi sa molto di chiassosa e davvero per nulla utile al rendimento dei brani springsteeniani.
No, no, no, no, non ci siamo proprio! Spero caldamente che questo sia solo un warm up e che da qui a giugno le cose si riassestino un po' perchè io non ho intenzione di vedermi un concerto dei Seeger Sessionists, io il biglietto l'ho pagato per la house rockin, pants droppin, heart stoppin, earth quakin, history making, legendary E STREET BAND!

nella ha detto...

Caro il mio VIKTOR... le tue parole di chiusura mi stringono il cuore! Le sentiremo più? Mah..la speranza è l'ultima a morire... Ho sempre detto che con il nuovo prodotto , che ci piaccia o no, zio Bruce ci invita a dimenticare un po' la E.Street Band. Difficile la sostituzione del sax... Uno non sarebbe bastato (pensiero springsteeano), meglio mettere un'intera sessione per evitate paragoni perdenti in partenza. ( ... e questi si faranno sempre!!) Scaldandosi un po', penso che novità ce ne saranno ancora in tema esecutivo, ma aspettiamoci un concerto un pochino più"paragnosta" del solito con le ultime canzoni proposte, è evidente! Qualche nostalgia sarà presente, ma la nostra band del cuore, forse e dico forse , un po' in disparte verrà esiliata... Attendiamo con fiducia e speranza , Viktor , si deve sempre migliorare! Huges dear friend!!!

Euterpe ha detto...

Come mai avevi promesso di non parlarne?
Cmq la visione del video mi ha rincuorato, recentemente l'ho avevo sentito un po' in difficoltà nel cantare we take care of our own.
Cmq una scaletta senza niente di Born in the usa o The river mi fa molto storcere la bocca.
Non credo che sarò a sansiro questa volta a meno che blackswan non mi convinca.

nella ha detto...

Euterpe vedrai che sarai sicuramente a San Siro.. Blackswan ha un grande potere e bravura per convincere i suoi followers!!! Non volevo più scrivere dello Zio, perchè mi sentivo ripetitiva ed avendo un blog musicale , anche monotona verso quelli che non lo amano così profondamente ! Poi, se mi arrivano notizie su notizie , mi spiace non condividerle con voi. Ecco la vera motivazione. Non era per la sensazione di disincanto sulla sua nuova produzione... Affatto. Non sono quella che cerca il primo , il secondo , l'ultimo Bruce... Ascolto, so che non sarà più lo stesso( molto normale d'altronde),e sarò felice di ritrovarlo, di questo sono sicurissima... Un abbraccione...

Alligatore ha detto...

Spero venga nella mia Arena, sarebbe un gran spettacolo.

nella ha detto...

Follow that dream ALLI .... hai visto mai? Abbracci....

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.