............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

giovedì 22 aprile 2010

BRILLIANT DISGUISE

di Nella Crosiglia

Torniamo un po' dallo zio Bruce? L'abbiamo lasciato in così dolci e tenere acque, ma c'è sempre il rovescio della medaglia, quasi in ogni situazione!
Brilliant disguise, ricordiamo questa canzone, va molto bene come titolo della pillolina. Bruce è un tradizionalista, cresciuto in una famiglia semplice e, malgrado piccoli eccessi, solida. La famiglia è sempre stata importante per lui, è la conclusione logica di una vita. Si incominciava ad insinuare in lui il desiderio di avere figli, di poterli veder crescere, giocare con loro, ma Julianne non era della stessa idea. Aveva tempo, voleva la carriera , era supportata da un cognome molto importante e più porte le potevano essere aperte. No, non andava bene per Bruce, che fu molto paziente con lei, la fece patecipare anche, come ospite ai suoi concerti, in qualche video amatoriale, ma lo zio Bruce desiderava una moglie nel senso letterale del termine.Qualcosa , anche se taciuto era spezzato.
Bruce non stava bene, rideva poco e si isolava molto. Ebbe bisogno di un aiuto psicologico per portare avanti il bagaglio di celibrità che a volte lo attanagliava, ma la cura più giusta come sempre era:il rock.
Iniziò "Tunnel of love", la faccia di un altro Springsteen, che per la prima volta, con paragoni diretti, metteva a nudo se stesso. "Thougter than the rest", la canzone dell'amore,"Brilliant disguise", con quanti travestimenti siamo capaci di farci conoscere dal prossimo e dove rimane il nostro vero io? "Spare parts" due metà dello stesso amore, fatto di dedizione ed infedeltà,fino a dire che quando si è soli si è soli ed esclusivamente soli anche con miliardi di persone intorno!
Mai parole furono più vere per lui. Mai tour toccò così da vicino le corde del suo sentimento. Ma ...tutto il male non viene per nuocere. Ricordo il concerto romano di "tunnel of love" e grande fu la nostra sorpresa di vedere una nuova Patty Scialfa , non più relegata sullo sfondo a giocare con i tamburelli, ma a giocare con una chitarra e "duettare " con il Boss. Impensabile.!! Evidente nella canzone , come lui stesso la chiama, dell'amore"thougter than the rest" la preoccupazione che Patty salisse troppo in alto con la voce, l'attenzione più che da buon amico in ogni performance di questa sua nuova guitar-vocalist...Qualcosa non quadrava, i duetti erano una nota sopra la normalità, l'affiatamento li coinvolgeva entrambi.
Tralascio le critiche su Patty, tutte noi ne siamo state un po' gelose, tralascio l'accusa di Julianne di adulterio da parte del marito su di un matrimonio che non esisteva più... Ma tutto ciò divenne realtà quando scoprirono i soliti paparazzi Patty sul terrazzo della stanza di Bruce con un vistoso tanga...Era la prova....Peccato però che lo stesso paparazzo non avesse avuto la possibilità di entrare nella stanza : sul comodino della stessa c'era ancora la foto di Julie!!! Potenza dell'amore . Il seguito alla prossima puntata!
Intanto ascoliamoci "Brilliant disguise"... 

5 commenti:

Lu ha detto...

Un altro post interessante.
Non sapevo del primo matrimonio di Bruce, c'è sempre da imparare qualcosa di nuovo :-)
Di Tougher Than The Rest una cover è stata fatta anche da Chris LeDoux, cantautore Country morto nel 2005 a causa di un colangiocarcinoma.

nella ha detto...

!iao cara Lu, vedi quante cose si imparano ? Non lo sapevo proprio,conoscevo la versione fatta da Eddie Vedder dei Pearl Jam...buona davvero! Ora andrò a cercare la tua versione perchè questa canzone di zio Bruce è una delle mie preferite1 Bacioni cari!

nella ha detto...

Ascoltate cari amici miei la versione di "thougter than the rest" fatta da David Knopfler, fratello del più noto Mark(terzo chitarrista al mondo) ex e compianto Dire Straits! Una vera chicca, basta andare su YouTube!Buona domenica!

Giovanni ha detto...

Ciao! Eccomi qui, a scerivere il mio primo commento su un tuo post... e non poteva che ssrreun post sullo 'zio bruce', coime lo chiami tu (mi piace kmolto questo vezzeggiativo!).
Ho letto coin piacere 9l'articolo, scritto molto bene e ben dettagliato, alcune cose non le sapveo ! Sapecvo, ovviamente, del primo matrimonio con la modella - a diomostrazione che i passi falsi li possono fare tutti, che fanno parte della vita e che non biosgnerebbe mai giudicare o colpevolizzare o tantro meno co,pevolizzarsi.

Il disco mi piacque molto, era intimomissimo, Toigher than the rest era la mia oreferita, fu anche la 'nostra' canzone tra me e una ragazza , per qualche periodo. così, bruce è in qualche modo sempre presente nella mia vita. ho viasto tanti concertoi, spero di poterne vedere ancora in futuro.
quelli del tunnel of love express tour, però, purtroppo, li ho visti solo nei video. stupendi, che magia che dolcezza.
la storia trta bruce e patty, in fondo, ricorda tante storie di rocker del apssato, che hanno flirtato e amato le lro vocalist... bruce non poteva che seguire queste orme! :)

Nella Crosiglia ha detto...

Mio caro Giovanni, il vero amore fu senza dubbio per Julienne..
Patty fu la donna che gli poteva dare quello che ha sempre desiderato: una casa e una famiglia , più gli adorati figli.
E lei lo aspettò con pazienza e la vinse!
Peccato tu non abbia visto i concerti con la vera E.Street Band. Quello era il vero Uncle Bruce.Oggi lo vedi sempre volentieri, ma la perfezione dell'inizio è svanita!
Un bacio grande Giovanni!

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.