............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

domenica 25 aprile 2010

RED HEADED WOMAN

di Nella Crosiglia

Pillola più piccola possibile questa volta, perchè so che ci vuole molta acqua per inghiottirla, lo so lo so....ma è doveroso aprire una piccola parentesi per Patti Scialfa, ma sarò breve non voglio farti ( Antonellina) nè farvi soffrire.
Red Headed Woman, Patti Valerie Scialfa ormai è conosciuta con questo nome, regalatole dal maritino dopo la nascita del loro primo figlio Evan James, nome suggeritogli da Sting, amico di Bruce dai tempi dell'Amnesty International (e qui ci vorrebbe un romanzo per raccontare tutto, ma in seguito qualcosa sveleremo..) come augurio per diventare celebre come l'omonmo scrittore inglese.
Ma mi vorrei soffermare molto brevemente sulla figura di Patti. Non vi piace, lo so, lo intuisco, non piace quasi a nessuno e devo essere sincera, non piace molto neppure a me! Ma questa donna metà irlandese e metà italiana, che ci piaccia o no ammetterlo, ha avuto nella vita di Bruce, dei meriti. Ma anche dei vantaggi, il primo tra tutti avergli dato il primo dei tre sospirati figli che lo "zio" desiderava più di ogni altra cosa, ed avuto il primo, per giunta maschio, tutto poteva correre liscio per lei, purtroppo tranne nella carriera da solista, che non decollò mai!.
Bruce infatti la sposò, ma quanto tempo lei aveva aspettato ingollando bocconi amari? Diciamo quindi che è una donna che sa quello che vuole, sa attendere il momento giusto e lo prende al volo. Poco intelligente?
Direi molto furba, capì rapidamente le caratteritiche del Boss, che vuole essere conquistato, ma senza eccessi e con discrezione, vuole essere in compagnia, ma non vuole mai rinunciare alla sua solitudine creativa etc etc. Salvò Bruce da un esaurimento nervoso che, forse, avrebbe intaccato la sua carriera e non vederlo più sul palco sarebbe stata una follia.
Un grande merito dobbiamo darlo a lei, che lo aggirò nel più semplice dei modi : dandogli il calore di una casa che aveva sempre desiderato.Bruce ne fu infatuato inizialmente,poteva avere molto meglio è evidente, ma Patti lo conosceva a fondo con tutte le crisi e le contraddizioni. Ha sopportato con stoica caparbietà molto, anche nella sua dignità di donna, ma non ha mai commentato nulla. Unico segno di qualche momento di distrazione, erano per Bruce levare la fede al dito e non partecipare, per Patti, ai concerti del marito. Non abbiamo perso niente , è vero, anzi , Bruce sempbra sempre più guascone quando Patti manca, però rassegnamoci ......non la lascerà!
L'ammirazione che tutti noi, se facciamo parte del mondo dei blood brothers o sisters, è molto diversa rispetto ad altre Rock Stars. Bruce è nostro amico e lo vogliamo proteggere come fece la E Street nella scelta delle sue donne, nostro parente e lo seguiamo ovunque, il nostro uomo e ne siamo gelose, il nostro confidente e non deve deluderci, Bruce Springsteen siamo noi tutti ed uno solo, la nostra anima è la sua, e la sua anima è la nostra , e per questo motivo che siamo tutti fratelli!
Alla prossima, miei cari!




4 commenti:

Antonella ha detto...

Che Patty abbia contribuito al recupero di Bruce non c'è dubbio, la ringrazio di cuore....ma credo che abbia trovato il momento a lei favorevole per rubarselo dalla testa ai piedi!!! Credo che Patty sia stata molto furba ad imbambolare Bruce ... purtroppo non la sopporto perchè non la vedo come chitarrista e la sua voce mi snerva ... Avrei visto accanto a Bruce una donna diversa...ma l'amore è cieco e il nostro boss bendato...contento lui, contenti tutti...! Un bacio a te dolce sorellina!!!!

Antonella ha detto...

Cara Nella, dimenticavo di dirti che la pillola non scende nonostante litri e litri di acqua....proprio non va giù!!!! Grazie ancora!!!!

nella ha detto...

Cara sorellina , hai provato con il vino? Smack...!!!!

Riccardo Uccheddu ha detto...

Eppure io ho un suo disco e devo dire che la signora non mi dispiace, sapete?
La sua voce non è male e non trovo disprezzabili neanche le sue canzoni.
Che mrs. Scialfa sia "furbetta"?
Non so, ma certo è probabile; però, come lo è tutto.
Sarebbe interessante scrivere qualcosa sulla figura della femme fatàle nel mondo del rock...
A sua parziale discolpa potremmo dire che si vocifera che debba o abbia dovuto sopportare qualche "sconfinamento" di zio Bruce in altri pascoli femminili...
Big kiss ad entrambe!

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.