............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

domenica 29 luglio 2012

100 anni di protesta!



E qui si che qualcosa si muoveva e la protesta si faceva veramente.... Di chi sto parlando ? Ma del nostro indimenticabile Woody Guthrie, il compagno patriota che ci ha raccontato la storia americana dei poveri e ci stupisce ancora con la scoperta di un suo nuovo romanzo inedito, che l'attore Johnny Depp farà pubblicare nel 2013. Sembra passato molto tempo, ma sono solo tre anni dall'insediamento di Obama , quando in quella serata due pezzi da novanta della musica Pete Seeger e Bruce Springsteen cantavano una meravigliosa canzone composta nel '40, in piena crisi americana." Una bella mattina vidi la mia gente vicino al campanile presso l'Uffico Assistenza, erano affamati, mentre io mi domandavo per chi fosse stata creata questa terra.C'era un muro alto che mi fermava, un cartello mi intimava "Proprietà privata", ma dall'altra parte non c'era scritto nulla, perchè questa terra è per te e per me." Questi versi sono stati scritti in opposizione al famoso Irving Berlin l'autore di "God bless America", dove si incitava la gente a credere nella giustizia divina. Non era così che Woody vedeva le cose.




Ricorre oggi il centenario, esaltato in mille forme diverse e in molti paesi , di questo poeta nato in un piccolo paese dell'Oklahoma , in pieno boom petrolifero. Il signor Woodrow Wilson, questo il suo nome vero viene così chiamato in onore del governatore del New Jersey che molto presto divenne presidente degli USA. L'oro nero ha portato fortuna a molti, ma ha condotto sul baratro altri, tra questi il padre di Woody. Il ragazzo diventa un "Okie" , un lavoratore stagionale e fa mille mestieri durissimi per sbancare il lunario. L'unica consolazione nel poco tempo libero è imparare a suonare l'armonica, la chitarra e il mandolino, suoi grandi compagni di viaggio. Suona in orchestrine di fortuna per diletto , ma poi le sue canzoni incominciano a diventare il portabandiera di disadattati come lui , lotta per la gente comune, per la sopravvivenza , si trasferisce  a New York, per essere più a contatto con il partito comunista, contro i sindacalisti che minacciavano cantando " che il muschio non cresce sui sassi che rotolano". Il nostro Woody fa un po' tutto, lavoratore, scrittore, musicista, artista, giornalista, sindacalista facendo capire alla sua gente in maniera semplice ed efficace, il necessario per riuscire ad ottenere una vita dignitosa. La musica gli sembra una facile "condottiera " di messaggi quando è aiutata da parole taglienti, va contro la moda del tempo, il"Jazz " e lo " Swing" troppo sofisticati e commerciali per toccare gli  animi. Scrive sulla sua chitarra la famosa frase "Questa macchina uccide i fascisti ", e non sarà mai abbastanza contento delle miriadi di produzioni regalate ai suoi estimatori.

Dentro tutta questa frenetica attività, c'è anche " Questa terra è la mia terra,  "romanzo che diventa un classico della classe operaia e un altro romanzo inedito fino ad oggi" House Of Earth", storia di una coppia unita nella lotta per il possesso della propria terra e della propria casa. Solo la malattia ha fermato Woodie Guthrie in questa sua follia di inesauribili attività, un morbo ereditario che lo costringe a letto immobile , quasi impossibilitato a comunicare  se non con brevi messaggi scritti. Ironia della sorte! Muore a 55 anni nell' Ottobre del 1967. Nel letto di morte lo va a trovare un giovane Bob Dylan, che canta per lui e nella sua stessa biografia definisce Guthrie il suo più grande ispiratore, il modello della sua parabola esistenziale, un fulmine a cielo aperto che ha illuminato girando solo un interruttore, il buio della sua vita.

Ricordiamo il bel film con Keith Carradine che ci illustra al meglio la vita di questo pesonaggio, è un semplice e facile modo per ricordarlo, ma lo stigmatizza nella maniera più giusta. Sperando come sempre, di esservi stata un po' utile, ci vediamo alla prossima puntata!



12 commenti:

Elle.Palmer ha detto...

Grazie per la pazienza, i lavori sul blog continuano ma pian pianino sto terminando. Comunque... hai davvero un ottimo blog ;)
A presto

xL

nella ha detto...

Molto gentile , cara Elle... Purtroppo io scrivo solo ( con video , quando ricordano di metterli) e foto sul blog, ma la parte tecnica non è opera mia. Quindi dovete sempre perdonarmi se ci sono dei terribili ritardi. Un bacio e grazie di essere qui.

Adriano Maini ha detto...

Non ricordo più se fu quel film a farmi appassionare alla sua figura, ma di sicuro da allora ho cercato avidamente notizie su di lui. Ed anche diversi dischi. E questo, il mio complimento ate!

nella ha detto...

Ciao ADRIANO caro, sempre così gentile e carino con me... Woody è una figura molto romanzesca . Può veramente affascinare! Una favolosa giornata , prezioso amico!

Alligatore ha detto...

Sei stata impeccabile, gran bel ricordo di un personaggio fondamentale per la "nostra" cultura.

nella ha detto...

Tu ALLI caro , come sempre troppo , troppo generoso...Non è così complicato fare un ritratto di un personaggio così poliedrico come Woody... Bacio stratosferico!

Pupottina ha detto...

la musica riesce a esprimere determinate situazioni ed è innegabile quanto si addentri nel periodo storico in cui viene composta

nella ha detto...

Ben detto PUPOTTINA mia.....abbraccione!

Maraptica ha detto...

Qui c'è sempre qualcosa da imparare, soprattutto se chi ci passa (guarda me) è una capra in materia! Un bacione nella

nella ha detto...

Troppo generosa cara MARAPTICA... Se tu sei una capra mi unisco al gregge con te!!! Ricambio un grande bacio!

Vaty ♪ ha detto...

Ciao nella
Ma grazie per il tuo gentile commento
Che bello qui ! Ho letto la frase sulla musica e sono rimasta incantata ..
Anche questo post e' un vero inno alla musica e a chi ha dato un gran contributo.
Conplimenti cara
Anche io tu seguirò ora!

nella ha detto...

VATY cara, troppo gentile e generosa....Si cerca sempre di fare del nostro meglio e di fare contenti un po' tutti quanti!Un grande abbraccio e ancora grazie!

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.