............. Dall'amore spesso non nasce la musica, ma dalla musica spesso nasce l'amore!....

venerdì 10 settembre 2021

Il restyling di Joe Biden


 


Premetto, non desidero fare un post politico, non ne sarei all'altezza, non mi interesserebbe farlo,  pur avendo le mie idee da profana, non sarebbe idoneo al blog che tengo, quindi andiamo più sul gossip e sulla leggiadria. Tutti chi più  chi meno, sapranno che Biden è il 46 ° presidente americano , il più anziano con 78 primavere, democratico di nascita  e sposato in seconde nozze , come la moglie, la bellissima Jill di origini siciliane, modella da giovanissima per un breve periodo, professoressa d'inglese, lavoro mai lasciato anche dopo l'insediamento del marito. Una donna di carattere è evidente e questo mi fa molto piacere, la bandiera italiana , sventola alta, almeno quella! La cosa che mi ha colpito in maniera particolare ,in questo periodo, sono le chiacchere che sono state fatte sul presunto restyling  fatto al presidente, prima del suo insediamento. Sappiamo che gli States  in questo momento , non vivono giorni  felici, l'abbandono repentino e fatto in maniera non del tutto gloriosa dell'esercito statunitense nell'Afganistan, non è stato un modello da seguire. Tutte le guerre, chiamate" missioni di pace" hanno uno scopo ben più concreto di quello della conquista di un popolo, ma delle ricchezze e possibilità che un popolo possa donarti, con aiuti sicuramente inferiori a quello che ci possa dare. Tutti o quasi , sappiamo della locazione dell'Afganistan, ben protetto da tutti i lati, incastrato come una pietra preziosa tra gli altri stati e le montagne.  Ma questa guerra si doveva fare, portandosi dietro morti a volontà, e mi chiedo ancora , quando sarebbe finita, se i Talebani non avessero invaso il campo. Nessuno e sottoscrivo nessuno si sarebbe sognato di insidiare questo luogo, ma l'America si . Ora i talebani hanno come regalo armi speciali che i nemici hanno lasciato in ricordo, dopo una fuga disorganizzata ma veloce , per portare a casa il salvabile. Ora i mi chiedo , in queste attuali condizioni, si fanno articoli sulla ricostruzione fisica del presidente Biden?Ma a


voi sembra una cosa intelligente quella di proporci  il suo trapianto di capelli anche se più candidi, denti rifatti per sistemare il sorriso, appianamento delle rughe con filler e con lifting. Insomma ringiovanimento totale. Ma non c'è nulla di male, chi non è rifatto oggi è una pecora nera, ma vi sembra  proprio necessario metterlo in piazza in questa situazione sicuramente non allegra per nessuno di noi. E perchè non spiegare invece , se tutto corrisponde a verità, le ultime prole di Bin Laden che diceva al suo popolo " ammazzateli tutti ma lasciate vivo Biden, ci penserà lui a rovinare l'America"!!!!  Fermiamoci un attimo e riflettiamo, ma perchè queste parole, che significato hanno, dove ci porteranno, ma dove andremo a finire. Ma ricordiamo Biden come un uomo che ha perso moglie e una figlia in un incidente di macchina , un figlio per un tumore al cervello mentre viveva una brillantissima carriera politica  Ricordiamo Biden quando disse "io più di un uomo politico , sono un padre".. E invece no, parliamo di chirurgia estetica! Riflettiamo un momento gente e facciamoci qualche domandina, anche senza alcuna risposta..Non guasta!. 

11 commenti:

Gus O. ha detto...

Biden era il vice di Obama. Non ha la caratura di un presidente. E' solo un testardo con intelligenza scarsa. Ora ha la grana del Covid-19. Solo un americano su quattro è regolarmente vaccinato. Ha già minacciato di rendere la vaccinazione obbligatoria.
Un abbraccio Nella.

silvia de angelis ha detto...

Un presidente che, al momento, non si puà stimare....vedremo se in futuro proprorrà qualcosa di meglio agli states...
Un abbraccio carissima Nella, silvia

Pietro Sabatelli ha detto...

Maledetto gossip sì, comunque restyling o meno, l'età si vede...

Franco Battaglia ha detto...

E' uno al quale ha detto davvero male.. solo tra Covid e Afghanistan, s'è giocato la reputazione..

Nella Crosiglia ha detto...

GUS caro mi sembra che il vice di Obama fosse il figlio di Biden , morto a 46 anni per tumore al cervello.Periodo nero per Joe Biden. tra vaccini e guerre. Non penso comunque abbia la caratura di un presidente americano. Vediamo che succederà. Un abbraccio forte!

Nella Crosiglia ha detto...

SIVIETTA mia, sono sempre stata un po' perplessa per questa elezione, il proseguo non è stato facile per lui, che succederà. Speriamo senza alcun dubbi meglio!
Bacio soave mia cara

Nella Crosiglia ha detto...

Magari si potesse fare un restyling alle teste , non dico specificatamente in questo caso..chissà qualcosa migliorerebbe? O no? chissà...dolce notte caro PIETRO!

Nella Crosiglia ha detto...

FRANCHINO mio la fortuna non è amica di Biden, sia nella sua vita prima di essere presidente sia ora. Tra disgrazie e morti in famiglia e ora una politica molto nebulosa...cosa succederà in futuro? Speriamo meglio dopo tutto questo nero!!!!Bacioni

J_D_La_Rue_67 ha detto...

Ciao Nella!
Non sapevo molto di Biden tranne che fosse il rottamatore di Trump è per questo mi sta simpatico (per quanto può esserlo un presidente americano).
Tutto considerato ha l'aria della persona sensata, e vabbé, dopo Trump ce l'avrebbe anche Paperino. Ahahah!. Personalmente mi ricorda Carter, però senza noccioline!
Per ora l'unico passo falso con l'opinione pubblica, ma relativamente, è appunto questa ritirata, ma era una situazione assurda che si trascinava dai tempi di George W. Bush, o come diceva un mio amico, George "viva" Bush. Per chi non ricordasse cos'era Bush, ecco un articolo con foto, così vi rovino la digestione:

https://www.repubblica.it/online/mondo/bushguerra/bushguerra/bushguerra.html

Praticamente Biden si è trovato con il cerino in mano, in quanto era il momento di finire questa commedia, e ci ha fatto la figura di quello che "molla". Per me è OK, ma probabilmente l'abbandono fornirà ossigeno alla propaganda dei Trumpets, sebbene Donald sia stato il vero artefice della ritirata.
E' un po' la situazione che dovette affrontare Ford nel 76 dopo la caduta di Saigon, sebbene il contesto sia diversissimo, e non ci possa essere alcun paragone (tranne forse un tenace nazionalismo) fra Vietcong e Talebani (i vietcong mi piacevano, i talebani no).

https://nymag.com/intelligencer/2021/08/saigons-fall-didnt-end-gerald-fords-presidency.html

Sulla moglie di Joe nente sacciu, nemmeno che fosse di origine sicula (siculo-normanna a giudicare dalla cofana di capelli, se genuina).

Sul restyling di Joe, beh ognuno ha le sue debolezze, non mi sento di condannare specie avendo qui in Italia l'esempio di un noto farabut... ehm, "uomo" politico la cui grinta è ormai quasi interamente composta di plastica, silice e derivati del catrame. Al confronto quelli di Joe sono ritocchini!

I politici son vanitosi. Se l'ego dei presidenti americani si soddisfacesse solo con la ricostruzione fisica, sarei contento... invece vanno di qua e di là e esportare democrazia. E scelgono spesso posti dove l'orgoglio nazionale è troppo forte per sopportare la loro presenza.

E ora una canzone "politica" con un bellissimo testo:

https://www.youtube.com/watch?v=7xxgRUyzgs0

P.S.: un grande abbraccio!





Nella Crosiglia ha detto...

JDLARUE mio caro , non sono totalmente d'accordo su quello che dici, ma come lo esprimi tu, mi piace tutto...hahahaha. La sua elezione era già un fatto scontato , personaggio invisibile, diversamente giovane, ma qualcuno doveva pur salire per i democratici, e allora , facciamo la conta e prendiamo lui. Non un personaggio di politica, un uomo pieno di disgrazie, ma ci vuole qualcun che accetti la poltrona. cerino o non cerino, L'America ha il più alto numero dei non vaccinati, la fuga , perchè non è stata una ritirata , dall'Afganistan semplicemente penosa..ma sono troppo cattiva forse perchè ho sonno e vedo solo il mio letto.Presidenti senza errori ( volevo mettere orrori) ce ne sono stati negli States, non lo nego, e allora godiamoci la tua canzone che mi è piaciuta moltissimo. Ti mando un bacione e buona notte!

Alligatore ha detto...

Seguo sempre meno la politica, distratto dagli accadimenti della mia vita, e forse faccio male. Io sono sempre stato contro questa sporca guerra, nata da frottole e per conquistare un territorio da sempre fondamentale. Secondo me se ne sono andati lasciando una situazione confusa e con dei cattivoni da film, retrogradi e bellicosi, per poter fare qualche altra guerra tra qualche anno. Che poi si parli del suo lifting invece di cose serie, sulle quali si può essere in sintonia o meno, vuol dire che ho ragione ha disinteressarmi a questa politica, per pensare agli accadimenti tristi della vita mia...