Lettori fissi

Dall'amore spesso non nasce la musica,

ma dalla musica spesso nasce l'amore!....


martedì 26 agosto 2014

Grace

Questa sera , pur non desiderando scrivere nulla perchè il mio mood non è dei migliori, penso però  sia la sera giusta per ricordare i 20 anni di questo straordinario album che ha segnato non poco la mia vita.
Non so se si possa raccontare in maniera oggettiva un album come questo, so solo che appartiene alla storia del rock contemporaneo. Non sono  e lo ripeto, la persona più idonea a parlarne , perchè l'ho amato troppo, ascoltato fino a consumarlo, compagno sempre delle mie scelte personali.E' stato il mio disco in un'età formativa, l'età che ti plasma veramente anche se forse di anni ne avevo qualcuno di meno.
Il suo creatore non può celebrare il suo anniversario, è morto nel 1997, una delle morti più strane della storia del rock, talento immenso e voce senza eguali, graffiante e dolce allo stesso tempo.Ho sempre trovato una strana ispirazione nel sentirlo cantare e seguivo quasi ipnotizzata le sue parole, scoprendo sempre qualcosa di intrigante e diversa in ogni suo pezzo.Voglio solo ricordare la canzone d'amore più struggente della storia ,quella che mi va di sentire questa sera di crisi totale"Lover you Should' come over"..Ascoltatela e fatemi sapere...
Potrei raccontarvi mille curiosità per dovere di cronaca, sulla registrazione di " Grace", ma ho quasi pudore nel svelarvele.
 Sappiate che furono lunghe e complicate, sappiate che i vari produttori impazzivano nel sentire le varie versioni delle canzoni di Buckley, le sue mille ispirazioni da Leonard Cohen( famosa la sua splendida cover di Hallelujah)a Edith Piaf ai Led Zeppelin.
 Ma l'importanza di tutto questo è una sola. " Grace " non invecchia, non perde punti confrontata con altri brani, resta sempre uno degli spartiti migliori della musica.
Buon compleanno Grace, peccato non poterlo dire anche per il nostro Jeff..Perdonatemi, questa sera gira così!

sabato 23 agosto 2014

Nikita


Volevo attendere di fare qualche foto in più a questa nuova strana creatura che si è venuta ad aggiungere alla mia famiglia di pelosoni, ma non mi ha dato il tempo di fare foto recenti e molti di voi mi hanno chiesto già di farvela conoscere!
BUDZAMNN SI RACCONTA.... Come vedete ho preso la foto che la mia cara amica Lella del canile Enpa di Saremo mi aveva inviato e per non farvi attendere oltre, cerco di accontentarvi..In seguito spero di riuscire a mantenerla ferma, e farvela vedere in una delle sue mille espressioni di attrice e ..credetemi ..ne vale la pena!!!!
 Sicuramente  lontana anni luce da Bianca,Nikita si presenta sia fisicamente sia caratterialmente così.Appena Bianca, mia indimenticabile Principessa ha passato il ponte , la mia amica al pomeriggio stesso è arrivata con altre volontarie con questo fagotto canino, simile ad un procione, grassoccia tanto da avere una forma tubolare , da tavolino vagante ed instancabile nelle sue manifestazioni affettive. Il mio cane anziano Budzmann ha trascorso un giorno e mezzo intero per capire di cosa si trattasse, finchè esausto ha rinunciato per dedicarsi con maggior cura alla sua artrosi che lo rendeva quasi un semovibile.....
Il ricambio , se così si può erroneamente chiamare , è stato molto forte ed anch'io stento a ritrovare per casa questo nuovo "acquisto". Non desideravano vedermi piangere ancora, non desideravano vedermi triste, come se tutto si potesse dimenticare in un attimo, ma ringrazio tanto queste poche persone che erano rimaste così scosse dalla mia situazione attuale e volevano farmi del bene.
Certo ci sono riuscite, appena vedo questo strano scherzo della natura , che poi è un Australian Shepperd, mi viene solo che da sorridere, perchè è talmente buffa, credetemi che non si può fare altrimenti. Una trottola in continuo movimento, pronta a dare e ricevere carezze e affetto, pronta a guardarvi con espressioni che vi assicuro possono entrare a fa parte degli Academy Awards. E' sempre sorridente, si lei sorride, vi pianta le zampone sul petto e incomincia a leccare e non finisce mai se non la esortate finalmente a desistere. Sempre vicino ai fornelli ( Brian , l'house boy, la chiama la "cocinera") io più volgarmente la battezzo "zoccolona", perchè ne ha tutte le sembianze.E penso , vi confesso, a quella che è stata la mia compagna di tanto tempo e la sua regalità, la sua superbia, la sua bellezza e la sua distanza . Ma tanto tanto vicino a me...E poi ammiro questa creaturina dagli occhi espressivissimi che mi guarda in mille modi, e il mio cuore si scioglie. Ci sei già entrata dentro Nikita mia, Nikka birichina cacciatrice accanita dei miei gatti , con la paura folle della scopa....
Ecco com'è la vita e come diceva mia nonna molto saggiamente" morto un vescovo se ne fa un altro",ma per me non è proprio così. C'è posto per un altro , ma non si dimentica così facilmente ..anzi..spesso i ricordi ti possono anche tenere a galla e io ci nuoto e ci sguazzo abbastanza bene a volte!
 Un bacio forte a tutti! E mille slurponi dai miei cagnotti....

martedì 19 agosto 2014

Il Fascino


Voltiamo pagina, abbandoniamo la musica per pochissimo,ma è impensabile non ricordare questa donna , sicura del proprio fascino che continuava a ripetere " non è importante quello che sembro,ma quello che mi sento dentro"... Riflettete un attimo vi sembra poco? Ai giorni nostri è un'opinione che ha un valore immenso..
 Non voglio paragonarla alla mia attrice preferita , altra donna con una classe e un allure completamente diversa, ma come lei inimitabile, e mi riferisco ad Audrey Hepburn, ma solo per farvi notare che il fascino non si compra , lo si ha e basta.
Lauren Bacall da ex indossatrice è ricordata per la sua eleganza innata e irraggiungibile, quando incontra l'amore della sua vita in " Acque del Sud" , Humprey Bogart è già affermata nel campo della moda, all'epoca un mondo nemmeno immaginabile oggi. E questa è la vera eredità di Lauren alle donne più giovani soprattutto: la seduzione è un dono, sentirsi bene è una conquista!Si può essere più o meno belle,ma la sciatteria e l'approssimazione si pagano sempre!
Il suo fascino è già presente in lei a soli 19 anni, capelli color tigre e occhi grigio verdi, non ama il trucco forte, non ama sembrare pallida, usa poco rossetto, detesta le giacche corte perchè è alta e slanciata.Non è una ragazza uscita dalla guerra, che tanto ama lo scrittore americano James Ellroy, la Bacall non ama strafare, non lo farà mai, ha il senso del limite, e questo dovrebbe suggerirci molto. Basta ascoltare la sua voce bassa, modulata, a cominciare dalla sua famosa battuta "...sai fischiare Steve?..."rivolta a Bogart. Voce alla quale non siamo più abituati, calma , sicura....noi assaliti da toni striduli, troppo alti, quasi bercianti, ovviamente femminili, perchè scusatemi non vorrei sembrare femminista se ciò vi disturba, ma stendiamo un velo pietoso su quelli maschili( bordata di insulti, mi ritengo crocifissa!!!)
Lauren Bacall sarà sempre su di un piano superiore, più nobile anche quando arriveranno Liz Taylor,Marilyn Monroe, Brigitte Bardot,etc etc...molto più fortunate per carriera e fama...., pur non essendo affatto contemporanee.Una ragazza d'oggi potrebbe copiarla senza sembrare ridicola e fuori tempo, la Garbo era troppo alta,la Crawford aveva carattere senza classe,Hedy Lamar la più bella ma inaccessibile. Non si può clonare il sublime, si può solo vederlo se si è fortunati.
Lauren ispira lo stile nel volto oggi di una modella splendida Arizona Muse, con un inequivocabile tributo alla diva americana. Sguardo simile e sicuro, i capelli flessuosi, le labbra morbide,mentre il volto della Bacall trionfa nei social network.Ed è un paradosso strano, da un lato lo stupore di poter postare una donna così seducente dall'altro tutte le " starlette",stelline, sciroccate che ci finiscono regolarmente , sembrano insignificanti.
Ricordiamoci quello che ci ha insegnato , portiamocelo dentro, perchè è proprio la nostra interiorità che rispecchia la nostra bellezza.Lei quando lo disse aveva solo 22 anni...Possiamo impararlo anche più tardi, non c'è fascino per l'età, basta averlo!

sabato 16 agosto 2014

Summer

Non so neppur io cosa desideravo scrivere in questa serata di festa estiva, di gioia , di chiasso..mentre io sono al lavoro..con i pelosoni e mi manca a tratti il silenzio della campagna, mentre gli amici nelle altre villette dimostrano tutta questa loro gioia che  come sapete , spesso per me è impensabile e soprattutto incapace di manifestarsi nelle grandi occasioni. E allora? E allora " Summer" una canzone tipicamente estiva,che avete già sentito e anche , forse , canticchiato.Vi chiederete , " ma hai voglia di scrivere questo"? No... però lo faccio perchè parlo con voi e mi sento meno sola e voi, lo so , ora ne sono quasi sicura ..mi rispondete.
Veniamo al dunque, chi di voi conosce Calvin Harris, lo scozzese volante , ragazzone di spiccate qualità , nulla da eccepire, collaboratore efficace, produttore capace , grande senso del denaro, ottime speculazioni come suo inizio e  ora primo tra i deejay e famoso cantante solista. Ne ha fatta di strada vero? E anche molta oserei dire! Ha scelto un titolo che è tutto un programma per il lancio di questo suo singolo" Summer", (estate) e cosa poteva essere più rappresentativo?
Parte il pezzo e la magia ha inizio, pochi secondi e siete già catturati ( se non lo foste , fatemi sapere...),suono prettamente pop-dance e siamo trascinati tutti in queste atmosfere di agosto.L'uscita del disco coincide con la sonorità che in questo momento spopola il mercato e al nostro Calvin non poteva dare se non che ottimi risultati.Anche con la sua canzone precedente "Feel so close" non volle avvalersi di nessun altro cantante , ma solo della sua voce, scarna da influenze beat o da sintonizzatori, come tracce di disco dance dell'ultimo decennio. Due milioni di album e  35 milioni di singoli venduti in tutto il mondo , non male , ma cosa ci fa capire...Che Harris la musica la conosce bene!Dopo aver collaborato con molti artisti come Kilye Minogue, Rihanna etc e avere pure scritto e arrangiato per loro, non sorprende che abbia deciso di pensare solo a se stesso.Obiettivo centrato, " Summer " è un fenomeno mondiale. In Usa è tra le primi 10 di Billboard , la Bibbia della musica, e in Europa è uno dei brani più suonati dalle radio.
 E allora ragazzi miei cosa aspettiamo?Sul far della sera è bello abbandonarsi alla musica, le note risultano più vivide , il caldo si smorza( quando c'è!!!)e..attacchiamo questa colonna sonora e buttiamoci nelle danze ..Forza!

mercoledì 13 agosto 2014

Ciao indimenticabile Robin


Ne hanno già parlato tutti, ne avete già parlato in molti, ma io non posso esimermi dal ricordarlo. Uno degli attori che amavo sopra ogni cosa, ogni suo film goduto nei minimi particolari e quella sua frase così profetica oggi" Se guardi al mondo con occhi onesti , non puoi che diventare triste e la tristezza fa ridere. Un comico deve essere onesto, parlare liberamente e abbracciare la realtà". L'hai abbracciata troppo stretta questa realtà caro amico mio, che mi hai tenuto compagnia, in molte ore della mia vita, facendomi ridere , piangere, gioire e commuovere.Scherzavi su ogni argomento senza paura, ma eri un uomo molto malinconico malgrado le apparenze e sapevi di esserlo.Il tuo clown triste si intravvedeva sempre, per far ridere gli altri ed essere tu stesso tormentato e depresso.Mi chiedo quante volte hai fatto i conti con la vita, ma nella tua villa , con lo splendido sole della California, a casa tua hai deciso di abbandonarla questa esistenza.Hai abbandonato i pensieri, le voci che ti tormentavano , non hai lasciato messaggi come per farci capire che noi avremmo compreso, ti sei allontanato da solo , in silenzio, perchè già immaginavi sarebbe stato cosi'."Della vita ho capito che arrivi solo e parti solo, la parte bella è che in mezzo conosci tanta gente interessante...."
Tu comico di razza ci hai fatto ridere di gusto e piangere di cuore, con pellicole entrate nella storia del cinema, pur lottando senza pace tra l'alcool e la cocaina.Ti nascondevi con la tua polvere in un luogo tranquillo, non ti eccitava , ma ti calmava e ti dava la possibilità di tacere. Cosa a te sempre proibita perchè parlavi come un fiume in piena, una battuta dopo l'altra , un personaggio dopo l'altro, sempre sul palcoscenico anche spesso nella vita, come testimoniano i tuoi colleghi, che in comune hanno lavorato con te , ma non ti hanno forse mai veramente conosciuto.Ti nascondevi con humor, parlare tanto per non dire nulla,così si è quando la sensibilità ti travolge e ti rende vulnerabile anche quando le brutte azioni ti fanno stare molto male e avresti voluto evitarle.
Ed ecco le tue parole di poco tempo fa"E' come essere sul ciglio di un precipizio,e guardi in giù rapito e senti nella testa una voce calma e suadente, che ti dice di saltare". Salta Robin salta , hai saltato , ti sei rialzato , hai ripreso, finche' il baratro ti ha inghiottito, una soluzione definitiva a problemi temporanei...
 Il sipario è calato su uno dei nostri attori  più geniali e più ricchi di talento. Riposa in pace o mio capitano!!!!
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.