Lettori fissi

Dall'amore spesso non nasce la musica,

ma dalla musica spesso nasce l'amore!....


sabato 22 novembre 2014

Soluzione Tiziano e l'introversione....


Senza ombra di dubbio possiamo dare la palma della vittoria a questo quizzino introverso alla nostra Stella Paola, che sicuramente conosce Tiziano Ferro molto meglio della sottoscritta. Non dovrei aggiungere nulla a quello che già lei ha specificato nel commento , ma spennello solo qualche cosina...
Ci sono quattro cose specifiche che rendono felice il nostro artista in questo momento, un singolo fortissimo, una raccolta in arrivo, l'annuncio di un tour negli stadi, e un video, il più significativo dove incontra il giovane se stesso e può finalmente dire "Sono cambiato, ora posso essere felice".
Ha iniziato a cantare , non tanto per la fama, ma per riuscire a dischiudere le sue faccende personali, che non erano proprio uno scherzo come sapete alla sua età. Nell'interpretare se stesso è vestito con gli abiti che ha indossato nel corso degli ultimi 13 anni, sono gli originali ed è simpatico scoprire che può ancora indossarli.
Il titolo della canzone " Senza scappare mai più" come Paola giustamente ha detto, doveva essere "Correrei", era nel pieno di una delusione amorosa e chi non fuggirebbe in questi frangenti, via dal dolore e dalla sofferenza, ma quando la crisi non ha motivazioni, non ha una degna risoluzione, qualcosa cambia dentro di noi , perchè tutto può trasformarsi.
Farà una hits , perchè di solito dopo dieci anni di attività , è dovuta al pubblico, ma deve sentirsi pronto, non costretto da cavilli burocratici e libero di scegliere le canzoni che più lo rappresentano.
Ha imparato ad esplodere con cautela, non tutto in una volta, dicendo le cose come stanno, rispettando i suoi tempi, non più schiavo delle esigenze altrui, considera solo oggi le sue priorità sicuro che le persone le rispetteranno, con gentilezza e senza drammi. E' stata molto dura per lui cambiare, quando ci si sente schiacciato da mille insicurezze e da montagne di disistima.
Un piccolo rimpianto è quello di non essersi goduto per molto tempo la vita come la desiderava, neppure nelle piccole cose, neppure per il successo.La cosa che rimpiange maggiormente è aver rinunciato ad una vita sentimentale, ha perso tempo, voleva rincorrere aspettative inadeguate, voleva parametri di normalità...pur essendo un uomo era ancora troppo bambino.
La Paoletta ci ha svelato il suo categorico rifiuto per i social network, ha inserito con fatica il suo nome su Google dopo anni, in compenso adora la televisione e la radio, perchè gli piace , lo diverte e ..lo fa sentire anche " vecchio".
Lo vedremo negli stadi in estate, di nuovo all'Olimpico come nel 2009, ma allora era emotivamente impreparato. Ora tutto questo sarà solo una grande festa, un altro sogno realizzato nella personalissima lista di Tiziano.
E questa è tutta per te Stellina mia mentre la canzone che ti invio ..è un pochino anche per me, perchè me lo ha fatto conoscere meglio!

giovedì 20 novembre 2014

Quizzino introverso con Tiziano


Questo post lo dedico come sempre a tutti voi, ma in particolar modo alla mia grande amica Stella Paola, del blog " A chi non è come neve" e vi invito pure ad andare a trovarla, vi sentirete più leggeri , più felici e più profondi.Maurizio, il suo adorato compagno, mi ha spronato più volte a parlare di Tiziano Ferro e io , dimenticando come sempre i compleanni, ho scordato quello di Paola, ma ora mi perdonerai almeno un pochino?
Dovresti essere felice Paoletta , momento d'oro per il tuo idolo. Perchè? Ci sono tre cose che lo rendono felice, anzi quattro, tanto da fargli dire "Sono cambiato, ora posso essere felice!"
State attenti tutti al testo che scrivo, a chi è interessato naturalmente, perchè è un quiz un po' atipico, inserito tra una riga e l'altra. Quindi siamo certi che Tiziano non ha iniziato a cantare per salvare il mondo, ma perchè ha iniziato? Chi lo conosce bene( Paoletta mi hanno detto che risponderai a tutto, quindi aguzza gli occhi e la mente...), saprà la vera motivazione personale e psicologica. Escludete andare al Festival di SanRemo, vedersi sulla copertina di un disco, girare un video a NYcity....
Tiziano aveva voglia di incontrare tutti i" vecchi" se stesso, i protagonisti dei video passati ed io chiedo quanti anni sono trascorsi da quando ha indossato il primo abito?Curiosità strana è che li conserva ancora, senza darli in beneficenza.
Cosa semplice per chi lo ama veramente." Senza scappare mai più" il suo ultimo singolo, come avrebbe dovuto intitolarsi? E a che cosa di preciso si riferisce?
Altra domandina tranello, ma semplice  per farvi riposare un pochino, prima dell'ultimo album ha fatto un disco di hits oppure no?
  Oggi non esiste più il Ferro negativo, rancoroso, senza stima di se stesso, dedito a periodi bui, anche se la fama gli è arrivata in un età quasi adolescenziale, quando un giovane poi si scopre uomo, ma la sua carriera lo ha aiutato , e nello stesso tempo imbrigliato in un vortice di successi.Dopo la tempesta , arriva il sereno e con il sorriso sulle labbra accetta quello che non può cambiare, si cambia solo quello che si può fare, senza esplosioni per aver tenuto il tutto troppo dentro noi stessi.
Sapete farmi un esempio di piccola esplosione di Tiziano Ferro? Questa non è affatto semplice, dipende molto da come lo conoscete e vivete.
Viene dalla provincia ed è tenuto a pensare che solo con il dolore si acquista dignità, di conseguenza il successo potrebbe sembrare frutto immeritato, può farti sentire sbagliato e accrescere i tuoi dubbi, se sei fragile ed incerto.
Che cosa possiamo dire che Tiziano ha perso in questi anni?  Che cosa può rimpiangere maggiormente?
Quizzino introverso , è vero, ma soffermatevi su questo cambiamento: prima nelle sue canzoni c'era il mondo che desiderava, ora nelle sue canzoni c'è il mondo che ha vissuto.
E allora cosa rifiuta categoricamente , considerandoli il mezzo più efficace di" stalking " esistente?
Che cosa gli piace dunque come mezzo di comunicazione via etere?E come ultima tortura , quale sogno sta per essere realizzato nella personalissima lista del cantante, pur avendolo già provato nel 2009? E come definisce il tutto?
Sono stata cattiva? No, siete voi che diventate sempre più bravi....ho solo unito un po' di notizie alle domande , mischiandole, come una bella insalata russa, ma per chi sa e vuole provare , è  facile comprendere ciò che si mangia...Non vi sembra? Coraggio, incominciate...

lunedì 17 novembre 2014

Sia, Chandelier

Questa sera , connessione a parte , dovete scusarmi , ma vi presento uno strano post scritto per dovere di amicizia( quella vera però!!!!) che , forse non sarà adeguato al  vostro interesse  Ma vorrei tanto partecipaste alle mie critiche su questo brano musicale, prestando molta attenzione alla coreografia del balletto. Il mio grande amico " Granduca di Moletania" mi ha chiesto un parere sulla canzone e sulla ballerina che l'interpreta. Sicuramente avendo un occhio molto attento per la coreografia stessa...Come vedete , spesso ritorno all'antico e vado al mio secondo amore o primo chissà, dipende dai momenti...la danza!!! E aver l'onore di poter criticare (in senso lato) perchè ogni opinione è sempre ben accetta, una danza per poterla poi mettere insieme e renderla idonea per chi la esegue, credetemi, non è cosa semplice , ma è affascinante tanto da catturarvi completamente..Provate e esaminate pure voi, mi darete una valida mano...
Sia è una cantante atipica, australiana di nascita, molto eccletica, sempre pronta a collaborare con chiunque da David Guetta ad Eminem, da Beyoncè a Celine Dion, Kate Perry, Britney Spears etc etc...Dopo cinque anni, decide di scrivere e cantare una canzone per se stessa , questa " Chandelier" (Candeliere...), con un risultato realmente strepitoso.Il testo della canzone è anche alquanto atipico. Si descrive il vizio di darsi all'alcool per molti giovani attualmente , per " sballarsi, per dimenticare se stessi, per sentirsi grandi, per autodefinirsi diversi, per mille motivi ancora, il peggiore è quello di non voler pensare al domani..Solo la mattina dopo , a sbornia quasi totalmente evaporata , ci si rende conto della vergogna e si vorrebbe scappare via da tutto questo , mentre il sole è già alto.
La cosa  più curiosa è la realizzazione del video stesso, dove una bambina, interpretata dalla ballerina Maddie Ziegler di soli 11 anni, balla dentro una casa semideserta, a volte in forma catatonica, come una persona che non sa realmente quello che fa. Per molti le parole della canzone sono interpretate alla perfezione dalla danza, considerata di alto livello. E se permettete nel mio piccolo , ora arrivo io....
 La ragazzina ha tutti i numeri per essere considerata brava , la sua performance non passerà inosservata, ma per esprimere la profondità del tema, la sua giovane età mostra delle falle.Spesso il suo essere meccanica è dato da evoluzioni plastico-ginniche, eseguite bene , ma con estrema cura della tecnica. La danza prima di tutto è espressività, anche quando questa debba essere celata, e la giovane età della protagonista, non può arrivare a tanto. Il nulla, il vuoto, la disperazione, la mancanza di volontà , la vergogna , spesso vengono confusi in movimenti meccanici, a descapito dell'espressività, che , in un balletto così complesso deve essere interpretato da una ballerina ben più " scafata"!!!!!Ma sarebbe troppo anziana? Le ballerine non hanno età, e sul palco vivono solo i personaggi che interpretano, quindi a mio avviso, vorrei parlare con Maddie tra una decina d'anni e rifare questo balletto  con anche meno tecnica, ma più interiorità.
Severa? Lo sono sempre stata nella danza , a differenza che nella musica presa in senso lato e questo è il mio parere. Giusto o sbagliato!
 A voi la palla, sono pronta ad essere crocifissa! Per te caro Granduca, leggi e esprimi quello che ti piace, soprattutto per la nostra Elisa, promessa della danza!

venerdì 14 novembre 2014

Strane curiosità


Prima che , come sempre in queste ultime settimane, la connessione mi abbandoni per le catinate d'acqua e l'allerta due in arrivo, scrivo di questa strana curiosità, che forse già conoscete. Ma se così non fosse , eccomi pronta ad informarvi.
Vi è noto questo gradevole ragazzone inglese sicuramente, è James Blunt più volte nominato in questo blog, piacevolmente criticato nel bene e nel male da voi tutti,e amato discretamente dalla sottoscritta. non mi faccio una flebo quando lo sento, spesso concilia la mia tranquillità per non dire di peggio..ma lo accetto abbastanza volentieri e poi, diciamolo, soprattutto per noi donne, quest'aria da bravo ragazzo, il sorriso sempre pronto , gli occhi buoni, vengono a suo vantaggio...
Ora che dice il nostro James? Tutti o almeno molti conosciamo la sua nota canzone " You're  beautiful",  ci ha accompagnato per un notevole tratto di strada, l'abbiamo pure canticchiata( forse!!!), ed improvvisamente per il signor Blunt diventa una canzone fastidiosa. Voi che ne dite , gli date ragione o torto? Sorrido quando penso a qualcuno di voi, che lascio nell'anonimato , che cosa risponderebbe , ma devo per professionalità..sic..passare oltre!
Ha dato fastidio al nostro piccolo eroe di guerra,il martellante suono di questa melodia che lo ha accompagnato incessantemente per radio, secondo lui facendo odiare anche questa sua canzone dalla maggior parte dei suoi fans.Da amore a odio , come sappiamo il passo è breve.
Eppure a suo tempo la canzone era una hit per un lungo periodo in dieci paesi differenti, ha vinto un Novello Award e una nomination ad un Grammy.Nel 2005 tutti pazzi per questo pezzo, tre anni dopo infastiditi solo ad ascoltare le prime note .Blunt ha confessato di capire in pieno questo astio, ma la cosa che lo disturba è l'esserne associato!La canzone racconta l'incontro con la sua ex ragazza  in metropolitana a Londra con un altro uomo e il subbuglio dell'animo che ne consegue. James vuol farci capire che non è affatto così per chi lo conosce veramente, non è quel musone incredibilmente serio ed introverso che tutti si aspettano. Questa confessione sarà un bene o un male per lui.? La caratterizzazione del suo personaggio, in fondo era questa e se lo togliamo dal piedistallo che cosa ci resta?Fermamente il nostro Blunt asserisce di avere svoltato l'angolo...Prenderà una facciata? Voi cosa ne pensate?
 Io , come mosca bianca, me la riascolto e ve la ripropongo volentieri....Buon sole e buone stelle almeno per voi!!!!

martedì 11 novembre 2014

Una rossa che mi piace:Fiorella


Vi ho già parlato di lei tanto tempo fa, non intendo ribadire le medesime cose, ma non posso esimermi dal ripetere che mi piace  e anche molto, forse l'apprezzo di più come donna, come carattere ,come temperamento che come cantante. Scusami Fiorella, però ti ascolto. Parlo di Fiorella Mannoia l'avrete capito sicuramente,questa splendida sessantenne che sembra nata ieri , come l'ho incontrata, non la vedo affatto cambiata ne esteticamente ne caratterialmente.Si è regalata due  cd per la festa che portano il suo nome. Un titolo semplice come lei, anche se poi ha un'intelligenza e una presenza creativa da paura, basta scambiare due parole...Per questa ragazza dai capelli rossi, sono arrivati tutti con le loro canzoni, con la loro musica, anche chi è pigro , chi non esce di sera come Dori Ghezzi o Celentano.E' stupita pure lei, lo dice sorridendo , non aspettava tanta generosità, ma poi sorride come è solita fare e sono certa pensa di meritarselo....Parla con la sua voce inconfondibile, con quel timbro che ha ispirato autori più grandi, musa di ombre e velluti, di luci calde e di angoli segreti.Ha cantato ciò che amava e ha cantato con chi amava , forse sta qui il segreto? Duettare per lei è un vero scambio e diventa un  miracolo quando questo ha successo, così è anche per la Pausini, per Daniele, per il Liga, per Bubola , per Baglioni, per Battiato, perchè i desideri non hanno età, non invecchiano, rendono anzi giovane e poi con l'età si dice quello che si pensa più facilmente , anche se lei lo ha sempre fatto!Ora lo fa anche scrivendo, sempre impegnata in cause diverse, cittadina del mondo , ha le sue idee e usa la sua voce.Vede un mondo multietnico, parla decisa senza paura, senza paura delle critiche...Vive di concerti onestamente, anche se l'onestà è una parola perduta da ritrovare. Quarantasei anni di carriera in sedici brani, con il pensiero rivolto anche agli amici perduti e indossa il tempo con fierezza e onestà, sapendo di aver lavorato una vita intera.
Il doppio album è come un viaggio musicale, con una foto di lei in treno che sembra ricordare ogni fermata, ogni passeggero e continua a muoversi..Ha gli stessi sogni messi in fila questa ragazza dagli occhi azzurri, ha voglia di giocare con il tempo, di festeggiare gli altri e ha pure una scatola di foto da guardare ancora un po' . Peccato , non tutti ci chiamiamo Fiorella Mannoia!!!
Ed io mi dedico una canzone antica, ma mi rappresenta, ma ci rappresenta..perdonatemi...
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.